Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 03 Giugno - ore 22.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Paglia: "Il calcio dilettante non scomparirà, sarà solo più difficile farlo"

L'allenatore del Real Fieschi è nostro gradito ospite. "La regola dei fuori quota va cambiata. Gandolfo e Mosto due grandissimi bomber. Il mio futuro? Sarà lontano dal Fieschi"

Paglia: "Il calcio dilettante non scomparirà, sarà solo più difficile farlo"

Cogorno - Il suo Real Fieschi la scorsa stagione ha stupito tutti per la qualità del gioco espresso veleggiando da inizio a fine stagione nelle primissime posizioni del Girone B di Promozione della Liguria. Alla fine a salire furono Athletic Club Liberi e Rivasamba, ma nella mente resta il gran gioco espresso dai bianco azzurri di Cogorno che aveva fatto "innamorare" un po' tutti gli appassionati di calcio dilettantistico. In questa stagione sfortunata per via della pandemia da Covid-19 la creatura di mister Claudio Paglia era partita un po' con il freno a mano tirato pur trovando in un bomber come Mosto il degno erede del partente Gandolfo, ma con il passare delle giornate ecco la quadra ritrovata e un buon percorso di crescita passato anche attraverso una brutta crisi societaria. Oggi l'allenatore, ex anche di Panchina e Ri Calcio, è nostro ospite per una bella intervista sul momento drammatico che sta vivendo il calcio dilettanstico.

Buongiorno mister e benvenuto sulle nostre pagine. Nei giorni scorsi il Presidente Regionale Ivaldi si è pronunciato in merito alle possibili decisioni che verranno prese su promozioni e retrocessioni affermando che, pur non potendo rendere la cosa pubblica al momento, i vertici federali della Liguria hanno già le idee molto chiare. Secondo lei che linea verrà seguita? In attesa di decisioni ufficiali i "rumors" dicono prima classificata promossa e blocco delle retrocessioni. E' d’accordo? Avrebbe seguito la solita linea o avrebbe scelto altrimenti?

"Grazie dell'invito e un saluto a tutti i lettori. Dalle notizie che ho sentito, l'intenzione è di concedere la promozione alla prima classificata dell'attuale classifica parziale, e annullare le retrocessioni. Tutti sono d'accordo che avere l'occasione di concludere il campionato sarebbe stata la soluzione migliore, ma personalmente credo che la situazione attuale non lo permetta, per cui la soluzione della Federazione penso sia l'unica percorribile."

Si è parlato, tra le altre cose, di un possibile calo dei fuoriquota da tre a due nei campionati di Promozione ed Eccellenza e dell’eliminazione del fuoriquota in I Categoria. E' favorevole? E perché?

"La regola dei giovani cosi come strutturata ora è più deleteria per i giovani che per altri. Diminuirne la quantità può solo migliorare. Tanti ragazzi si approcciano alla Prima Squadra per obbligo senza essere pronti a causa di questa regola. E una volta finito il regime del fuori quota scendono di categoria o addirittura smettono di giocare perchè si sentono inadeguati. Qualcosa deve cambiare."

Pur interrotta alla 22° giornata che stagione ha visto quest'anno in Promozione?

"Il girone B di Promozione quest'anno è stato equilibratissimo. Nelle ultime cinque giornate c'è stato sempre un cambio in vetta. Potevi perdere o vincere con tutti se non arrivavi pronto alla partita. Il livello si è alzato verso l'alto, senza una squadra ammazza campionato, ma con tante di ottimo livello. Noi siamo partiti un po' lenti e questo ha causato una posizione di classifica arretrata, da cui nelle ultime giornate ci stavamo tirando su, facendoci ben sperare per il finale di campionato. Eravamo in netto recupero."

Con il Real Fieschi avete vissuto anche un momento difficile in cui sembrava che la squadra si dovesse ritirare. Come ne siete usciti?

"Sì, purtroppo alcuni problemi di carattere societario ci hanno bloccato per due settimane durante le quali non ci siamo allenati e tutti noi pensavamo di aver concluso la stagione. Poi alcuni dirigenti delle leve giovanili, genitori appassionati, volontari con l'aiuto della Federazione si è trovata una soluzione. E grazie al valore umano di tutti i componenti, calciatori e staff tecnico tra cui nessuno ha lasciato o abbandonato nonostante le difficoltà, si è riusciti a ripartire, e le cose stavano ricominciando a girare anche sotto il punto di vista dei risultati."

Mister Paglia e i grandi bomber. Prima Gandolfo, poi Mosto con lei hanno fatto stagioni super. Il segreto? E chi è meglio e perchè?

"Sia Giacomo che Federico hanno fatto sempre grandissime stagioni. Sono due attaccanti con medie goal importanti. Per cui non credo di aver alcun merito particolare, semplicemente ho cercato di metterli nelle migliori condizioni possibili per fare quello che sanno fare già molto bene, segnare. Sono due grandi attaccanti con caratteristiche diverse, non esiste un migliore o un peggiore. Gandolfo istintivo, fisico, ha forza e velocità, caparbio nel ricercare il goal, mentalmente un vincente. Mosto grandissimo senso della porta, sa sempre dove si trova, tecnicamente forte, bravo nella gestione della palla, capacità di segnare in qualsiasi situazione."

Mister Paglia e il futuro del calcio dilettante. Come la vede?

"Credo che il calcio dilettantistico abbia come base la passione, da parte di tutti, dai presidenti, allenatori, calciatori, etc. Per cui il calcio dilettantistico non scomparirà, si farà più fatica, saranno necessari sacrifici da parte di tutti."

Mister Paglia e il suo futuro. Dove si vede la prossima stagione?

"Considerando questa stagione conclusa, perchè anche se non ufficialmente credo improbabile una ripartenza dei dilettanti, c siamo incontrati con i dirigenti e abbiamo concluso che il mio ciclo al Real Fieschi è concluso. Da parte mia c'è la volontà di trovare nuovi stimoli, incontrare nuove persone, nuove infrastrutture per poter migliorare e crescere ulteriormente come allenatore."

Siamo ai saluti di rito. Vuole aggiungere altro prima?

"Posso solo aggiungere i ringraziamenti al Real Fieschi comprese tutte le persone che ne fanno e ne hanno fatto parte per le tre bellissime stagioni che ho vissuto con loro, augurando il meglio per il futuro calcistico. Ringrazio anche voi per il servizio di informazione che fornite al settore dilettantistico locale. A presto. Claudio"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia














Top 11 Promozione 2019/20 - Vota il miglior allenatore









Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News