Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Ottobre - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Biavati: "Con il Rebocco sarà una finale Play - Off durissima"

Oggi ospite nella nostra virtuale sala stampa l'allenatore dell'Antica Luni che si prepara alla finale Play - Off. "Rebocco mix giusto di giovani ed esperti" "Il Pegazzan? Ha vinto il campionato con merito, noi soddisfatti della nostra stagione."

Biavati: `Con il Rebocco sarà una finale Play - Off durissima`

La Spezia - Abbiamo il piacere di ospitare oggi nella nostra virtuale sala stampa un allenatore che da ben cinque stagioni consecutive siede sulla stessa panchina. Nell'attuale campionato si è appena qualificato alla finale Play - Off di II Categoria per la promozione nel torneo superiore già sfiorata la scorsa annata, così come è reduce dalla seconda finale consecutiva di Coppa Liguria. E' con noi mister Biavati Marco dell'Antica Luni.

Ciao Marco e benvenuto sul Calcio Spezzino. Allora alla fine la classifica ha pesato, ma il Play - Off contro il Colli di Luni che partita è stata?
"Grazie dell'invito ed un saluto a tutti i lettori. Devo fare i complimenti al Colli di Luni per la prestazione di domenica scorsa, si sono presentati in ottime condizioni e ci hanno dato filo da torcere fino alla fine. Sono stati 120' minuti molto intensi dove avrebbe potuto vincere chiunque, loro ci hanno tenuto testa anche quando sono rimasti in inferiorità numerica. Quindi rinnovo i complimenti a mister Fabbiani, al D.s. Polidori e a tutto lo staff."

Ora la finale di domenica prossima vi attende il confronto in casa del Rebocco. Cosa ti aspetti da questa partita e cosa o chi temi di più dei tuoi prossimi avversari?
"Mi aspetto una partita durissima contro un'ottima squadra che è arrivata prima di noi in classifica e questo ci metterà nella condizione di avere un solo risultato utile a disposizione. Questo non ci deve condizionare, siamo arrivati sin qui ed ora proveremo a vincere per essere promossi in I Categoria. Loro sono una formazione che abbina tecnica, forza fisica e carattere.
Hanno il giusto mix tra giocatori giovani e più esperti e giocano un buon calcio. Penso inoltre che giocatori come Di Muri, Sechi, Devoto, Iaione e Ruberto siano una spanna sopra gli altri e non dimenticherei neanche Cazzato che, seppur non più giovanissimo, si fa sempre valere in mezzo al campo e sulle palle inattive.
"

Per voi è stata una stagione lunga con la seconda finale di Coppa Liguria conquistata, ma nuovamente persa. Delusione o rabbia dopo quella partita?
"Tutte e due...abbiamo disputato una buona gara anche se con giocatori non al meglio della condizione. Abbiamo avuto le nostre occasioni tra cui un clamoroso palo interno colpito al 90° da Lombardi che ci aveva fatto gridare al gol. Purtroppo poi la lotteria dei rigori ci è stata fatale, si deve che non era destino..."

Tornando al campionato di II Categoria mi è sembrato un torneo diviso in due o tre tronconi. Le squadre di vetta molto bene, poi un evidente divario sempre più accentuato verso la metà bassa della classifica. Tu che campionato hai visto?
"In effetti c'era un certo divario tra le due fasce. Diciamo che le prime sette formazioni avevano qualcosa in più delle altre, anche se il Sarzana dopo l'arrivo di mister Bianchi ha cambiato marcia e non si è inserita nel gruppo di testa solo perchè oramai troppo attardata in classifica disputando comunque un ottimo girone di ritorno. Le prime sette hanno fatto un campionato a parte e le posizioni Play - Off si sono definite solo nelle ultime giornate."

Il torneo ha premiato il Pegazzano. La squadra di Olmi cosa aveva più delle altre?
"Il Pegazzano si è assestato e dopo le prime tre giornate ha avuto un ruolino di marcia davvero impressionante. Squadra nuovo O.K., ma giocatori presi quasi tutti dalle categorie superiori. Una gran difesa, un super Simone Romeo davanti ed un'organizzazione societaria già da categoria superiore. Era sicuramente la squadra più forte. Se a questo aggiungiamo il fatto che mi sembra non abbiano subito nessun infortunio importante e che è stata guidata da un allenatore che con questa categoria non ci incastra niente...direi che questo basta ampiamente."

Invece cosa è mancato alla tua squadra per vincere il titolo?
"Siamo partiti con l'intento di giocarci il campionato con Pegazzano e Colli di Luni, altra squadra nuova formata da giocatori provenienti da categoria superiore, poi si è inserito il Rebocco che all'inizio era una sorpresa, ma a dicembre si è rinforzato con giocatori provenienti da I Categoria e Promozione, inoltre vi erano squadre importanti come Polisportiva Madonnetta, Arcola Garibaldina e Beverino che hanno sfiorato i Play - Off e reso il torneo più difficile del previsto. Siamo rimasti nelle prime tre posizioni per tutto il campionato mettendo insieme più punti e migliorando le nostre statistiche in merito a gol fatti e subiti nella scorsa stagione, ma questo non è bastato. Rispetto ad altre magari abbiamo avuto più infortuni, soprattutto nei mesi di Marzo ed Aprile quando abbiamo accusato un calo di rendimento, che ci hanno privato di giocatori importanti e poi sicuramente la coppa anche se ci ha dato soddisfazioni ci ha, a volte, penalizzato nell'andamento del campionato. Sicuramente ritengo soddisfacente questa stagione ed insieme alla società spero di mettere la ciliegina sulla torta questa domenica."

I tuoi programmi futuri?
"Ci penserò dopo aver disputato la partita contro il Rebocco, ora sono concentrato solo su questo."

Siamo in chiusura, vuoi aggiungere altro?
"Voglio ringraziare Calcio Spezzino per lo spazio che mi ha dedicato. Credo che siate sempre l'organo ufficiale del calcio dilettante spezzino, un vero e proprio punto di riferimento."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure