Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Gennaio - ore 21.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Le interviste post partita di Sestri Levante - Fezzanese

Salvalaggio: "C'è rammarico per la prestazione fatta perchè potevamo portare via i tre punti!" Plicanti: "Nel primo tempo il vantaggio sarebbe stato meritato, un errore difensivo ci ha tagliato le gambe." Frediani: "Abbiamo giocato a calcio"

Le interviste post partita di Sestri Levante - Fezzanese

Sestri Levante - Interviste post partita dopo il bel derby del "Sivori" tra Sestri Levante e Fezzanese. Il primo a presentarsi ai nostri microfoni è il mister dei rossoblu Luca Salvalaggio.

Una partita in cui forse è partita meglio la Fezzanese trovando il gol del vantaggio con una grande punizione di Baudi, poi un errore difensivo vi ha aperto le porte del pareggio. Nella ripresa voi meglio anche grazie all'ingresso di Mobilio creando più occasioni. Ultimi 15/20' minuti più equilibrati. Che ne pensa mister?
"Per me è stata una bellissima partita giocata da due ottime squadre con la Fezzanese che mi ha fatto un'ottima impressione. Noi secondo me abbiamo fatto una grande prestazione e forse, anche visto qualche episodio sfavorevole, meritavamo qualcosa di più. Ai miei ragazzi non posso rimproverare niente perchè, l'ho detto anche a loro, tante volte queste partite si rischia di perderle. La Fezzanese penso che abbia fatto gol su punizione ed un altro tiro in porta nell'arco della gara, noi diverse occasioni e due situazioni dubbie in area ci sono state. Peccato, peccato perchè c'è rammarico per la prestazione fatta dato che potevamo portare via i tre punti, però da un lato sono soddisfatto della partita."

Mobilio non stava bene, per quello è partito dalla panchina?
"Si ha preso una botta domenica scorsa contro il Grosseto, quindi è andata un po' come pensavo. So che non aveva i 90' minuti nelle gambe, me lo sono giocato nella seconda parte della partita. Una partita tirata e lui poteva deciderla, ha fatto sicuramente bene e ci è andato vicino. Peccato!"

E' un giocatore che secondo lei, essendo ancora un classe '96, ha buone prospettive a livello professionistico?
"Qualità ne ha e tante, deve ancora crescere sotto tanti punti di vista. Noi speriamo che maturando riesca a raggiungere la consapevolezza dei propri mezzi, ed i limiti che ha in modo da poter migliorare ulteriormente."

E' presto perchè sono passate appena tre giornate, ma in generale quali sono le sue impressioni su questo campionato di Serie D?
"E' un campionato molto difficile ed equilibrato. Il livello di questo girone mi sembra abbastanza alto, pensavo ci fosse maggior distacco magari dalle squadre un po' più deboli ed invece squadre deboli deboli finora non ne ho ancora viste, anche se è normale che ogni partita siano gli episodi a determinarla."

Da un allenatore all'altro fa la sua comparsa ai nostri microfoni l'allenatore della Fezzanese Massimo Plicanti (nella foto allo Stadio "Alberto Picco" con l'allenatore dello Spezia Calcio Domenico Di Carlo durante il trofeo "Mattia ed Ilaria", N.d.r.).

Portato via un ottimo punto da un campo storicamente difficile. Che partita è stata per lei mister quella di oggi?
"Penso che sia stata una partita molto tattica e lo era soprattutto per noi che dovevamo andare a chiudere sugli esterni in quanto la loro caratteristica con repentini cambi di gioco e sovrapposizioni del terzino era la nostra preoccupazione più grande e pertanto abbiamo dovuto lavorare tantissimo per arginare questa loro situazione. E ci siamo riusciti per tutta la partita, questa sicuramente è una nota positiva. Nel primo tempo siamo stati anche pericolosi in fase di possesso ed il vantaggio era meritato. Purtroppo un errore difensivo ci ha tagliato le gambe. Il secondo tempo non siamo partiti con la solita fiducia ed onestamente è cresciuto anche il Sestri Levante facendo una buona seconda parte di gara."

Nel periodo di sofferenza della ripresa decisiva la sua mossa con l'inserimento di Schiattarella passando ad un retroguardia più coperta.
"Con Schiattarella al posto di Cragno effettivamente non abbiamo più sofferto nulla ed a quel punto lì per noi andava bene un risultato. Un risultato che è positivo, che allunga la striscia di risultati positivi, che ci fa andare avanti e ci fa ulteriormente avere la consapevolezza che sarà un campionato difficilissimo come lo è ogni domenica e noi siamo consapevoli che dobbiamo soprattutto migliorare la gestione della palla."

Chiosa finale con il Direttore Sportivo dei "Verdi" Emiliano Frediani

Dopo la vittoria casalinga sul Ligorna ecco il secondo pareggio esterno consecutivo che allunga la striscia di questo inizio di stagione...
"Sì, sicuramente un buon punto contro una squadra giovane e frizzante che si muove bene e ha dei giocatori di valore. Addiego Mobilio che è entrato nel secondo tempo è veramente un ottimo giocatore così come Ianniello, il '97 che Salvalaggio aveva con lui anche alla Pro Vercelli, che può disimpegnarsi su più ruoli. Noi abbiamo fatto, secondo me, un ottimo primo tempo, abbiamo fatto un errore sul gol preso però credo che comunque complessivamente la nostra sia stata un'ottima partita dove in certi frangenti abbiamo sofferto, ma abbiamo saputo soffrire, abbiamo saputo ripartire e soprattutto abbiamo provato a giocare a calcio e questo è quello che conta. Veniamo via da Sestri con un buon punto e ci ripresentiamo martedì ad allenamento pensando al Ghivizzano che oggi ha perso in casa con il Real Forte Querceta."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure