Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio - ore 19.32

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fuori Regione: II Categoria, il bilancio a metà stagione

Dopo la "Befana" si ricomincia e sarà caccia aperta alla lepre Torrelaghese che non ha alcuna intenzione di farsi prendere

Fuori Regione: II Categoria, il bilancio a metà stagione

Massa Carrara - Mentre le sedici squadre del campionato di seconda categoria sono già tornate al lavoro per preparare il rush finale del girone di andata, dove manca un solo turno abbiamo già la compagine campione d’inverno, la Torrelaghese con i suoi sei punti di margine rispetto dell’Atletico Carrara. Tracciamo il primo bilancio attraverso alcuni dei protagonisti di questi quattro mesi di calcio giocato. Iniziamo la nostra panoramica con il mister della squadra leader del torneo, ex Bozzano e Capezzano Gabriele Mazzei.
Con poche parole ma concrete il tecnico di Pozzi analizza il suo cammino, “per il momento - accomuna il mister – i molti verdetti del campo in questi quattro mesi ci hanno dato ragione , anche se. ammetto non è stato facile, il nostro gruppo stà rispondendo nei migliore dei modi, dove l’approccio al nuovo torneo è stato positivo. Nonostante qualche problema dovuto ai vari infortuni siamo sempre stati nei vertici della classifica, dove vedo come squadre che possono inserirsi nella lotta per il salto di categoria il Corsanico e il Migliarino, non perchè abbiamo lasciato in tre punti ai pisani ma perché il quel m omento erano meglio di noi e obiettivamente mi avevano fatto una buona impressione. Per i collinari del collega e amico Lazzarini dopo gli innesti di dicembre li vedo competitivi per arrivare in fondo. Dal recente mercato invernale -conclude Mazzei - la mia è stata l’unica squadra che non si è rinforzata, anzi in certi contesti si è indebolita , vedi le cessioni di giocatori dal profilo alto come Matrone e Panesi. Infine sono pieno di aspettative della rosa a disposizione e confido nel gruppo che nelle quattordici giornate ha fatto vedere il suo valore.
Al secondo posto solitario è posizionato l’Atletico Carrara dei Marmi di mister Sergio Bigarani in virtù di otto successi divisi con quattro interni e altrettanti in esterna, una sola sconfitta casalinga, più vulnerabile fuori dalla proprie mura dove gli stop sono tre. Devo ammetterlo - esordisce il tecnico dei nero azzurri – il nostro primo bilancio è andato oltre le aspettative, il nostro obiettivo principale è la salvezza, superare la quota che ci permetta di stare tranquilli. I punti per arrivare a quel minimo traguardo sono ancora tanti, ora bisogna trarre beneficio di quello che abbiamo fatto fin’ora. Per qualche domenica siamo stati anche in testa al girone, penso con merito,a metà del girone abbiamo avuto un periodo abbastanza negativo specialmente sotto il profilo del risultato, non sotto l’aspetto del gioco . Siamo passati dai tre scivoloni consecutivi all’ultimo trend di altrettante vittorie di fila che ci ha portato sul podio. Sono rimasto – conclude mister Bigarani – impressionato dalle squadre della versilia, la capolista attuale a mio parere è quella più attrezzata,il campionato è saldamente nelle sue mani, è lei il giudice del proprio, destino. Le cosi dette matricole stanno facendo molto bene, ho visto migliorate il Corsanico e i pisani del Migliarino, per i collinari del collega Lazzarini li vedo come primi antagonisti alla formazione versiliese. Se a maggio saremo nelle condizioni di ora, perché no, provare a salire di categoria anche attraverso i play off noi non ci tireremo di certo in dietro.
In terza fila troviamo un tris di squadre appaiate a quota venticinque punti, le new entry Lido , Atletico Forte e la lunigianese Monti. Delle tre i più agevolati sembrano i dragoni di mister Nicola Bambini, dopo un inizio incerto il team lunigianese ha trovato una giusta quadratura nei reparti in virtù del gruppo storico rimasto alla corte del tecnico di Soliera per il secondo anno consecutivo. …
Le ex matricole Lido e Atletico Forte si sono adattate subito al nuovo campionato sopratutto sul campo hanno espresso e manifestato le loro intenzioni. Il Lido di Camaiore guidato da vari anni da mister Fabrizio Monga non ha fatto altro che dare continuità al progetto del sodalizio giallo blu iniziato qualche stagione fa.
“ Sono soddisfatto del nostro campionato – associa il tecnico versiliese – specialmente con l’impatto con la nuova categoria, alla base storica collaudata dell’organico sono state inserite alcune pedine preziose mirate per il nostro tipo di gioco vedi l’attaccante Daniele Manfredi “Jason” che finalizza quasi sempre il nostro tema tecnico e tattico. Durante il buon percorso abbiamo lasciato per strada parecchi punti con gare che sembravano già archiviate, a mio avviso mancherebbero 3 o 4 punti, ma alla fine del torneo spero come sempre che le cose si equilibrano nelle loro parti.
Per la volata finale - conclude il mister dei giallo blu - oltre l’accreditata Torrelaghese vedo sul podio i cugini dell’Atletico Forte ed il Corsanico senza dimenticare l’Atletico Carrara e l’ostico Monti.

Le altre “sorelle” che rappresentano il territorio della lunigiana sono un gradino sotto la soglia del girone ply off come la Fivizzanese e i giallo neri del Filvilla.
Per i medicei dell’attivissimo presidente Maurizio Cardellini l’inizio della stagione è stato positivo, “per il momento – unisce il massimo dirigente -la classifica le aspettative stanno rispettando gli obiettivi prefissati , abbiamo fatto una partenza scoppiettante, seguita da una flessione compresi i nostri consueti derby dove il risultato non è mai scontato. Il campionato a mio avviso è tosto in tutti i sensi, la classifica rispecchia le chiare intenzioni delle squadre dalle sei/otto compagini possono ambire ai sospirati play off. Alla ripresa andremo in quel di Bargecchia per un test da prendere con le molle, i prossimi avversari sono attrezzati per risalire le posizioni che portano al vertice. Rivolgo un augurio generale a tutti gli addetti ai lavori di questo avvincente campionato, allenatori, dirigenti, spettatori, appassionati sopratutto per tutte quelle persone che raccontano e scrivono quotidianamente il nostro hobby preferito, buon anno pallonari.

In casa delle blasonate “vespe” chi traccia un bilancio più che positivo è il dirigente storico nonché responsabile del fiorente settore giovanile del sodalizio giallo nero,Alberto Biancardi. “Esprimo - accomuna il mitico “Roccia” - di condividere totalmente il progetto che è iniziato in tempi non sospetti con la nostra prima squadra, in virtù della recente collaborazione con la Pontremolese dove molti giovani sopratutto del nostro ottimo territorio hanno trovato il loro spazio per mettersi in mostra in un campionato che è sempre stato uno dei più difficili delle categorie. I nostri vivai, fiore all’occhiello della lunigiana e non nel giro di poco tempo dovranno essere la nuova linfa per gli alberi già stabili e ben radicati, i giovani di talento miscelati con gli esperti della categoria non fanno altro che essere di buon auspicio per proseguire questo interessante percorso

Per quanto concerne il nuovo Monzone targato Fabrizio Mancini che si trova ancora impelagato nel girone pericoloso in coabitazione con la Fortis a quota sedici punti a più dieci dalla penultima della graduatoria. Nell’ultima finestra del mercato di riparazione il d.s. Montani ha provveduto a rimodellare l’organico che aveva iniziato con non poche difficoltà il campionato. I responsi delle ultime prestazioni hanno evidenziato un netto miglioramento della compagine della valle del Lucido, un derby vinto con i cugini della Fivizzanese, due pareggi ottenuti niente meno che con l’Atletico Forte e la strapaesana di Filattiera.
Dopo la travagliata estate - tiene a precisare mister Mancini - per riuscire a mantenere il calcio a Monzone ci ha penalizzato non poco l’inizio e proseguo altalenante del nostro torneo, tutto il paese e coloro che volevano vedere i granata ancora scendere al “Giannetti” si sono uniti e fatto ripartire in pochi giorni con grandi sacrifici la macchina del calcio granata. E’ stata allestita una squadra che come minimo obiettivo deve riuscire a mantenere la categoria, sono fiducioso e convinto che riusciremo a sopperire alcune difficoltà, lasciarci alle spalle la palude dei play out. Raggiungere quanto prima la salvezza diretta. Questo campionato - conclude il tecnico – lo vedo molto equilibrato, mi ha impressionato l’attuale capo classifica, con noi ha fatto mezzora stratosferica poi dopo è tornata sulla terra. La mia squadra ha giocato con tutti a viso aperto senza essere messa sotto,bisogna essere più concreti in casa nostra e per il proseguo iniziare a fare punti in trasferta dove è stata molto amara per questo girone di andata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News