Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Massese e Lavagnese si dividono la posta in palio

Avvio sprint degli apuani che passano con lo sfortunato autogol di Bacigalupo, poi Croci pareggia i conti per gli ospiti. Un punto che serve poco ad entrambe anche se la zona Play - Off si avvicina

Massese e Lavagnese si dividono la posta in palio

Massa - Al "degli Oliveti" finisce in parità l'interessante scontro tra la Massese padrona di casa e la Lavagnese ospite, due squadre reduci entrambe da una sconfitta nel turno precedente di campionato che si dividono la posta in palio accorciando leggermente dal quinto posto occupato dalla coppia formata da Seravezza Pozzi e Viareggio uscite entrambe sconfitte nei rispettivi impegni a Rignano sull'Arno e Scandicci.

Le formazioni: Magrini, che nell'ultimo allenamento ha dovuto rinunciare a Brondi per via di un presunto stiramento, si affida al suo 4 - 3 - 1 - 2 con la coppia Benedetti - Gioè ispirata da Lombardi e Remorini in mediana. Risponde Venuti con il tridente formato dal centravanti Croci, dall'ex di turno Frugoli arrivato a Lavagna proprio dalla Massese a Dicembre e dal forte fantasista Addiego Mobilio ingaggiato dal Cuneo a Gennaio con l'apertura del mercato professionisti. Nel 4 - 3 - 3 ligure non trova invece spazio dal 1' minuto Basso, probabilmente non al meglio, che nel match di andata realizzò la doppietta nel 2 - 2 finale.

Primo tempo: Inizio favorevole ai padroni di casa che nei primi minuti di gioco sembrano dominare la partita, mentre Avellino e compagni faticano non poco ad arginare la manovra locale. Al 9° da un cross in area forte e basso da parte di Spinosa è Bacigalupo ad anticipare tutti in scivolata, ma infilando la porta sbagliata: la palla infatti si impenna insaccandosi all'incrocio sul palo opposto superando l'incolpevole Nassano. I ragazzi di Venuti si ricompongono e soffrono, lo stesso Nassano è bravo a neutralizzare due forti conclusioni di Raimo e Benedetti. Al 23' il portiere ospite dice di no in due tempi al colpo di testa di Gioè su azione d'angolo e così tre minuti, al 26', Addiego Mobilio recupera palla nella trequarti avversaria, si defila sulla sinistra e lascia partire un cross teso e radente sul quale Frugoli fa velo, Barsottini è impreciso e Croci può così sorprendere la difesa di casa e depositando facilmente tutto solo in rete il suo settimo sigillo stagionale. La Lavagnese sulle ali dell'entusiasmo cresce e le occasioni fioccano da ambo le parti: al 31' Remorini, liberato da un traversone mancino di Angelotti, solo davanti a Nassano calcia di potenza mandando alle stelle e sciupando in maniera abbastanza clamorosa il nuovo possibile vantaggio locale. Al 35' Lombardi si esibisce in semi rovesciata più spettacolare che efficace visto che la sfera non centra neanche lo specchio della porta. Al 42' l'ultimo tentativo della prima frazione è di Addiego Mobilio, ma la sua conclusione è fuori di poco. In precedenza Angelotti aveva sparato alto il suo tentativo da piazzato.

Ripresa: La seconda frazione si apre come si era chiuso il primo tempo ossia con le due squadre che provano ad affondare il colpo, ma Nassano da una parte e Barsottini dall'altra sono attenti. Quando non ci arriva il portiere di casa ci pensa poi Remorini a salvare "capra e cavoli" respingendo sulla linea il colpo di testa a botta sicura di Placido con il cronometro che scandiva l'ora di gioco. Lo stesso centrocampista di casa poco dopo prova la battuta dalla distanza che termina però sul fondo. E' poi Angelotti a servire Massoni il cui colpo di testa a cercare il secondo palo termina anch'esso in un nulla di fatto. All'83' Nassano si guadagna la pagnotta respingendo con un prodigioso intervento la conclusione di Amico da distanza ravvicinata, mentre all'85' il numero uno locale interviene con prontezza sul temibile fendente di Alluci. La consueta girandola di cambi non sposta il senso di una gara oramai indirizzata sul pareggio sancito dal triplice fischio finale del Sig. Giovanni Sanzo di Agrigento.

Conclusioni: Un punto a testa che probabilmente serve a poco, ma i Play - Off rimangono lì ad un passo per entrambe le formazioni viste le sconfitte delle dirette avversarie alla quarta e quinta piazza, posizioni migliori di classifica sembrano invece al momento irraggiungibili a meno di non riuscire a centrare un bel filotto di risultati utili consecutivi. Inoltre irrompe in sesta posizione un Savona rigenerato che battendo il Finale nel derby centra la quarta vittoria consecutiva. Tra i locali ottima la prova di Remorini, negli ospiti piacciono Nassano e Croci.

Tabellino

Massese - Lavagnese 1 - 1
Marcatori: 9° aut. Bacigalupo (M), 26° Croci (L)

Note: ammoniti Zambarda, Amico, Remorini, Lombardi (M), Avellino, Fonjock, Addiego Mobilio (L), calci d'angolo 7 - 1 per la Massese, falli commessi 13 - 11.

Massese: Barsottini, Raimo, Angelotti (79' Mosti), Massoni, Zambarda, Amico (84' Lucaccini), Remorini (64' Scalini), Spinosa, Gioè, Lombardi (84' Fusco), Benedetti (79' Del Nero). All. Magrini
A disp.: Del Freo, Vittorini, Lecchini, Crovi.

Lavagnese: Nassano, Avellino, Alluci, Croci (55' Corsini), Frugoli, Placido, Fonjock, Censini (78' Carta), Di Pietro, Addiego Mobilio (75' Cirrincione), Bacigalupo. All. Venuti
A disp.: Gaccioli, Basso, Maigini, Rovido, Ranieri, Penna.

Arbitro: Sig. Giovanni Sanzo di Agrigento.
Assistente N°1: Sig. Carmine Castiglione di Frattamaggiore
Assistente N°2: Sig. Paolo Cipolletta di Avellino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News