Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Novembre - ore 22.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Coppa Italia, la Fezzanese si regala il Savona

La squadra di Sabatini, nel Turno Preliminare, elimina ai calci di rigore la Lavagnese. Partita a tratti dominata dagli spezzini che dimostrano ancora difficoltà nel trovare la via della rete

Coppa Italia, la Fezzanese si regala il Savona

Lavagna - Nonostante dimostri ancora una notevole idiosincrasia nel trovare la via della rete a fronte di un ottimo gioco che, soprattutto nella ripresa, ha costretto gli avversari della Lavagnese sulla difensiva la Fezzanese supera il Turno Preliminare di Coppa Italia di Serie D e si regala la sfida al Savona dell'ex Canalini.
Il primo match ufficiale della nuova stagione per la squadra di Sabatini viene deciso ai calci di rigore dopo che nei 90' regolamentari i "Verdi" erano andati sotto per un'ingenua autorete di Diallò, avevano trovato il pari nel finale con Cerchi e sfiorato il gol vittoria con De Martino che in pieno recupero colpiva una clamorosa traversa.

Le formazioni: Ospiti con la coppia Diallò - Cantatore appoggiata da Saporiti, Monacizzo in regia. Esordio per Raso, Castagnaro e Cerchi. Assenti Cecchetti, Bruzzi e Dell'Amico per infortunio. Modulo quasi speculare per i ragazzi del debuttante Nucera con Oneto riferimento offensivo assieme a Romanengo e Di Pietro in appoggio. A centrocampo ecco la regia di G. Basso assieme all'esperto S. Basso. Capitan Avellino a comandare la difesa davanti a Nassano.

Primo tempo: Subito pericolosi gli ospiti, non è passato neanche un minuto e la staffilata di Saporiti si perde poco oltre il legno. All'8° rispondono i locali con Alluci il cui sinistro è deviato in angolo da un difensore. Corner battuto con il cross di Di Pietro che viene toccato di testa da Diallò il quale manda involontariamente alle spalle del proprio portiere Greci per il vantaggio della Lavagnese. Ospiti che si spingono subito in avanti: al 15° cross di Raso per il colpo di testa alto di Saporiti. Poco dopo Nassano allontana un corner a rientrare di Cerchi che si stava infilando in porta. Tre minuti dopo la mezzora Diallò prova a farsi perdonare: partito da lontano può sprigionare tutta la sua progressione, bruciare il marcatore diretto, entrare in area da destra ed esplodere una staffilata su cui è bravo Nassano a metterci i pugni per deviare. Al 35° Cantatore sfrutta un cross di Grasselli e manda al tiro dal limite Monacizzo che alza troppo la mira. Ancora un giro di lancette e De Martino calcia alto a pochi passi dall'area piccola dopo aver controllato un pallone su precedente punizione di Saporiti. Si va al riposo.

Ripresa: Si vede subito la Lavagnese con il rasoterra di Alluci che non crea problemi di sorta a Greci. A seguire cambio spezzino: dentro l'ex Addiego Mobilio in vece di Raso. Vicina al pareggio al 53° la Fezzanese quando sugli sviluppi di un corner il pallone è schiacciato di testa da Diallò, ma un difensore libera praticamente sulla linea prima che la sfera si infili nel sacco. Poco dopo gran botta di Simone Basso, ma Zavatto si immola con il corpo salvando la sua porta. La Lavagnese finisce in pratica qui non riuscendo più a ripartire, mentre la Fezzanese prende nettamente in mano il pallino del gioco. Al 74° gran botta di Grasselli che esce di pochissimo. Passa un giro di lancette e Cerchi prova il mancino dal limite, pallone ancora di poco sul fondo. Girandola di cambi da ambo le parti. All'82° arriva il meritato pareggio spezzino quando Castagnaro scende sulla destra e pennella per la testa di Cerchi che in torsione impatta mandando il pallone sul secondo palo dove Nassano non può proprio arrivare. Al 91° poi ecco la clamorosa traversa colpita da De Martino che incornava il corner di Addiego Mobilio. Dopo 6' minuti di recupero si andava ai calci di rigore. Dagli undici metri l'errore decisivo è quello di Nassano con il collega Greci che disinnesca la conclusione del N°1 di casa. La perfetta trasformazione di Cerchi, probabilmente il migliore in campo, spediva la squadra di Sabatini al primo turno dove affronterà il Savona dell'ex Canalini.

Tabellino

Lavagnese - Fezzanese 5 - 6 D.c.r. (1 - 1)
Marcatori: 9° aut. Diallo (L), 82° Cerchi (F)

Sequenza rigori: Avellino (L) gol, Addiego Mobilio (F) gol, Oneto (L) gol, Monacizzo (F) gol, Biancato (L) gol, Diallò (F) gol, Nassano (L) parato, Campagni (F) gol, Di Pietro (L) gol, Cerchi (F) gol.

Note: ammonito Romanengo (L), angoli 4 - 9, recuperi 2' e 6'

Lavagnese: Nassano, Casagrande, Lamonica (66° Di Vittorio), Avellino, Queirolo, G. Basso (83° Bacigalupo), S. Basso (78° Bellucci), Alluci (51° Biancato), Oneto, Di Pietro, Romanengo (65° Binaj). All. Nucera
A disp.: Migliorati, Di Lisi, Profumo, Biggio.

Fezzanese: Greci, Castagnaro (87° Campagni), Raso (49° Addiego Mobilio), Zavatto (87° Gavini), Monacizzo, De Martino, Grasselli, Cerchi, Diallò, Cantatore (70° Terminello), Saporiti (79° Frolla). All. Sabatini
A disp.: Bleve, Rossi, Bonfiglioli, Fabiani.

Arbitro: Sig. Matteo Canci di Carrara
Assistenti: Sig. Luigi Ingenito di Piombino e Sig. Lorenzo Dario Puccini di Pontendera

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News