Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Novembre - ore 08.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'intervista doppia a Simone&Simone, la strana coppia di "LuniLandia"

I mister Gilli e Fabbiani ci raccontano il mondo particolare della formazione della Luni Calcio

L'intervista doppia a Simone&Simone, la strana coppia di "LuniLandia"

Buongiorno . Come state vivendo alla Luni Calcio questo stop forzato?

Gilli: "Noi al Luni Calcio viviamo lo stop in maniera serena e divertente, un po come tutti credo ci facciamo compagnia nel gruppo tenendoci su di morale. Chiaro che a livello calcistico essendo dilettanti non si ha molta possibilità di allenarsi, ma sono quasi tutti ragazzi giovani e chi può si tiene comunque in movimento...altrimenti diventiamo tutti 200 Kg!"

Fabbiani: "Buongiorno Guido, purtroppo c’è poco da fare, siamo chiusi in casa come tutti ed essendo dei dilettanti ai ragazzi abbiamo consigliato di mantenere singolarmente la forma coi mezzi a loro disposizione."

Premettendo che la salute viene prima di tutto, cosa può comportare questo stop inatteso?

G: "Ovviamente la salute è la cosa fondamentale, per ciò che riguarda il calcio penso che lo stop forzato e così lungo possa anche azzerare le cose. A livello fisico riparti praticamente alla pari anche se, soprattutto in II Categoria ci vuole poco per delineare nuovamente le forze. Poi chiaramente come sempre può succedere di tutto e se si ripartirà il campo sarà il giudice."

F: "Questo stop non penso cambierà i valori resi sul campo perché essendo un male comune, si ripartirà un po’ tutti da zero e forse la differenza potrebbe farla la voglia personale di ogni singolo ragazzo di non perdere la forma fisica, ma come detto è tutto a livello personale, purtroppo è praticamente impossibile riuscire ad organizzare “allenamenti a domicilio” non tutti hanno le stesse possibilità in abitazioni e in situazioni familiari diverse."

Alcuni sostengono l’ipotesi che la stagione finisca così, altri di riprendere a costo di terminare il campionato a giugno e altri propongono soluzione play-out/playoff. Lei che ne pensa?

G: "Non saprei sinceramente, diventa difficile ora come ora pensare a cosa fare ed è giusto sia cosi. Però penso anche che noi siamo dilettanti e credo che soprattutto per la II Categoria l'obbiettivo debba essere il divertimento quindi chiudere ora con Play-Off e Play-Out non sarebbe la soluzione più giusta. Poi bisognerà vedere quando si potrà ripartire, ma credo anche che mancando solo otto partite alla fine fai presto a finire, magari inserendo un paio di turni infrasettimanali in modo da accorciare il tutto. Credo sia questa la soluzione ideale almeno per me, ovviamente poi deciderà chi di dovere e noi ci adegueremo senza polemiche inutili."

F: "Penso che qualsiasi decisione venga presa l’accetteremo, perché in questo momento ci dobbiamo affidare ai vari organismi che sicuramente sono più preparati di noi. Nel caso specifico ci rifacciamo alla federazione che sicuramente sceglierà per il meglio."

Fateci conoscere meglio il mondo Luni Calcio

G: "Il mondo del Luni è davvero un mondo molto semplice. Noi della prima squadra ci autogestiamo, siamo in quattro persone tutte unite e con gli stessi pensieri. La rosa è formata da un gruppo di amici e io più che un mister mi ritengo uno di loro, anche perchè sino ad un anno e mezzo fa erano miei compagni di squadra. Il motto è semplice: si viene al campo e ci si diverte prima di tutto, ci si allena ma si "cazzeggia", ci si impegna ma sempre col sorriso.
Poi la domenica si gioca senza pressioni da nessuno e si accetta il risultato per quello che è. Ovvio vincere fa piacere a tutti e perdere fa schifo, ma sia nelle vittorie che nelle sconfitte il nostro modo di fare non cambia. Siamo dilettanti e giochiamo nell'ultima categoria dilettantistica, se togli il divertimento a parer mio non ha senso venire al campo. Può sembrare insensato perchè per tutti di solito conta il risultato, ma da noi funziona così e a me piace gestire così e infatti al campo meno di 18 persone non ci sono mai."

F: "Lunilandia” come viene definita da noi è un mondo particolare dove è stato sempre messo in primo piano il divertirsi e lo stare bene insieme e quando al campo in settimana sei sempre in 20 il tuo obiettivo è stato centrato. Poi invece a livello agonistico tutto ciò che verrà raggiunto sarà un surplus, l’obiettivo era iniziare in 25 al campo e terminare la stagione in 26...per adesso siamo sulla strada giusta."

Che campionato è l’attuale di II Categoria?

G: "Campionato direi livellato in alto, all'inizio un po' di squadre hanno faticato di più, soprattutto quelle nuove, ma ci sta. Poi con un assestamento generale i risultati dicevano che si poteva vincere e perdere con chiunque. Tolta la Bolanese che ha trovato una continuità superiore ed è molto ben allenata, il resto va avanti ad alti e bassi quindo tutto può succedere. Se si ripartirà credo che chi riuscirà subito mentalmente ad essere sul pezzo avrà molti vantaggi."

F: "Molto equilibrato dove per ora la Bolanese la fa da padrona, ma il livello corre su un filo molto sottile. Per i Play - Off sarebbe tutto ancora incerto e se verranno svolti fino all’ultima giornata ci sarà da combattere."

Che squadre o giocatori vi hanno impressionato?

G: "Sinceramente nessuno in particolare. Non vorrei sembrare chissà chi, ma credo che quest'anno non ci sia una squadra o un giocatore o dei giocatori che spicchino più di altri, io penso che il livello sia più o meno lo stesso per tutti."

F: "Onestamente ad oggi con così tante partite equilibrate almeno nei piani alti sarebbe difficile fare dei nomi, ma sicuramente è bello ogni domenica rivedere facce amiche di giocatori, allenatori, dirigenti, presidenti, arbitri che condividono la nostra passione penso ad esempio a Enrico Bordino, ai Casani, ai vari ex compagni di squadra, e giocatori che ho allenato o contro cui ho giocato che ci vorrebbe una giornata a elencarli tutti."

Sempre meno squadre in II Categoria. Come ve lo spiegate e come invertire questo trend pericoloso?

G: "Costa troppo e nessuno ti mette in condizione di poter sostenere un campionato. Personalmente non saprei come invertire la cosa, ma credo che se nessuno degli addetti ai lavori troverà una soluzione potremo a breve non vedere più la II Categoria."

F: "La nota dolente è proprio questa, purtroppo partecipare a questi campionati comporta un costo abbastanza elevato ed è sempre più difficile “sopravvivere”, ci sarebbe da parlarne ore per trovare una soluzione e forse non la si troverebbe lo stesso, probabilmente una quota di iscrizione iniziale più bassa potrebbe essere un primo viatico e magari qualche agevolazione statale nei confronti di sponsor pronti ad aiutare le varie società sportive, ma veramente è un argomento talmente vario e arzigogolato con mille sfaccettature diverse difficilmente risolvibili alle condizioni della società odierna."

Simone&Simone la "strana coppia" della Luni Calcio che non scoppia. Come vi trovate a lavorare insieme?

G: "Ma con Simo mi trovo benissimo. Siamo prima di tutto amici e poi cerchiamo di darci una mano a vicenda, anzi direi più lui a me che io a lui. Ha molta più preparazione ed esperienza di me ed è molto più sul pezzo. Mi piacerebbe ci fosse anche durante la settimana mi darebbe una grossissima mano, ma il lavoro viene prima di tutto. Per ora basta la domenica."

F: "Con Simo è molto facile lavorare: persona corretta, capace, sincera e poi sopratutto è un amico e spero che la mia vicinanza lo possa aiutare nel suo processo di affermazione “professionale”

Siamo al termine di questa piacevole chiacchierata, vuole aggiungere qualcosa in chiusura?

G: "Ti ringrazio per l'intervista, è la prima volta che me ne fanno una speriamo di essere andato bene. Per il resto mi diverto sempre a leggervi e vi seguo anche se non sembra. Però fate un gran lavoro e avete tutti una passione incredibile, che poi e quella che serve soprattutto nel mondo dilettantistico. Ah volevo salutare il mio illustre milanista e top mister amico Clodio Bastianelli."

F: "Chiudendo volevo rivolgere un pensiero di vicinanza a tutti quelli che ci stanno leggendo che sicuramente come noi non stanno attraversando il miglior periodo della propria vita, con la speranza che si possa tornare alla “normalità” al più presto, auguro a tutti veramente che la felicità possa rientrare nelle proprie vite. In più, se posso, vorrei fare due plausi: uno al direttore sportivo del Luni Calcio, Alessio Vergazzola, che sta facendo un lavoro sotto traccia fantastico non solo nella scelta dei giocatori, ma per tutta l’organizzazione che sta dando in termini di prima squadra svolgendo mille ruoli, e il secondo Guido è per te, per l’ottima conduzione delle vostre rubriche che danno importanza e risalto anche a noi “comuni mortali” calcisticamente parlando, che grazie a voi ogni tanto ci sentiamo dei “professionisti”. Grazie ancora e buon lavoro."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News