Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 13.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,13%
38,90%
2,42%
0,89%
0,52%
0,46%
0,24%
0,18%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 10:02:52 Sezioni 1795 di 1795

Consiglio della LND, filtrano le prime indiscrezioni

In Serie D promosse le prime di ogni girone, ma potrebbero retrocedere addirittura in quattro. Rischia la Fezzanese, si salva la Lavagnese

Consiglio della LND, filtrano le prime indiscrezioni

Nella tarda mattinata di oggi si è riunito il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, consiglio nel quale sono stati discussi i criteri di promozioni e retrocessioni dalla Serie D alla III Categoria. Tutte le decisioni che verranno comunque prese nella giornata di oggi saranno sottoposte alla ratifica di un nuovo Consiglio Federale della FIGC che si riunirà nei primi giorni di Giugno, la data attualmente indicata è quella del 3 di Giugno.

Almeno sulla Serie D filtrano le prime indiscrezioni. Per ogni girone della IV Serie Nazionale verrebbe promossa in Serie C la prima in classifica. Salto di categoria che sarebbe quindi vicino per Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris Bitonto e Palermo. Per quanto riguarda le retrocessioni molto più difficile l'operato della Lega Nazionale Dilettanti dato che in alcuni gironi mancavano gare da recuperare e in altri sarà addirittura la classifica avulsa o la differenza reti a decidere le squadre che retrocederanno. Molte le polemiche, anche perchè in questo caso non si potranno neanche disputare i Play - Out.

Il caso del Girone A è emblematico con Fezzanese, Ghiviborgo e Bra appaiate al sestultimo posto a quota 26 punti. Ad avere la peggio sarebbero quindi i "Verdi" spezzini per via del pareggio interno nella gara di andata con i biancorossi toscani terminata per 2 - 2 dato che hanno valenza maggiore i gol siglati in trasferta. Per giunta la decisiva gara di ritorno tra Fezzanese e Ghiviborgo si sarebbe ancora dovuta disputare. I ragazzi di Sabatini lascerebbero la Serie D insieme a Ligorna, Vado e i piemontesi del Verbania che addirittura dovrebbero disputare ancora una gara di recupero e avrebbero avuto la possibilità, vincendo, di raggiungere le altre tre formazioni sopra citate. Salva invece la Lavagnese con un punto in più in classifica proprio rispetto a Fezzanese, Ghiviborgo e Bra.

Già nel pomeriggio, dunque, potremmo avere notizie ufficiali in merito alle decisione della LND sulla Serie D. Di certo situazioni come quelle del Girone A creeranno malumori difficilmente risolvibili se non con la riforma del format dei campionati della Serie D tanto auspicata dalla Lega Nazionale Dilettanti e di cui si discuterà proprio nel Consiglio Federale della FIGC del 3 Giugno. Le speranze di evitare la retrocessione per molte formazioni sono aggrappate a quella data.

Bisogna però anche rammentare che con il Decreto Sport non saranno però ammessi ricorsi al Tribunale Ordinario, ma solo al Collegio di Garanzia del CONI ed eventualmente, in seguito, a Tar e Consiglio di Stato. Inoltre molto probabilmente la FIGC dovrà accettare, a meno di riforma dei format dei campionati, le decisioni proposte dalla LND in quanto nel Consiglio Federale del 20 maggio scorso ha concesso piena autonomia alla Lega Dilettanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News