Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Luglio - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Comune di Follo conferisce l'Attestato al Merito Sportivo al D.s. dell'Olimpia Eraldo Valaperti

Dal 1967 l'inizio della carriera nelle squadre dilettantistiche di Follo. Poi il grande amore con l'Olimpia Piana Battolla. Una carriera iniziata al Follo, poi al Ceparana insieme a Valentino Fabbri. E quel volo per Cagliari per tesserare un talento

Il Comune di Follo conferisce l'Attestato al Merito Sportivo al D.s. dell'Olimpia Eraldo Valaperti

La Spezia - Una vita nel calcio dilettantistico della Spezia e precisamente nel Comune di Follo. E proprio il Comune di Follo lo ha voluto premiare lo scorso 5 Marzo con un "Attestato di Merito" per l'attività sportiva svolta durante tutti gli anni trascorsi come dirigente della società dell'Olimpia Piana Battolla. Lui è il Diesse del sodalizio del presidente Meini Eraldo Valaperti. Classe di ferro '47 iniziò ad avvicinarsi al calcio dilettantistico spezzino nel 1967 nel ruolo di allenatore della formazione Allievi del Follo Calcio. Dopo due stagioni, durante un torneo in Bottagna, nacque l'idea di iscrivere una nuova squadra al torneo di III Categoria. "Eravamo io e tre amici: Valentia Roberto, Carpanese Sergio e Dispigna Sandro. La squadra era il Follo Romix. Vincemmo subito il campionato alla grande con il mitico capitano Paolo Rovani. L'anno successivo, approdati in II Categoria, diedi le dimissioni per problemi interni alla società." Non termina però qui l'esperienza nel calcio dilettante di Valaperti che approda al Ceparana con personaggi del calibro di Valentino Fabbri ed Elio Soldati. In seguito, era il 1975, passa poi al Follo San Martino dell'allora presidente Carnevali dove ricoprì il ruolo di dirigente. Qui si ricorda un colpo di mercato messo a segno addirittura volando fino a Cagliari. "Feci un grande colpo di mercato. Volai fino a Cagliari per tesserare Giampiero Pilia da una squadra sarda. Un giocatore di talento che fece anche due amichevoli di prova con lo Spezia Calcio. Lo prendemmo per poco e lo vendemmo alla Lunense Castelnovese guadagnandoci molto di più." Dopo un paio d'anni approdò come allenatore a quello che diverrà il suo grande amore calcistico, l'Olimpia Piana Battolla. "Incominciammo dalla III Categoria e dopo qualche campionato siamo saliti finalmente in II Categoria". Intorno al '91 una breve separazione dalla formazione della Piana passando alla guida della Calicese. Poi dal 2005 ad oggi ininterrottamente nel ruolo di Direttore Sportivo nella formazione della Piana "Dal 2005 sono passato definitivamente a fare il dirigente nell'Olimpia Piana Battolla dove sono felicemente tuttora." Visibilmente commosso ed emozionato ha ritirato l'attestato di merito nella sala del Comune di Follo premiato dal sindaco Giorgio Cozzani. Un riconoscimento meritatissimo per un uomo genuino e vecchio stampo da sempre appassionate amante e instancabile dirigente del calcio dilettante della Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News