Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Maggio - ore 14.27

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un pari "dolce - amaro" per la Fezzanese allo Zecchini

Sotto per un gol di bomber Falconieri la squadra di Plicanti reagisce d'orgoglio colpendo un palo e ribaltando il risultato nella ripresa grazie a Veratti e Pondaco. In pieno recupero il pari maremmano con l'ex Derthona Draghetti.

Un pari `dolce - amaro` per la Fezzanese allo Zecchini

Grosseto - Nel giorno del suo esordio nel secondo campionato consecutivo di Serie D della propria storia una Fezzanese rimaneggiata, ma orgogliosa porta via un punto dallo stadio “Zecchini” casa di quel Grosseto, una delle corazzate del Gir. E, che solo quattro stagioni fa calcava i campi della Serie B. Un punto che se da una parte lascia un po’ di amaro in bocca per essere stati raggiunti in pieno recupero, dall’altra è un ottimo viatico al nuovo campionato. Mister Plicanti, privo di big della sua rosa come Frateschi, Grasselli, Lorieri e Balla Faye e con De Martino in panchina a far numero dopo il lungo infortunio, prova a recuperare almeno Lamioni. Veratti stringe i denti e scende in campo dal 1’ minuto nel tridente con Cragno e capitan Baudi. Sono ben sei, anche questa volta, i fuori quota titolari in maglia verde. Rispondono i maremmani con l’ex Catania Falconieri (3 presenze ed 1 gol in Serie A, N.d.r.) nel tridente con l’argentino Cristaldi e Marianeschi. Agli ordini della Sig.ra Grazziella Pirriatore di Bologna inizia una partita che vede la squadra di Agovino spingere fin dalle prime battute di gioco. Al 6° la prima emozione quando sul cross di Nava è Demartis a provare al volo la battuta a rete con il pallone che finisce però ampiamente sul fondo. Passano pochi minuti ed ancora Nava serve questa volta Marianeschi che parte palla al piede e, dopo una cavalcata solitaria, calcia non inquadrando lo specchio della porta. Al 14° si vede la Fezzanese, ma la conclusione di Cito dalla grande distanza non crea problemi a Cancelli che para in sicurezza. La partita la sbloccano i toscani quattro minuti più tardi quando è il bomber locale Falconieri ad insaccare alle spalle di Otranto Godano un assist di Marianeschi. La risposta della squadra di Plicanti è immediata, ma al 21° i “verdi” di Fezzano non riescono a sfruttare un errore difensivo dei locali quando Cancelli buca il retropassaggio a seguito di una bella iniziativa sull'asse Baudi - Veratti. La squadra spezzina comunque alza il proprio baricentro e, dopo una punizione di Baudi alta, è lo stesso capitano ospite a chiamare alla parata Cancelli al 29°. A seguire ecco una pericolosa incursione sulla corsia di sinistra di Pondaco, ma in questo caso è bravo il N°1 del Grifone a fare sua la sfera in presa bassa. Passano pochi minuti ed i maremmani rimangono in inferiorità numerica quando nel giro di 120” secondi, tra il 31° ed il 33°, Clemente si becca due gialli che lo allontanano dal terreno di gioco. Al 37° Fezzanese sfortunata e vicinissima al pareggio con Pondaco che colpisce in pieno il palo concludendo da fuori. La partita ora è piena di ribaltamenti di fronte da una parte e dell’altra: al 41° ci prova Veratti con Cancelli che fa buona guardia. Il finale è del Grosseto quando un tiro centrale di Falconieri viene respinto dalla difesa, palla recuperata da Demartis che centra ancora per l’attaccante fermato per fuorigioco, una decisione contestata aspramente dalla squadra di casa. Nient’altro da segnalare nel primo tempo e squadre che tornano negli spogliatoi per l’intervallo. Ripresa che vede Draghetti, vecchia conoscenza dei verdi dato che la scorsa stagione militava nel Derthona, al posto di Cristaldi nei locali e Russo in vece di Delvigo tra gli ospiti. I secondi 45’ minuti iniziano con una sfilza di ammonizioni comminate nei confronti degli ospiti quasi l’arbitro volesse subito ristabilire la parità numerica in campo. Ne fanno le spese Cragno, Bertagna, Russo e Viscardi sanzionati nel giro di appena 6’ minuti di gioco. Al 60° autentico miracolo di Otranto Godano quando il portiere dei Verdi respinge con il piede la conclusione di Falconieri scattato sul filo del fuorigioco e presentatosi a tu per tu con l’estremo difensore nativo di Crotone. Poco dopo ci prova Demartis ed il portierone fa ancora buona guardia. Plicanti decide di giocarsi il tutto per tutto ed ecco che inserisce Lamioni, all’esordio in gara ufficiale con la nuova maglia, al posto di Cragno e Ferri al posto di Neri passando al 3 - 4 - 3 con ben otto esordienti in Serie D. Ed al 73° la Fezzanese trova il gol del pareggio quando Veratti brucia la difesa ospite di testa sugli sviluppi di un angolo calciato da Baudi ed insacca all’angoletto basso dove Cancelli non può arrivare. Al 77° Agovino richiama capitan Demartis per Lombardi. Passa appena un giro di lancette e la Fezzanese ribalta tutto: Ferri corre via veloce sulla corsia di destra e mette al centro un pallone sul quale dall’altra parte si fionda Pondaco (nella foto durante il trofeo "Mattia ed Ilaria" contro lo Spezia Calcio al Picco, N.d.r.) che in tuffo di testa sigla un gol spettacolare che manda avanti la squadra di Plicanti. All’85° però ecco il rosso diretto comminato proprio a Ferri per un’entrata in ritardo su un avversario e così viene ristabilita la parità numerica in campo. Il Grosseto a questo punto spinge sull’acceleratore alla ricerca del pareggio. Ci vuole tutta la bravura di Otranto Godano all’86° con il portiere dei verdi che con un vero e proprio miracolo evita la marcatura avversaria deviando un tiro a botta sicura scagliato dai toscani dal cuore dell’area di rigore. Si arriva al 90° con l’arbitro che concede quattro minuti di recupero e proprio al 92° il Grosseto trova il gol del definitivo 2 – 2 che con Draghetti che con una spettacolare semirovesciata riesce a depositare in rete il pallone. Non succede altro e la partita finisce così in pareggio lasciando un po’ di amaro in bocca alla squadra spezzina che aveva cullato nel finale il sogno di sbancare lo “Zecchini”. Tra gli ospiti grande prova di Otranto Godano autore di tre parate spettacolari. Ottime anche le prestazioni fornite da Pondaco, Veratti e Baudi. Nel Grosseto il migliore è Falconieri, bene anche Draghetti nella ripresa.
Da segnalare attimi di paura in tribuna quando un'operatrice di TV9 Grosseto è caduta rovinosamente dai gradoni della tribuna, sono dovuti intervenire i sanitari del 118 per prestare le cure del caso alla donna e portarla in ambulanza al più vicino pronto soccorso.

Tabellino
Grosseto – Fezzanese 2 - 2
Marcatori: 18° Falconieri, 73° Veratti (F), 78° Pondaco (F), 92° Draghetti (G)

Note: espulsi al 33° per doppia ammonizione Clemente (G) all’85° Ferri (F) per gioco pericoloso, ammoniti Clemente (G), Sbardella (G), Cragno (F), Bertagna (F), Russo (F), Viscardi (F) ed Otranto Godano (F) per comportamento non regolamentare, spettatori 470, campo color giallo paglia.

Grosseto: Cancelli, Clemente, Guidotti, Casini, Sbardella, Vecchi, Falconieri, Navas, Cristaldi (46° Draghetti), Marianeschi, Demartis (77° Lombardi). All. Agovino
A disp.: Galizia, Mancianti, Majuri, Gargiulo, Benucci, Lopez, Varfaj.

Fezzanese: Otranto Godano, Bertagna, Pondaco, Viscardi, Schiattarella, Neri (65° Ferri), Cito, Delvigo (46° Russo), Veratti, Baudi, Cragno (65° Lamioni). All. Plicanti
A disp.: Saluzzo, De Martino, Maini, Biasi, A. Fiocchi, Cupini.

Arbitro: Sig.ra Grazziella Pirriatore di Bologna
Assistente N°1: Sig. Marco Dentico di Bari
Assistente N°2: Sig. Luca Pantano di Frosinone

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure