Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 22.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pierini: "Raggiunto il primo obiettivo stagionale, ora bisogna continuare a lavorare"

L'allenatore: "Il gol dopo 4' minuti ci ha sbloccato, potevamo raddoppiare" Cito: "Successo importante, siamo contenti." Adrian: "Volevamo finire bene, dispiace, merito alla Fezzanese". Simeoni: "Bravi a concedere poco". De Martino "Siamo maturati"

Pierini: `Raggiunto il primo obiettivo stagionale, ora bisogna continuare a lavorare`

Sarzana - Importantissima vittoria per la Fezzanese che, battendo di misura al "Miro Luperi" di Sarzana l'Argentina di Arma di Taggia, ottiene con una giornata di anticipo sulla fine del campionato la matematica certezza di poter disputare i Play - Out. Al termine del match classiche interviste post partita, il primo a presentarsi ai nostri microfoni è l'allenatore dei "Verdi" di Fezzano Pierini Alessandro.

Mister un'altra vittoria importante, ma un primo tempo in cui la tua squadra era un po' bloccata e l'Argentina ha tenuto maggior possesso palla dando tutto. Nella ripresa la tua squadra si è sbloccata ed oltre al gol ha avuto tante occasioni per raddoppiare?
"Sì, nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà perchè provavamo a prenderli un pochino alti però loro sanno muovere bene la palla e noi lasciavamo spazio dietro ai centrocampisti e ne approfittavano bene, anche se l'unica occasione clamorosa l'hanno avuta su palla inattiva. Anche noi ne abbiamo avuta una clamorosa con Grasselli, però sì non eravamo molto lucidi nei passaggi. Nel secondo ci siamo un pochino più abbassati, perchè ho pensato che se coprivamo meglio gli spazi e ripartivamo potevamo creare più pericoli. Chiaramente il gol dopo 4' minuti ci ha sbloccato e ci consentito di esprimere meglio il nostro gioco. Credo che dopo su delle ripartenze potevamo anche raddoppiare e dal quel momento loro, nonostante tenessero palla, non hanno mai più creato pericoli."

Forse l'unica pecca, se proprio se ne deve trovare una, è che nelle tante occasioni del secondo tempo la partita non è stata chiusa dal gol del raddoppio?
"Il loro portiere ha fatto due parate veramente importanti e forse, in qualche frangente, dovevamo essere un pochino meno egoisti, comunque va bene così. I ragazzi stanno facendo un ottimo lavoro ed abbiamo raggiunto il primo obiettivo che era quello di giocare i Play - Out, adesso manca ancora una partita per cercare di giocarlo in casa. Però già aver ottenuto questo risultato è importante, ora penseremo al Ponsacco e solamente dopo a dove giocheremo e con chi giocheremo i Play - Out."

Subito dopo l'allenatore ecco l'esterno d'attacco "Verde" Cito Gianmarco classe '98 in prestito dallo Spezia Calcio.

Una vittoria che vi qualifica matematicamente ai Play - Out.
"Sì, è stato un successo importante. Siamo contenti e soprattutto ce lo meritiamo perchè anche in questa settimana abbiamo lavorato duramente pensando ad un solo obiettivo ed oggi lo abbiamo portato a casa."

Un primo tempo che vi ha visto un po' contratti, mentre nella ripresa avete avuto tante occasioni anche per raddoppiare. Anche tu ne hai avute un paio abbastanza clamorose, forse è vi è mancato solo il gol del raddoppio?
"Potevamo chiuderla prima, in effetti ci è mancata un po' di lucidità sottoporta. Continueremo a lavorare in settimana per cercare di migliorare anche sotto quest'aspetto e riuscire a fare più gol alla domenica."

Ad Aprile quattro vittorie su cinque partite disputate. Ora come si deve lavorare per arrivare in forma fino al Play - Out?
"Sicuramente penseremo innanzi tutto alla partita di domenica in casa del Ponsacco. Vincere aiuta a vincere e quindi dobbiamo pensare prima di tutto all'ultima giornata di campionato, dopo inizieremo a pensare al Play - Out lavorando per arrivarci nel modo giusto e chiudere questa stagione con la permanenza in Serie D, da sempre obiettivo dichiarato di questa Società."

Sponda Argentina con il mister rossonero Leandro Andrian sostituto in panchina dello squalificato Carlo Calabria.

Un primo tempo in cui sembravate avere il pallino del gioco in mano, mentre nella ripresa dopo l'immediato gol del vantaggio la Fezzanese ha avuto anche tante occasioni per raddoppiare. Cosa è successo?
"Il primo tempo l'abbiamo giocato, abbiamo fatto un buon possesso palla ed abbiamo avuto anche una grossa occasione. Nel secondo tempo, dopo che ci siamo parlati negli spogliatoi, eravamo carichi, ma su una palla persa abbiamo subito la rete. Questo ci ha fatto sbandare per cinque minuti lasciando subito l'occasione per il raddoppio alla Fezzanese. Purtroppo abbiamo affrontato queste ultime partite con un organico ridotto all'osso e con giocatori al 30% della condizione che non si allenavano da due settimane, la stagione è stata impegnativa e purtroppo non siamo riusciti a concretizzare il possesso palla avuto anche nel secondo tempo. Ci dispiace perchè volevamo finire bene, merito anche della Fezzanese che ha approfittato di un nostro errore ed ha sbloccato la partita."

A centrocampo si è fatto sentire sia per la sua grande fisicità, sia per la qualità delle giocate espresse, è un Luca Simeoni in sicura e costante crescita nelle ultime giornate.

"Siamo oggettivamente partiti un po' sottotono soffrendo la loro qualità e non riuscendo troppo a giocare il pallone. Pian piano siamo riusciti a venire fuori trovando non solo il vantaggio ad inizio ripresa, ma anche tante occasioni per raddoppiare purtroppo non riuscendo a sfruttarle. Sicuramente siamo stati bravi a concedere veramente poco all'Argentina che rimane veramente un'ottima squadra."

Ecco poi l'esterno mancino Bugliani Lorenzo elemento dimostratosi in netta crescita nelle ultime prestazioni offerte sulla corsia di sinistra.

"Ieri è stata una partita che richiedeva molta concentrazione perché abbiamo affrontato una squadra organizzata e con giocatori di qualità, ma noi siamo stati attenti nella fase difensiva e bravi nelle ripartenze soprattutto il secondo tempo dove abbiamo trovato il gran gol di Grasselli che ci ha permesso di strappare questi tre punti fondamentali per il raggiungimento dei Play - Out. Ora manca ancora una partita di campionato e dobbiamo resettare immediatamente la vittoria di ieri pensando già a Ponsacco perché domenica si deciderà dove è con chi giocheremo la partita che vale una stagione. Il mio momento? Io mi sento bene sono in fiducia, spero di continuare a dare il mio contributo alla squadra e, come ti dissi il primo giorno che sono venuto qui, ho un obbiettivo e voglio raggiungerlo!!"

Chiosa finale per il centrale difensivo Daniele De Martino anche oggi grande protagonista con un'asfissiante marcatura sui temibili Compagno e Lo Bosco.

"Con oggi abbiamo raggiunto la possibilità di giocare il Play - Out e, grazie alla sconfitta del Viareggio, giocheremmo contro quest'ultima squadra in casa fattore importantissimo quest'anno in un match delicato come lo spareggio salvezza. Per quanto riguarda la partita di oggi abbiamo vinto senza esprimere un gioco brillante come le ultime volte, ma per la terza volta consecutiva non abbiamo subito gol. Tutto questo penso sia sinonimo di maturazione di squadra perché riusciamo a gestire meglio la gara soffrendo quando c'è da soffrire e ripartendo con azioni di contropiede. Ora ci aspetta l'ultima partita della stagione regolare con una sola possibilità: vincere per mantenere il vantaggio in classifica, poi se sarà Viareggio, Ghivizzano o Montemurlo la nostra avversaria poco importa perché ora siamo noi la squadra che gli altri vorranno evitare."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure