Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Gennaio - ore 22.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Ecco Currarino, il factotum col vizio del gol

Ecco Currarino, il factotum col vizio del gol

La Spezia- Il ragazzo si che ci sa fare: e che giochi a sinistra o destra, che faccia il centrocampista ( vero o finto che sia ), che debba coprire le diagonali difensive, che debba spaccare le partite, c'è un Michele Currarino, spezzino di nascita ma lavagnese d'adozione, che vale per ogni circostanza. Sei anni vissuti con la maglia bianconera cucita addosso come una seconda pelle, sei anni vissuti sempre da protagonista indiscusso del club di Lavagna. La faccia da bravo ragazzo, la grinta di chi vuole arrivare in questo calcio fatto di procuratori finti o veri che siano che magari, perché forse è capitato anche lui nella sua carriera, ti prometto la luna per poi eclissarsi lasciando solo mille sogni e molte promesse.Il beniamino del Riboli- Il suo approdo al “Riboli” di Lavagna , dopo l'esordio in serie C2 con la Virtus Entella, con la quale ha vinto due scudetti giovanili, risale alla stagione 2011-12 e seppur giovanissimo si ritaglia ventiquattro presenze, condite con due reti. Nella stagione 2012-13 le presenze diventano trenta, mentre i gol salgono vertiginosamente a dieci. Nella stagione 2013-14 totalizza ventisei presenze e sei reti, mentre nella stagione 2014-15, complice anche il grave infortunio, Currarino scende in campo venti volte e realizza “solamente” tre reti. La stagione 2015-16, è la stagione della definitiva consacrazione: la Lavagnese conquista i play off, per poi cedere solamente nella finalissima contro la Caronesse, e li conquista grazie anche alle sue reti: ben 12 in trentacinque presenze. Il “Riboli” si accorge definitivamente di quel centrocampista dal viso da bravo ragazzo e lo elegge proprio beniamino, forte anche delle 151 presenze in maglia bianconera. Nella stagione in corso, nonostante la rivoluzione da parte della società del presidente Stefano Compagnoni, Currarino resta fedele al club diventando definitivamente il simbolo di questa squadra con la quale ha realizzando, in questa prima parte di torneo, sei reti che al momento lo eleggono miglior marcatore della squadra allenata da mister Luca Tabbiani. Currarino, insomma, risponde perfettamente all'identikit del centrocampista moderno: giovane ma già maturo, estremamente duttile ed in grado di trovare la porta con facilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure