Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Gennaio - ore 19.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fezzanese - Ligorna, lo spazio interviste post partita al "Miro Luperi"

Plicanti: "Avevo chiesto la prestazione e c'è stata. Contento per De Martino." Sabatini: "Il gol nel finale di primo tempo ci ha dato morale" Veratti: "Abbiamo dato continuità, fare gol è importante!" Neri: "A Fezzano ho trovato una famiglia."

Fezzanese - Ligorna, lo spazio interviste post partita al `Miro Luperi`

La Spezia - Post partita dedicato come sempre alle interviste dopo il triplice fischio dell'arbitro al "Miro Luperi" di Sarzana. Il primo a presentarsi in sala stampa è l'allenatore della Fezzanese Massimo Plicanti.

Primo tempo molto bene, secondo tempo dopo il rigore in cui avete un po' sofferto con loro che cercavano di spingere di più e non siete riusciti a chiuderla prima con la grossa occasione di Baudi e nel finale con le due capitate a Lorieri. Il tuo parere?
"Hai già fatto la cronaca della partita, di come sono andate le cose, però analizziamo bene il primo tempo dove la squadra si è espressa e questo è molto positivo ed ovviamente mi fa piacere. Sono stati i primi 45' minuti migliori della stagione, anche se ancora commettiamo un sacco di errori di gioventù nell'arco della partita, compreso il fatto che non si è chiusa la gara ad inizio del secondo tempo ed è una nota tra virgolette negativa perchè il fatto di non chiuderla comporta dei rischi e nel calcio poi ti puniscono come si è visto nel calo di intensità e tensione al termine della frazione. Non abbiamo chiuso la partita con Baudi e Lorieri e quindi abbiamo sofferto fino alla fine, ma a parte un maggior possesso e gestione del pallone non hanno creato molto di concreto. I nostri problemi comunque li vedremo in settimana e cercheremo di risolverli. Quello che avevo chiesto era di impegnarsi al massimo e di fare la prestazione, e la prestazione sicuramente c'è stata."

Veratti continua a segnare, Neri dopo l'esordio positivo oggi ha fatto un gran gol...
"Non parlo di singoli, i singoli li vediamo il 15 di Maggio. Adesso dobbiamo pensare alla squadra! Mi è piaciuto lo spirito con cui i ragazzi dalla panchina sono entrati in campo, sedersi non è mai semplice. Ora pensiamo ad andare avanti, faccio i complimenti alla squadra ed in particolare a Lorieri, Maini e De Martino che tra l'altro è rientrato oggi dopo un infortunio gravissimo ed un'assenza di cinque mesi."

Rispetto alla Coppa il Ligorna ha recuperato molti assenti. Come hai visto oggi la squadra del tuo amico e collega Sabatini?
"Personalmente il Ligorna l'ho visto bene sia in Coppa che oggi, secondo me possono fare un ottimo campionato. Un campionato che è duro e difficilissimo, noi adesso dopo due partite abbiamo 4 punti e quindi abbiamo capito come si fanno i punti. Ora dobbiamo continuare su questa via con la consapevolezza che il nostro obiettivo è la salveza, che per vincere le partite bisogna sacrificarsi tanto senza lasciare mai nulla di intentato durante la settimana."

Da un mister all'altro ecco il commento alla gara di mister Gabriele Sabatini allenatore del Ligorna.

Un primo tempo in cui ho visto molto bene la Fezzanese, poi il rigore nel finale vi ha dato morale e nella ripresa avete tenuto in mano il pallino allargando il gioco e provando a farvi pericolosi anche se avete concesso qualche occasione agli avversari per chiudere il match.
"Io direi per quanto riguarda il primo tempo forse anche un pochino prima del rigore ci siamo rimessi a posto. Sicuramente all'inizio siamo andati in grossa difficoltà, facevamo fatica a prendere il vertice basso ed a non farlo giocare e soprattutto poi andavamo in difficoltà sugli esterni e sulle fasce abbiamo concesso molto spazio e loro hanno creato diverse situazioni pericolose. Già nella seconda parte del primo tempo siamo riusciti a metterci meglio e prendere in mano la partita ed a essere più propositivi riuscendo a creare anche dei presupposti per poter fare qualcosa di buono. Il gol nel finale di primo tempo ci ha dato morale per ripartire nella ripresa e per buona parte del secondo tempo ci abbiamo provato. Credo che abbiamo tenuto tanto l'iniziativa e il pallino del gioco però purtroppo senza essere tanto pericolosi. Come hai detto te alla fine siamo forse un po' calati e con qualche errore, magari anche di stanchezza, non c'è stato quel finale in cui si poteva provare a fare qualcosa in più. Rimane una buona prova sotto alcuni aspetti, mentre sotto altri dobbiamo migliorare, stare più attenti e concedere meno."

Il Ligorna comunque dalla prima uscita ufficiale ad oggi è cresciuto, avete anche recuperato alcuni elementi importanti.
"Mancano ancora Baudo e Valenti, ma aldilà di tutto sta sicuramente crescendo come squadra. Per il prosieguo e per quello che dovrà venire c'è sicuramente fiducia."

Come hai visto la Fezzanese?
"La Fezzanese ritengo che sia una buona squadra, secondo me con ottime qualità offensive, buoni giovani, una squadra equilibrata e solida. Una squadra che concede poco e che ha giocatori che possono fare male quando ripartono."

Sono passate appena due giornate, ma come ti sembra questo campionato di Serie D?
"Mi sembra molto equilibrato, perlomeno questo inizio sembra dire questo. Gli equilibri sono abbastanza precari, diciamo così. La mia sensazione è che comunque non ci siano partite facili e non ci siano squadre contro le quali è facile giocare."

Uno dei protagonisti di questo buon avvio di stagione della squadra di Plicanti è sicuramente il centravanti Luca Veratti

Quattro gol in tre partite ufficiali in maglia Verde, miglior esordio di questo non ci poteva essere. Oggi come è andata?
"Oggi abbiamo dato continuità a questa striscia positiva che è fondamentale e sono contento anche a livello personale perchè fare gol è sempre bello ed importante. Adesso ci godiamo questi due giorni di riposo e da martedì ricominciamo con la testa a Sestri."

Forse una partita che si poteva chiudere prima, poi il rigore ha dato morale agli avversari..
"Il rigore ad un minuto dall'intervallo ci ha forse un po' "spezzato le gambe". Noi siamo stati bravi a concretizzare le occasioni che abbiamo avuto perchè comunque fare due gol in un tempo è positivo. Dopo l'intervallo siamo forse rientrati senza la giusta cattiveria e anche fisicamente siamo un po' calati, ma comunque abbiamo retto bene. Nel finale abbiamo avuto qualche occasione per chiudere definitivamente la partita, ma non l'abbiamo sfruttata."

Sei arrivato quest'estate alla Fezzanese. Come ti trovi qui a Fezzano?
"Io avevo diverse proposte, potevo anche andare a giocare vicino a casa, ma ho preferito andare lontano perchè avevo meno distrazioni. Poi è venuta fuori questa opportunità della Fezzanese e l'ho colta al volo. E' un bell'ambiente, ci sono tutte le carte in regola per fare un buon campionato: il mister è preparato, un'ottima squadra, tutto lo staff e la dirigenza che lavora bene e ci stanno vicino."

La scorsa stagione l'hai terminata in Toscana al Poggibonsi. Come vedi questo nuovo girone tosco - ligure?
"E' un girone impegnativo perchè in Toscana ci sono tante realtà importanti come Grosseto, Viareggio, Massese giusto per citarne alcune. Noi ce la dobbiamo andare a giocare senza paura su ogni campo per raggiungere il nostro obiettivo della salvezza."

Chiudiamo con il giovane centrocampista Luca Neri (nella foto di Stefano Stradini contendere il pallone ad un giocatore dello Spezia Calcio, N.d.r.) esordiente in Serie D domenica scorsa al "Carlo Zecchini", match winner questa domenica alla prima partita casalinga.

Prima partita esordio in Serie D con pareggio a Grosseto, seconda con splendido gol vittoria in casa...
"Quando è iniziato il campionato alla prima giornata ero un po' emozionato, poi man a mano che il tempo passava ero sempre più concentrato. Il mister mi ha dato fiducia anche oggi ed è arrivato il gol che non mi aspettavo, ma che fortunatamente ha portato alla vittoria di tutta la squadra."

Anche tu sei uno dei tanti giovani nuovi qui alla Fezzanese. Che ambiente hai trovato e come ti sei inserito?
"Ho trovato un ambiente solare con tanti ragazzi giovani, ma soprattutto una vera e propria famiglia. Tutti quelli che formano la società dal presidente ai dirigenti sono veramente una famiglia. Ti puoi rivolgere a loro per qualsiasi cosa e loro cercano una soluzione, mi trovo benissimo anche con i miei compagni e con il mister che già conoscevo per l'esperienza insieme nelle giovanili della Carrarese. Ho ritrovato una persona molto capace, un professionista che ti aiuta in qualsiasi modo ed occasione, sempre pronto a darti il consiglio giusto."

Partenza positiva tra coppa e campionato, ed ora cosa ti aspetti?
"Il nostro obiettivo primario è e resta quello della salvezza, se dovesse venire qualcosa di più ben venga, ma dobbiamo tenere i piedi bene saldi in terra e raggiungere prima di tutto il mantenimento della categoria."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure