Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Gennaio - ore 12.02

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fezzanese, un pari "stretto" contro la corazzata Sanremese

Due volte in vantaggio i "Verdi" di Fezzano, che giocano una gara magnifica, vengono raggiunti da una perla di Taddei. Scatenato Cragno, moto perpetuo Grasselli, "magico" Baudi. Nel finale per poco Lamioni griffa il colpaccio, ma Massollo si supera!

Fezzanese, un pari `stretto` contro la corazzata Sanremese

Sanremo - Gran punto per la Fezzanese di mister Plicanti in casa di una delle corazzate del torneo come la Sanremese del collega Riolfo, unica squadra ancora imbattuta in campionato. L'ex allenatore della Sarzanese, che deve rinunciare per squalifica a Viscardi, per la partita nella "Città dei Fiori" ridisegna il suo assetto tattico fornendo al recuperato Cragno le chiavi dell'attacco e mettendogli a supporto il doppio fantasista Baudi - Lamioni. In mediana si rivedono dal 1' minuto Delvigo e Grasselli, mentre torna ad agire nel reparto arretrato Pondaco. Matuziani privi dell'infortunato Caboni in attacco ed ecco allora l'ex Inveruno e Viterbese, 22 reti nello scorso torneo, Gaeta come riferimento offensivo insieme a Castellani supportati da Palumbo, Taddei a dare idee in mediana e l'ex sampdoriano Massollo a difesa dei pali. Pronti via e i "Verdi" sono già pericolosissimi al 2° quando in azione personale Cragno sfugge in velocità a due avversari, supera in tunnel De Biasi e va alla conclusione dal limite dell'area con la sfera che sfiorava il palo alla destra di Massollo. Passano però tre giri di lancette e la Sanremese la sblocca: bello spunto di Palumbo sulla sinistra che conclude con un tiro respinto da Otranto Godano, sugli sviluppi dell’azione irrompe Bianco che con un gran tiro di destro mette dentro la palla del momentaneo 1-0. Al 9’ cross dalla destra di Negro, girata di testa di Sirigu con la sfera che termina di poco fuori alla sinistra dell’estremo difensore della Fezzanese. Passano cinque minuti e la formazione spezzina pareggia. Cragno approfitta di un’indecisione di Sirigu, fratello del portiere del Siviglia, che tocca malamente la sfera di testa, si impossessa del pallone e, tutto solo davanti a Massolo, segna la rete pari con un tocco di esterno destro da distanza ravvicinata. Primo gol in campionato per l'ex Primavera del Livorno dopo le due reti realizzate in Coppa Italia. Al 34° calcio d’angolo battuto da Cabeccia, colpo di testa di Castellani e palla di poco a lato. E' però la formazione di Fezzano a colpire al 37°: pallone recuperato da Grasselli e ceduto a Lamioni che verticalizza cercando Cragno, la difesa respinge, ma lo stesso Grasselli, che aveva continuato a seguire l'azione, si rimpossessa della sfera, entra in area e conclude con un destro in diagonale angolatissimo che va ad insaccarsi all'angolino basso della porta difesa da Massollo. La Sanremese, per la prima volta dall’inizio di questo campionato, si trova in svantaggio. Un minuto dopo una bomba di Taddei da fuori area termina di poco alto. Sul finire del primo tempo grandissima occasione per il tris fezzanotto quando Cragno in ripartenza se ne va imprendibile sulla sinistra, salta secco Negro e mette dentro un pallone su cui Baudi è un pizzico in ritardo e De Biasi e Sirigu riescono a salvare la porta matuziana ormai sguarnita. Vicinissima al tris quindi la squadra di Plicanti. La ripresa si apre con il fortunoso pareggio della Sanremese: Palumbo crossa de destra per Bianco che svirgola la palla, ma la sfera diventa un assist involontario per Gaeta che con un bomba non può far altro che realizzare il gol del pari da pochi metri dalla linea di porta. La Sanremese insiste e al 54° un gran tiro di Taddei dal limite dell’area colpisce il palo esterno alla sinistra di Otranto Godano. Due minuti dopo un contropiede della Fezzanese favorisce il solito Cragno che, in posizione di ala destra salta De Biasi, mette una palla bassa in area per Grasselli che serve a sua volta Baudi che, sull'uscita di Massollo, deposita in rete il gol del momentaneo 3-2 per la Fezzanese con uno spettacolare colpo di tacco. Mai doma la Fezzanese che sta giocando alla pari, se non meglio, della corazzata del presidente Bersano. Subito il gol del secondo svantaggio in"matuziani" caricano a testa bassa: al 65° cross dalla destra di Zanette per la testa di Gaeta, ma la sfera termina fuori. Al 76° però Taddei, con un colpo da altre categorie tira fuori dal cilindro la giocata che vale il pareggio: splendida conclusione dal vertice dell’area con cui l'ex Venezia e Carrarese manda la palla all’incrocio dei pali alla sinistra di Otranto Godano pietrificato. Gol "alla Del Piero" veramente magnifico. Nei minuti di recupero c’è ancora tempo per registrare l’espulsione di Cabeccia per doppia ammonizione che ferma con le cattive lo scatenato Cragno lanciato in azione di ripartenza e concedendo così la possibilità alla Fezzanese di sfruttare un piazzato. Sul pallone si porta Lamioni che conclude potente ed a giro di sinistro sopra la barriera, ma in questo caso è bravissimo Massollo che vola a deviare il pallone salvando la sua porta e il punto per i "matuziani" con una parata stratosferica. Dopo quattro minuti di recupero il signor Emmanuele fischia tre volte. Un punto veramente d'oro per la Fezzanese contro una grande del torneo, ma che lascia un po' di amaro in bocca per quanto fatto vedere oggi dai ragazzi di Plicanti. Una prova quasi perfetta quella dei "Verdi" di Fezzano che giocano alla pari, e per lunghi tratti meglio, contro i quotati avversari non alzando barricate, ma provando sempre a far vedere un calcio propositivo. In una gara che ha visto tutti gli ospiti brillare la palma di migliore in campo la consegniamo all'imprendibile Cragno che si sblocca in campionato, non dà punti di riferimento agli avversari di cui è una vera e propria spina nel fianco, fa partire l'azione del gol del 2 - 3, sfiora più volte la doppietta personale e costringe all'espulsione Cabeccia su cui nel finale per poco Lamioni, molto bene anche lui, non trova il gol vittoria. Grande prova anche per Grasselli che oltre al gol fornisce l'assist a Baudi ed è un motorino perpetuo a centrocampo recuperando molti palloni. Nella Sanremese grandissima la partita di Taddei che segna un gol da altre categorie, colpisce il legno ed instilla fosforo alla mediana matuziana.

Tabellino

Sanremese-Fezzanese 3-3 (1 - 2)
Marcatori: 5° Bianco (S), 14° Cragno (F), 37° Grasselli (F), 47° Gaeta (S), 58° Baudi, 76° Taddei (S)

Note: espulso al 90° Cabeccia (S) per doppia ammonizione, allontanati mister Riolfo (S) ed il preparatore atletico Baudone (F), ammoniti Negro (S), Schiattarella (F) e Grasselli (F), spettatori 300 circa.

Sanremese: Massolo, Negro, De Biasi (78° Scalzi), Cabeccia, Sirigu (87° Vitiello), Bianco (87° Anzaghi), Palumbo, Taddei, Gaeta, Zanette, Castellani. All. Riolfo
A disp.: Palmieri, Fiuzzi, Martelli, Paulis, Monteleone, Gagliardi.

Fezzanese: Otranto Godano, Ferri (85° Neri), Pondaco, Schiattarella, De Martino, Frateschi, Delvigo (65° Cito), Grasselli, Lamioni, Baudi (72° Beragna), Cragno. All. Plicanti
A disp.: Saluzzo, Faye, Cupini, Veratti, Lorieri, Nardi.

Arbitro: Marco Emmanuele di Pisa (Marco Lencioni di Lucca e Andrea Donato di Pistoia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure