Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Ottobre - ore 00.22

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fuori Regione, nel big match Filvilla e Monzone non si fanno male

Grande ammucchiata al vertice, quattro squadre in due punti con Torrelaghese e Tirrenia vittoriose che riaprono tutto. Sorridono Poveromo, Ricortola, Monti e Fivizzanese. Fondo classifica: continua il calvario della Filattierse e Palleronese.

Fuori Regione, nel big match Filvilla e Monzone non si fanno male

La Spezia - Il girone di andata è terminato senza sorprese ed eccessivi scossoni , il Filvilla nel big-match della giornata divide la preziosa posta in palio con il Monzone vera sorpresa del girone mantiene la vetta però in coabitazione con la Tirrenia che di rigore rimanda battuto un’ organizzato Atletico Carrara. Con lo stesso punteggio la Torrelaghese ritorna in gioco espugnando il campo della Fortis dopo un tiratissimo derby, mentre iniziano bene il nuovo anno le compagini a ridosso del girone dei play off. Colpaccio del Ricortola che torna dal pisano con i tre punti che gli permettono di rimanere in scia del quintetto che conta, mentre sbrigano i loro impegni interni il Monti e la Fivizzanese, i dragoni soffrono per 95 minuti ma battono un ostico Lucca calcio per una doppia boccata d’ossigeno per la truppa di mister Bambini. Stesso copione per i Medicei solo nel finale riescono a fare bottino pieno contro un agguerrito Corsanico, infine da segnalare ancora una giornata amara per le due lungianesi ancorate nel fondali della classifica, la “nuova” Filattierese rimane in partita sino fino agli ultimi secondi del recupero, ma deve arrendersi. Pomeriggio disastroso al “Lombardi” di Pallerone dove i pisani del Migliarino imperversano in lungo e in largo, inguaiando la formazione di Antonio Nobile.
Al giro di boa troviamo una coppia al comando, Filvilla e Tirrenia , le vespe tengono stretto il primo posto, danno continuità alla loro sostanziosa striscia fatta di sei vittorie e un pareggio proprio quello nel recente confronto con i cugini del Monzone. Ora che il podio è in convivenza, la compagine di mister Francesco Leone è più che mai chiamata a recitare una parte da protagonista se vuol portare a termine il progetto stilato e rimodellato dopo gli innesti del mercato invernale. Il prossimo impegno è sul campo “infuocato” alla “Selva” di Filattiera, sicuramente il primo derby del nuovo anno è ricco di significati particolari,quei contenuti che solo le strapaesane da sempre sanno esprimere.
Anche per la seconda piazza c’è posizionata un’inedita accoppiata l’ambizioso Monzone e l’accreditata Torrelaghese, i granata della Valle del Lucido sono usciti dallo scontro diretto di Villafranca con un risultato positivo, il risultato ad occhiali scaturito al “Bottero” ha solo rimandato ad altra data la fuga decisiva. La Torrelaghese di mister Lazzarini si è dimostrata squadra da trasferta, centra il sesto successo su sette disputati, e rilancia nuovamente un segnale alle concorrenti, i versiliesi sono più che mai presenti e intenti a lottare per la vittoria finale. Per quanto riguarda la squadra del duo Damiani-Fabiani prosegue senza affanno la tabella dei granata fatta di dodici risultati utili, spalmati in sette successi e cinque pareggi, il giovane portiere Magnani mantiene l’imbattibilità e i compagni alla ripresa del girone di ritorno, dove fare passi falsi potrebbe costare caro, iniziano in quel di Pisa contro lo Sporting quest’ultimi vorranno riscattare lo stop interno con il Ricortola.
Chi tiene viva la rincorsa per un piazzamento sicuro nei play off è il Poveromo di Bertelloni la seconda affermazione consecutiva proietta la Ciuffi-band nel quintetto che conta insediato a due lunghezze dai nero verdi di Rossano Brizzi. Anche per il Poveromo si comincia in trasferta contro l’ultima della classe Palleronese, sulla carta il turno sembrerebbe agevole ma sul rettangolo di gioco, la “rivoluzionata “ formazione lunigianese farà di tutto per smentire questo pronostico.
Prime vittorie del 2017 per le squadre del centro classifica, compagini che nel girone di andata hanno avuto un cammino fatto di alti e bassi, in ripresa con tanto margine di miglioramento per il Ricortola e Fivizzanese, mentre per i “veneliesi” del Monti, tornati alla vittoria con il primo sigillo stagionale di Luca Madeddu, il percorso non è stato all’altezza delle aspettative, molti fattori dovuti ad seri infortuni piombati su giocatori chiave della squadra di Nicola Bambini hanno influito in negativo nel programma dello staff tecnico dei biceleste.
L’atteggiamento mostrato nel delicato confronto con il Lucca calcio è di buon auspicio per affrontare il girone decisivo, il rimaneggiato “gruppo storico” ora è supportato da validi innesti di giovani dalla juniores, vedi in ultimo l’ottima prestazione anche parziale del centrocampista Imad Es Saharaoui. Il girone inizia tra le mura amiche, al “Don Bosco “ sale la corazzata Torrelaghese che apre il mini girone di ferro che comprende nell’ordine le trasferte a Monzone e Villafranca intervallate dal turno casalingo con la Filattierese.
Continua senza intoppi il cammino della Fivizzanese dove tra le mura amiche ha raccolto tanto fieno già saggiamente messo in cascina, i cinque successi al Comunale sono frutto dell’ottimo lavoro svolto dalla ormai collaudata coppia tecnica Bertoli-Grandetti. Alla prima del nuovo girone è ancora all’interno del proprio fortino contro una “seria” concorrente in lotta per le posizioni prestigiose, come il Ricortola, test senza dubbio da prendere con le dovute “molle”.
Nella giornata dove si sono registrati ben quattro successi esterni quello che ha fatto più clamore è la debacle interna della Palleronese, sepellita di gol dalla matricola Migliarino,in virtù del set tennistico contro i granata lunigianesi il team pisano di Dario Chelotti intravede la luce della salvezza diretta abbandonando il girone dei play out. Per quanto concerne l’inizio del “ritorno” l’impegno è nuovamente in esterna sulle colline lucchesi, ospite del Corsanico. Per i ragazzi del tecnico spezzino Antonio Nobile, urge voltare pagina, davanti c’è un girone intero, la matematica è ancora dalla parte dei palleronesi , l’impresa non è delle più facili, il ricorretto organico deve dare quanto prima le indicazioni richieste.
Concludiamo la panoramica sulla gara dell’altra compagna di “sventura”, dopo una vera e propria battaglia” con il Poveromo alla fine non raccoglie nessun punto come la conterranea ma nell’arco dei tempi regolamentari porta numerosi pericoli verso la porta avversaria, senza incidere. E’ da questo aspetto e approccio alla gara apparso agli addetti ai lavori positivo che mister Centofanti deve fare leva e ripartire per il proseguo del campionato, iniziando a preparare al meglio l’imminente derby con i cugini del Filvilla leader del torneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure