Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Agosto - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fezzanese "ammazza - grandi": che tris alla Massese!

I ragazzi di mister Pierini giocano la partita perfetta e, dopo una fase di studio, dominano la scena. Tre punti meritati ed importantissimi per un finale di stagione che si preannuncia incandescente.

Fezzanese `ammazza - grandi`: che tris alla Massese!

Sarzana - Chiamarla "ammazza - grandi" dopo queste ultime giornate di campionato non appare poi così esagerato. Nelle ultime giornate sotto i colpi della Fezzanese sono cadute Lavagnese, Finale e Massese, mentre a Sanremese e Savona è stato imposto il pareggio, tutte squadre che occupano i primi sei posti della classifica. Di certo non era facile ripartire dopo la sconfitta di quattro giorni prima nello scontro diretto con il Viareggio, un match che poteva lasciare strascichi pesanti, ma la squadra di mister Pierini ha dimostrato con i fatti che quello del "dei Pini" è stato solo un incidente di percorso e nel difficilissimo match casalingo contro la corazzata Massese, seconda forza del torneo, ha lasciato le briciole agli avversari imponendosi con un rotondo 3 - 0. Una gara che non è mai sembrata in discussione e, dopo i primi 25' minuti di studio, è stata costantemente la squadra di casa a tenere in mano le redini del gioco. Il mister fezzanotto deve fare i conti ancora con pesanti assenze, out i lungo degenti Bertagna, Bagnato e Novarino a cui si aggiungono anche Cupini, Sgarra e Coppola e con Pondaco e Cragno non al meglio ed in panchina solo ad onor di firma. L'ex centrale di Udinese e Fiorentina ridisegna i suoi schierando lo Juniores classe '98 Nardi titolare dal primo minuto, mentre in difesa si rivedono sulle corsie Bugliani e Ferri. Una formazione giovanissima quindi con tre classe '98 in campo dal 1' minuto. Lazzini rinuncia agli squalificati Guerci, Pagano e Remorini e predispone un 4 - 3 - 1 - 2 con l'ex Viterbese Ansini ad agire dietro la coppia formata da bomber Biasci, 21 reti in stagione, e dall'esperto ex Spezia Calcio Di Paola. L'ex di turno Fabio Maccabruni parte dalla panchina. Come si diceva in precedenza primi 25' minuti in cui succede veramente poco, le squadre sembrano principalmente studiarsi e prendere le misure. Al 25° la prima iniziativa e per i "Verdi" quando Ferri arriva sul fondo a destra e serve all'indietro Lamioni, conclusione di prima intenzione e pallone sul fondo. Passa un giro di lancette e Grasselli recupera la sfera a centrocampo e cede a Veratti che parte palla al piede, si fa quasi metà campo, ma viene steso N'Diaye probabilmente appena dentro l'area di rigore, ma l'arbitro non è di questo avviso e si limita a concedere un calcio di punizione dal limite. Sul pallone si porta Simeoni che conclude di potenza, ma troppo centrale e Barsottini neutralizza. La risposta della Massese arriva due minuti dopo quando Zagaglioni strappa un pallone a centrocampo, apre a destra per N'Diaye che centra per Ansini che spreca calciando altissimo. E' un episodio perchè la Fezzanese ha ingranato e continua a spingere sull'acceleratore. Al 32° Lamioni da destra centra per Veratti, conclusione sotto porta di esterno sinistro, ma Villagatti riesce a salvare deviando in angolo. Corner battuto da Grasselli a centro area dove si forma una mischia, sul pallone arriva Cito che di esterno da sotto misura insacca sul secondo palo imparabile per Barsottini. Grande l'esultanza per il classe '98 che da quando mister Pierini si è reinventato esterno d'attacco è alla terza rete nelle ultime quattro partite. Tre minuti dopo potrebbe subito ripetersi il giovane esterno: Ferri crossa da destra, Barsottini esce male, ma Cito di testa non riesce ad indirizzare nella porta sguarnita. La Massese si rivede in zona offensiva solamente al 45° quando l'arbitro, pensando ad un doppio tocco di mano di Otranto Godano, concede una punizione a due in area, ma Biasci centra la barriera. Si va così al riposo sul parziale di 1 - 0 ampiamente meritato per i "Verdi". La ripresa non cambia il leitmotiv del match: già al 50° molti dubbi quando Veratti, servito dalla destra da Lamioni, viene steso in area da un difensore che poi libera in angolo. Dalla bandierina vicina al raddoppio la squadra di casa, ma Barsottini è miracoloso nella deviazione sopra la traversa del potente colpo di testa di Simeoni. Episodio dubbio anche al 55° quando Zambarda va a contattato con Lamioni con il gomito alto, l'attaccante resta colpito a terra, ma anche in questo caso l'arbitro fa cenno di proseguire. Due minuti dopo Grasselli da destra libera Veratti a tu per tu con Barsottini, ma il guardalinee vanifica il tutto segnalando posizione irregolare dell'attaccante e i dubbi in questo caso sono ancora maggiori rispetto alle azioni precedenti. Il centravanti di casa comunque è scatenato ed all'ora di gioco ruba palla a Checchi, doppio passo al limite dell'area ad evitare il difensore e gran tiro a giro di destro, ma Barsottini vola e con una miracolosa deviazione salva i suoi dalla seconda capitolazione. E' comunque questione di minuti perchè quattro giri di lancette Veratti sradica un pallone a centrocampo, palla all'indietro a Nardi che apre a sinistra su Cito il quale verticalizza proprio su Veratti che a tu per tu con Barsottini non può sbagliare ed insacca con sicurezza il raddoppio portando il suo score stagionale in doppia cifra in campionato ed a 12 realizzazioni stagionali contando la Coppa Italia. Girandola di cambi da ambo le parti con Pierini che si schiera a cinque in difesa con l'ingresso di Viscardi e poi inserisce anche Baudi come riferimento centrale offensivo. Il fantasista, da falso nueve, è subito pericoloso e Barsottini con una spericolata uscita fuori area lo anticipa evitando guai peggiori. Nel finale la Massese prova a farsi più arrembante per riaprire il match: 77° grande punizione di Barone diretta all'incrocio dei pali, ma Otranto Godano c'è ed alza il pallone in angolo. All'86°, da corner di Barone, è Biasci a svettare di testa più in alto di tutti, ma il pallone finisce di poco sul fondo. All'88° conti chiusi da Baudi: "Il Mago", ricevuta palla a centrocampo, apre a destra per Grasselli che corre sulla corsia e poi serve all'indietro lo stesso Baudi che con una rasoiata di destro incrocia insaccando a fil di palo imparabile per Barsottini. 105° perla in maglia "Verde" e grande esultanza sotto la tribuna colorata dai tifosi fezzanotti. In pratica la partita si chiude qui. Vittoria meritatissima per i ragazzi di Pierini e tre punti che pesano veramente tanto in classifica. Una vittoria di gruppo e di cuore per i ragazzi del Presidente Arnaldo Stradini che in questo modo hanno scritto un'altra pagina importante della storia dei "Verdi". Massese annichilita ed apparsa oggettivamente mai in partita. Difficile scegliere i migliori dato che tutti i locali offrono prestazioni sopra le righe. Dovendo scegliere segnaliamo Veratti, partita enorme la sua con un lavoro immenso per la squadra, ma anche lucidissimo in tutte le azioni offensive. Praticamente immarcabile per la coppia di difensori ospiti. Insieme a lui il giovane Cito con il classe '98 che realizza il suo terzo gol nelle ultime quattro partite e fornisce l'assist per il raddoppio. Da segnalare poi De Martino che giganteggia sui forti attaccanti avversari ed i centrocampisti Grasselli e Simeoni veri padroni della mediana. Menzione particolare per Baudi che entra in campo prontissimo e fa vedere quello che sa fare impostando l'azione e poi andandola a finalizzare. Nella Massese piace N'Diaye ed il portiere Barsottini autore di almeno due interventi miracolosi. Non positiva la direzione di gara del Sig. Andrea Colombo di Como.

Tabellino

Fezzanese - Massese 3 - 0
Marcatori: 34° Cito, 67° Veratti, 88° Baudi

Note: ammoniti N'Diaye (M), Nardi (F), Defilippi (F) e Simeoni (F) per comportamento non regolamentare, angoli 6 - 4 in favore della Fezzanese, spettatori 250 circa.

Fezzanese: Otranto Godano, Ferri (83° Frateschi), Bugliani, Nardi, Defilippi, De Martino, Cito, Grasselli, Veratti (74° Baudi), Simeoni, Lamioni (70° Viscardi). All. Pierini
A disp.: Gigliozzi, Pondaco, Delvigo, Cragno, Lorieri, Ficagna.

Massese: Barsottini, N'Diaye, Zambarda (62° Barsotti), Checchi, Villagatti, Lucaccini (62° Meite), Ansini, Barone, Di Paola, Zagaglioni (74° Gavoci). All. Lazzini
A disp.: L. Maccabruni, F. Maccabruni, Burchielli, Taddeucci, Lorenzini.

Arbitro: Sig. Andrea Colombo di Como
Assistenti: Sig. Riccardo Pazzona di Cagliari e Sig. Mauro Masia di Sassari

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure