Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Luglio - ore 12.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fezzanese, pari e rimpianti

I "Verdi" di Fezzano impattano contro la corazzata Sanremese al "Miro Luperi". Matuziani che partono meglio nei primi 20' minuti, ma nella ripresa è la squadra di Pierini a fare la partita e fallire due occasioni importanti. Manca solo il gol.

Fezzanese, pari e rimpianti

Sarzana - Dopo la sosta dovuta al Torneo di Viareggio torna a disputarsi il campionato di Serie D ed al "Miro Luperi" di Sarzana la Fezzanese ospita la corazzata Sanremese che ultimamente non sta però attraversando un periodo felice. Stessa cosa si può dire dei ragazzi in maglia "Verde" che non vincono una partita dal 27 Novembre scorso e che, per effetto di ciò, si sono visti risucchiati fino al terzultimo posto della graduatoria. Pierini deve rinunciare oltre ai lungo degenti Bagnato e Bertagna anche a Pondaco, Ficagna e Nardi e decide di schierare un tridente formato da Veratti - Lamioni - Cragno, maglia da titolare anche per il giovane Coppola promosso dalla Juniores. Tantissime le assenze anche tra i matuziani, out lo squalificato Palumbo oltre ai lungodegenti Caboni, Quaggiotto, Taddei e Bigoni giusto per citarne alcuni, Riolfo opta per un 3 - 4 - 3 molto offensivo con Gaeta punta centrale sostenuto da Scalzi e Castellani. Parte forte la squadra del presidente Bersano pericolosa già al 6° quando un errato rinvio di Novarino libera Gagliardi al limite che prova il pallonetto, sfera che si perde poco oltre la traversa. Si rifà poco dopo il portiere di casa che con un grande intervento leva dalla porta il colpo di testa di Cabeccia, sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma l'arbitro invalidava comunque il tutto fischiando posizione di fuorigioco. La più grossa occasione del match i matuziani la hanno però un minuto prima del 20° quando Lamioni commette fallo sulla trequarti difensiva locale. Scalzi si incarica di battere il conseguente calcio di punizione, da posizione leggermente defilata, e con un gran mancino a giro pennella una parabola che manda la sfera a infrangersi sull'incrocio dei pali con Novarino battuto. Scampato il pericolo la Fezzanese inizia ad essere meno tesa ed a manovrare meglio in fase offensiva. Al 23° Lamioni si destreggia bene sulla destra, salta due uomini, e crossa dal fondo un gran pallone per Simeoni che prova la battuta al volo dal cuore dell'area, ma spara alto sulla traversa. Passano due giri del cronometro del Sig. Taricone e su una corta respinta della difesa ospite si avventa Bugliani che incrocia il mancino calciando al volo di potenza con la palla che sorvola di poco la traversa della porta difesa dall'ex estremo difensore della Primavera della Sampdoria. Da questo momento il primo tempo cala d'intensità e le azioni stentano ad arrivare, la sfera ristagna a centrocampo e sul taccuino dell'arbitro ci finisce solo Sirigu, fratello dell'ex portiere di Psg e Siviglia, ammonito al 43° per una dura entrata da tergo su Lamioni. Termina senza recupero la prima frazione.
Nella ripresa la Fezzanese torna in campo con un'altra verve e prova a prendere in mano le redini del gioco. Già al 49°, sugli sviluppi di una rimessa lunga di Grasselli, ecco la spizzata di Veratti che libera Cragno il quale viene però contrastato efficacemente da Marchetti che spazza il pallone, anche se qualche dubbio resta per una possibile trattenuta dell'ex difensore del Ponsacco ai danni del N°7 di casa. Dieci minuti dopo Lamioni recupera un pallone e lo cede a sinistra a Bugliani il quale calcia di potenza incrociando sul palo lontano, ma Massolo si supera distendendosi completamente e salvando la sua porta con un grande intervento. I ragazzi di Pierini si dimostrano più in palla in questa ripresa dei matuziani ed al 63° Lamioni prende palla a centrocampo sulla corsia di destra, si fa tutta la fascia palla al piede, rientra sul mancino e calcia di potenza, ma troppo centrale con il pallone controllato da Massolo. Al 73° prova il break la Sanremese con Gaeta che al limite si aggiusta il pallone con la mano, non rilevato dall'arbitro, e conclude, ma troppo centrale e facile per Novarino. E' il momento migliore della Fezzanese che nel giro di due minuti crea le migliori occasioni del match. Al 75° Lamioni a destra salta il neo entrato Anzaghi e rientra mettendo in mezzo un cross perfetto per Cragno che dovrebbe solo spingere in porta, ma proprio sulla linea un difensore spazza via il pallone anticipando clamorosamente l'attaccante di casa. Un giro di lancette dopo Lamioni decide di fare tutto da solo con un'azione similare alla precedente: parte da destra, salta il diretto marcatore, rientra sul mancino e conclude sul secondo palo angolatissimo, ma Massolo si supera e con la punta delle dita riesce a deviare in calcio d'angolo (nella foto di Stefano Stradini, N.d.r.). Pierini si gioca anche la carta Baudi, ma la partita va via via scemando. All'87° però per poco gli ospiti non trovano la rete in modo fortuito con un pallone che deviato da una suola arriva sui piedi di Gaeta il quale incrocia sul secondo palo in maniera pericolosissima, ma la sfera finisce sul fondo. L'ultima emozione in pieno recupero su angolo per i locali con il colpo di testa di Baudi che termina anch'esso sul fondo. Finisce così a reti bianche. Primo tempo in cui partono meglio gli ospiti nei primi 20' minuti, ma poi la frazione risulta abbastanza equilibrata. Nella ripresa nettamente meglio la Fezzanese che con Lamioni e Bugliani sfiora il gol in due o tre circostanze. Certo la situazione di classifica è sempre più preoccupante per i "Verdi" a cui manca da troppo tempo la vittoria e che faticano a trovare con continuità la via della rete, ma la prestazione c'è stata. Per quanto concerne i "matuziani", vista la sconfitta del Montecatini, la vittoria avrebbe riportato il sodalizio del presidente Bersano, assente al Luperi ed avvistato in tribuna ad Arma di Taggia per Argentina - Viareggio, in piena zona Play - Off. Migliore in campo Lamioni che soprattutto nel secondo tempo risulta decisivo con i suoi strappi sulla destra, bene anche Veratti che, regge da solo il reparto offensivo, De Martino, Bugliani e buona anche la partita da titolare per il giovane Coppola che non patisce l'emozione di una sfida importante. Nella Sanremese migliore è sicuramente Massolo con il portiere di Brugnato autore di tre interventi importanti, bene poi Gagliardi. Ottima la direzione di gara del giovane Sig. Taricone di Perugia.

Tabellino

Fezzanese - Sanremese 0 - 0

Note: ammoniti Sirigu (S), Simeoni (F) e Monteleone (S) per gioco scorretto, angoli 3 - 5 per la Sanremese, spettatori 150 circa, recupero 0' e 3'.

Fezzanese: Novarino, Coppola, Bugliani, Frateschi, Defilippi, De Martino, Cragno (83° Cupini), Grasselli, Veratti, Simeoni (77° Baudi), Lamioni. All. Pierini
A disp.: Otranto Godano, Ferri, Cito, Delvigo, Sgarra, Lorieri.

Sanremese: Massolo, Marchetti, Li Gotti (70° Anzaghi), Cabeccia, Sirigu, Bianco, Monteleone (78° Martelli), Gagliardi, Gaeta, Scalzi (70° Zanette), Castellani. All. Riolfo
A disp.: Palmieri, De Biasi, Gambacorta, Di Lorenzo, Oddo.

Arbitro: Sig. Simone Taricone di Perugia
Assistenti: Sig. Ernesto Cristiano di Cesena e Sig. Matteo Saccone di Forlì

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure