Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Ottobre - ore 23.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fuori Regione, la Torrelaghese prova l'allungo?

Sulla carte le inseguitrici hanno turni favorevoli. Spicca il derby stralunigianese Filattierese-Fivizzanese. Mister Centofanti commenta a 360°: "Cercherò di “salvare” la squadra!" Fabiano (Monzone): "Spero di aver imboccato la strada giusta."

Fuori Regione, la Torrelaghese prova l´allungo?

La Spezia - L’appassionante campionato di seconda categoria, dopo quasi due mesi di sfide sta per entrare in una fase assai delicata, la matricola Torrelaghese dopo il passo falso interno alla prima giornata, ha inanellato una serie di cinque efficaci successi, insediandosi in vetta, prestigioso primato corredato da quindici centri a dimostrazione di una consistente parte offensiva, di conseguenza risulta anche la difesa meno battuta (in coabitazione con il Monzone), a testimoniare che il messaggio della compagine versiliese indirizzato alle concorrenti è chiaro. Il prossimo impegno dei giallo viola di Lazzerini è di scena nel “fortino” del “Rontani”, dove scende l’Atletico Carrara di mister Bigarani, rilanciati dalla vittoria interna con il Lucca calcio, il pronostico è dalla parte di Florio e compagni, diversamente i nero azzurri “carrarini” cercheranno in tutti i modi di non passare per essere la vittima predestinata di turno.
Proseguendo l’ordine della classifica il Filvilla riceve al “Bottero” il Corsanico, qualche mese fa, avevano dato vita ad una delle più entusiasmanti semifinali dei play off, la compagine di Caldi e soci era lanciata verso l’obiettivo principale, mentre il Corsanico aveva sorpreso tutti per l’eccellente girone di ritorno,prevalsero i giallo neri di Leone che venivano proiettati alla finalissima del Quartieri di Aulla. Attualmente la situazione è leggermente differente, Bosinco e compagni sono a ridosso della capolista, mentre gli “orange” con una sola vittoria, ben quattro pareggi e uno stop viaggiano a centro classifica,…
Procedendo gli impegni per le squadre di vertice troviamo, il Monzone di mister Fabiani, i granata , di certo non nascondono le loro ambizioni, Magnani & c. sono tornati da Fivizzano galvanizzati per l’impresa e in particolar modo i tre preziosi punti che gli consentono di rimanere agganciati al vagone dell’immediati inseguitrici in compagnia con Filvilla e Tirrenia. Al “Giannetti” sale la matricola Migliarino Vecchiano ancora ferita dal primo stop tra le mura amiche subìto per mano del Ricortola, l’intento del team di Chelotti è quello di uscire dalla Valle del Lucido con un risultato positivo.
Il Monzone si trova in una posizione invidiabile - associa il tecnico Fabiani – frutto di tanto lavoro, il gruppo dello scorso anno è stato “ritoccato” con elementi di indiscussa qualità, tanto per citare il ritorno del portiere Manuel Magnani, nonostante la giovane età , vanta già nel suo score , anche campionati superiori. – La squadra è stata rimodellata nei ruoli determinanti - racconta il tecnico dei granata – in questo momento, la classifica rappresenta per intero il nostro ruolino, un pò di rammarico per la sconfitta con la Tirrenia, apparsa a mio avviso ingiusta, ma cercheremo di restare in contatto con le squadre di vertice, a tal proposito spero che la “lepre” Torrelaghese rallenti la corsa, per il “bene” di tutte le concorrenti.
Il tasso tecnico del campionato rispetto a quello precedente ha alzato l’asticella con notevole percentuale positiva sia nel gioco sviluppato da tante squadre ben attrezzate, ma specialmente nel blasone di molti giocatori che oltre a scendere di categoria, si sono calati nel contesto con indiscussa professionalità.
Per “abbozzare” una previsione come finirà la stagione – conclude il mister – metto sul podio il Filvilla e un’occhio di riguardo al Poveromo, senza tralasciare l’attuale leader, non nascondo un filo di delusione per il cammino di alcune società lunigianesi partite con altri progetti, in particolare il Monti, ma la strada è ancora lunga, il campo purtroppo è sempre il giudice inapellabile.
La Tirrenia “ridimensionata” dalla Torrelaghese nel big-match, ha i cosi detti “numeri” per rimanere protagonista e c’è da scommettere che la lotta di Kabasci e compagni sarà vibrante per tutta la durata della stagione. Il buon collettivo guidato da Paolo Alberti va a far visita al Monti, formazione in crisi, il club lunigianese non è ancora riuscito a dare continuità al proprio percorso, l’ultimo sorriso risale al successo di Filattiera, ne sono seguite le sconfitte con il Filvilla nel derby, il nulla di fatto interno con il Pisa Sporting Club e nell’ultimo turno l’inatteso stop a Camaiore, lasciando l’intera posta alla Fortis e qualche giocatore di troppo alle prese con infortuni seri rimediati nel match.
Il confronto del “Don Bosco” si preannuncia interessante, per i “dragoni” l’obiettivo della giornata è quello di centrare una vittoria scaccia tutto, dove la casella delle vittorie casalinghe risulta ancora azzerata, per la Cantoni-band c’è da sfatare anche questo tipico tabù, di sicuro è doveroso con urgenza voltare pagina, diversamente i veneliesi rischierebbero di essere “risucchiati” nella griglia dei play out.
Non sarà da meno la sfida dei Ronchi tra il Poveromo e il Ricortola, i locali di Bertelloni tornati imbattuti da Corsanico, si rituffano nel derby “provinciale” di via del Lecci, dove è alta la concentrazione sulla squadra di Rossano Brizzi, l’intendo dei locali è quello di conquistare i tre punti che permette a i “massesi” di rimanere in scia delle inseguitrici e mantenere il posto sul carro dei play off.
Ennesima partita-verità è quella che la Filattierese deve affrontare, il calendario mette di fronte le due “sorelle” nella strapaesana in programma alla “Selva” con la Fivizzanese.
Delle due compagini lunigianesi chi stà meglio (si fa per dire) sono i ducali guidati dalla coppia Bertoli-Grandetti, dove nelle tre trasferte hanno ottenuto un solo punto, conquistato a Poveromo, nelle file bianco celesti si auspicano che la sconfitta nel derby perso allo scadere non lasci postumi pericolosi.
Per la Filattierese del nuovo corso…. targato Fabiano Centofanti ritornato nuovamente in pista dopo un paio di stagioni ad allenare le giovanili sempre in terra lunigianese, rimessosi in gioco,il mitico “Yuarj” dopo i primi approcci alla categoria è già in grado di tracciare un breve profilo sull’attuale torneo e del calcio attuale. “Vedo” il calcio dilettantistico-esordisce il tecnico di Podenzana - purtroppo trasformato, a mio avviso, in negativo. Il fattore atletico ha sovrastato alla grande quello tecnico, in quasi tutte le categorie, dai settori giovanili, escono sempre meno calciatori di qualità, completi per intenderci. Noto che molti non usano mai un piede,per tanti atleti i fondamentali del calcio li cercano su internet e cosi via, compresi i mister. Tornando alla “mia” lunigiana, con il passare degli anni la ritengo impoverita di tutte quelle componenti che in tempo erano basilari. I fattori base come il sacrificio, la professionalità nell’allenarsi, l’attaccamento alla maglia che indossi, e specialmente l’umiltà, elementi che alla lunga sono spariti nel nulla. Purtroppo i risultati rispecchiano le improvvisate programmazioni e obiettivi stilati tanto per fare calcio, ma non è così. Sono stato scelto - conclude Centofanti – per cercare di salvare la stagione alla Filattierese, la rosa a disposizione al momento è quella, metterò a disposizione tutta la mia esperienza fatta sia come calciatore e allenatore, inserisco anche il fattore della “grinta” e cattiveria sportiva, senza questi elementi è meglio cambiare letteralmente sport. Sono arrivato da una settimana, tra qualche domenica ne sapremo senza dubbio di più, i derby sono partite molto particolari e nello stesso contesto affascinanti per chi la vive, quasi sempre determinano delle svolte, scrivendo pagine di calcio paesano indimenticabili.
Concludiamo la panoramica delle vigilie dei match con la sfida tra il Lucca calcio e la Fortis Camaiore, pronostico fisso per entrambe le compagini, uscire dal girone Play out.
Infine il programma gare prospetta la trasferta piena di insidie che attende la Palleronese di Giorgi nel confronto con il Pisa Sporting Club. I nero azzurri di mister Taccori, in virtù di due risultati positivi sono in netta ripresa, il pareggio a Monti e la vittoria ottenuta con il fanalino Filattierese ha collocato i pisani appena sopra la zona “rossa”.

Programma gare e arbitri di domenica 30 ottobre 2016 (inizio ore 14,30)

Filattierese-Fivizzanese (“Selva”,Tommaso Belluomini di Viareggio )
Filvilla-Corsanico (“Bottero”,Federico Leoni di Pisa)
Lucca calcio-Fortis Camaiore (“S.Maria a Colle”, Andrea Ballotti di Pistoia)
Monti-Tirrenia (“ Don Bosco” , Leonardo Bucchignani di Livorno)
Monzone-Migliarino Vecchiani(“Giannetti”,Marco Pascali di Pistoia)
Pisa Sporting Club-Palleronese(“Arno “ di Putignano,Alessio De Marco di Lucca)
Poveromo-Ricortola (Ronchi,Federico Baldelli di Pontedera )
Torrelaghese-Atletico Carrara ( “Rontani” Bozzano,Carmelo Alaimo di Pisa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure