Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Gennaio - ore 22.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Manuel Arena: "Soddisfatti di quanto fatto finora, nel ritorno proveremo a recuperare"

Ospite della nostra sala stampa il difensore graziotto che da sette stagioni veste la maglia delle "Furie Rosse". "Magra Azzurri sorpresa dell'andata." "Numerosi ragazzi del paese ci seguono la domenica, questo ci spinge a fare sempre meglio!"

Manuel Arena: "Soddisfatti di quanto fatto finora, nel ritorno proveremo a recuperare"

La Spezia - Torniamo a dare la parola ad uno dei protagonisti del torneo di Promozione della Liguria. Da ben sette stagioni veste la maglia centenaria della squadra del suo paese, quella della Forza e Coraggio che ha accompagnato nel salto dalla II Categoria fino al Girone B di Promozione a cui le "Furie Rosse" partecipano per la terza stagione consecutiva. E' oggi ospiti della nostra virtuale sala stampa il terzino classe '95 Manuel Arena (nella foto di Alice Borghini, ndr)

Buongiorno Manuel e benvenuto sulle pagine di Calcio Spezzino. Quest'estate sono partite colonne della Forza e Coraggio degli ultimi anni come Palagi e Bellotti. Squadra quindi semi rivoluzionata; al termine del girone di andata siete soddisfatti del vostro percorso?

"Ciao Guido ed un saluto a tutti gli amici di Calcio Spezzino, nonché ai lettori sempre più numerosi! Beh quest’estate sono partiti dei giocatori che per la Forza e Coraggio hanno fatto grandi cose. Su tutti Palagi, Bellotti, Fregosi che con noi avevano condiviso la storica impresa chiamata Promozione! Hanno deciso di provare insieme una nuova esperienza e pur a malincuore abbiamo dovuto accontentarli in segno di riconoscenza. Sono molto contento che stiano facendo bene perché loro, come Noga, Bertanelli, Ravenna, Biagioni ed altri che hanno vinto con questa maglia, hanno scritto una pagina di storia a Le Grazie e tifo per loro! Per sostituire queste perdite abbiamo puntato su giocatori giovani, alcuni dei quali debuttanti nella categoria, che stanno facendo un campionato più che sufficiente. Abbiamo sicuramente perso qualche punto per strada, ma tutto sommato siano soddisfatti di quanto fatto fin’ora. Nel girone di ritorno proveremo a recuperare i punti persi."

Ormai frequenta questo campionato da tre stagioni, ma che torneo è il Girone B di Promozione quest’anno?

"Il campionato di Promo B quest’ anno è molto livellato! Come lo scorso anno ci sono tre squadre a contendersi il salto di categoria e un paio di formazioni un po’ in difficoltà nella parte bassa. Rispetto allo scorso anno vedo più qualità nella parte centrale dove ci sono squadre interessanti come Campomorone, Little Club, Goliardica e Don Bosco che nel girone di andata di sono dimostrate davvero ostiche."

Delle spezzine chi l'ha sorpresa di più e chi l'ha delusa maggiormente?

"Credo che la sorpresa sia in assoluto il Magra Azzurri dell'amico Stefano Paolini che, nonostante la perdita di parecchi giocatori chiave, è riuscita a mettere su un organico giovane, ma interessante che, soprattutto tra le mura amiche, è difficilissimo da affrontare. Delusioni non ce ne sono a mio avviso. Il Canaletto è un ottima squadra che, come normale che sia, ha probabilmente accusato il salto di categoria, mentre il Colli Ortonovo è orfano di Verona e in questi campionati un assenza del genere si fa sentire. Il Don Bosco ha la sua forza nel gruppo e sta dando filo da torcere a tutti.Il Cadimare è partito un po’ in sordina, ma con i nuovi innesti avrà l'obbligo di puntare ai Play - Off."

Le sue impressioni sulle altre vostre avversarie?

"Per quanto riguarda le genovesi le prime tre sono tutte squadre diverse, ma fortissime! Il Rivasamba ha un allenatore e una rosa da altre categorie e alla lunga penso vincerà, l’Athletic gioca un ottimo calcio da tre anni a questa parte pur avendo individualità inferiori alle altre due, il Real Fieschi e squadra dannatamente quadrata con un grande bomber come Gandolfo, un centrocampista di grande sostanza come Ruffino e due senatori come Conti e Pozzo che uniti a Paglia in panchina posso fare benone."

La Forza e Coraggio si deve allenare durante la settimana anche al "Ricci" delle Grazie. Perché alla Spezia è difficile fare calcio dilettante?

"Alla Spezia il problema grosso riguarda i campi perché per quanto riguarda la Promozione sono davvero pochissimi gli impianti omologati per ospitarla! Per fortuna il rifacimento di "Tanca" e "Bibolini" ha dato una mano, ma non nasta. Inoltre ritengo che ci sia da riflettere sulle spese federali. Trovo assurdo per esempio che una società come la nostra debba pagare una multa per la mancanza di una Juniores! Per fare una Juniores ci vogliono risorse economiche e strutture! Non esiste che una società debba essere multata se non riesce a fare una Juniores!"

Si dibatte spesso anche sulla regola dei "Fuori Quota". Si ritiene favorevole o contrario?

"Personalmente sono favorevole ad impiegare giovani, però non sono del tutto favorevole al regolamento dei fuoriquota! Molti ragazzi giocano a discapito di elementi qualitativamente più forti perché lo impone il regolamento e questo non lo trovò corretto."

In I Categoria vi è stato il “caso Riccó Le Rondini” con ben cinque squalificati dopo una partita normale con la Tarros Sarzanese. Dove e come, secondo lei, si potrebbe migliorare il rapporto con gli arbitri?

"Qualche anno fa il Presidente Aia Ligure Fabio Vicinanza era venuto a La Spezia ad incontrare le società ed era stato un incontro positivo e costruttivo con capitani e presidenti. Ritengo che eventi di questo tipo vadano effettuati più spesso. Inoltre, come detto dall'amico Manuel Fiocchi, è giusto che un giocatore se sbaglia venga sanzionato, ma anche gli arbitri dovrebbero essere visionati e fermati in caso di errori perché devono capire gli sforzi e i sacrifici che le società affrontano!"

Le Grazie è un piccolo borgo dalla grande passione per la sua squadra di calcio. Com'è fare calcio dilettante in un piccolo paese?

"Fare calcio in un piccolo paese credo sia fantastico! Si crea una sinergia con il paese che, solo chi ci è nato può capire. Noi ad esempio abbiamo la fortuna di avere numerosi ragazzi del paese che spendono la loro domenica per seguire la squadra e sostenerla...e questo ci spinge a fare sempre meglio e ci gratifica!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News