Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Aprile - ore 13.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Finale di Coppa amara per la Forza e Coraggio

Subito sotto le "Furie Rosse" pareggiano i conti su rigore e sfiorano più volte il vantaggio, ma una dubbia espulsione di Stefanelli condiziona il match nella ripresa. Il Legino si aggiudica il trofeo calando il poker. Gara nervosa e ricca di falli.

Finale di Coppa amara per la Forza e Coraggio

Rapallo - Finale di Coppa Italia di Promozione amara per la Forza e Coraggio che viene sconfitta per 4 - 2 dai savonesi del Legino che si aggiudicano quindi il trofeo. Sul risultato finale pesa l'espulsione, duramente contestata dagli spezzini, del centrocampista Stefanelli per una presunta gomitata ad un avversario ad un minuto dal termine della prima frazione quando il match era fermo sull'1 - 1 ed erano stati i ragazzi di Consoli ad avere le migliori occasioni per portarsi in vantaggio dopo il gol subito a freddo in apertura di match. Consoli deve rinunciare all'indisponibile Noga e si affida al talento di Esposito ed al tandem rapido formato da Alvisi e Bariti. Partenza bruciante dei verde blu che dopo 2' giri di lancette sbloccano già il match: punizione di Romeo con Stradini che respinge, ma Salis con una spettacolare semi rovesciata insacca il vantaggio mandando la palla all'incrocio. Colpita a freddo la squadra spezzina ha comunque un'ottima reazione e prima Capello deve disinnescare un tiro - cross di Amorfini, mentre poco dopo Alvisi colpisce di testa con la sfera che esce di poco a lato del montante. A seguire l'arbitro sorvola su un presunto intervento falloso in area su Bariti. Il rigore arriva comunque due minuti dopo per un fallo commesso in area da Pili, che viene anche ammonito, ai danni di Alvisi. E' il 14° e la Forza e Coraggio ha la possibilità di pareggiare i conti: Bariti dagli undici metri non sbaglia e spiazza imparabilmente Capello. Tutto nuovamente in parità ed avvio scoppiettante di partita. Sulle ali dell'entusiasmo gli spezzini macinano gioco e appena 120" secondi dopo ancora Bariti, con una bella conclusione mancina, fa correre brividi alla retroguardia verdeblu con il pallone che si perde di poco sul fondo. Ancora due minuti e potrebbero portarsi in vantaggio le "Furie Rosse" grazie ad un'incontenibile Alvisi che recuperata palla nella propria metà campo si fa tutta la corsia di competenza per per centrare dal fondo liberando Bariti che non riesce però ad inquadrare lo specchio della porta. Ora domina la Forza e Coraggio ed al 21° Capello deve uscire per sventare l'incursione in area di Alvisi, mentre poco dopo ancora Bariti prova il sinistro che termina sul fondo. I due veloci attaccanti sono scatenati e fanno soffrire la retroguardia di mister Tobia. Al 26° Esposito fallisce il pallone del vantaggio quando smarcato da Alvisi dopo la verticalizzazione di Amorfini calcia incredibilmente alto sopra la traversa. Il Legino si rivede solamente al 33° con un calcio di punizione di Rapa neutralizzato in due tempi da Stradini, subito dopo Stefanelli calcia al volo mandando la palla sopra la traversa di un niente. Negli ultimi 10' minuti di gioco la gara appare più equilibrata, ma nel finale di frazione sale la tensione fra le due contendenti. Il primo a farne le spese è Salis ammonito per le proteste. Al 44° l'episodio che vi abbiamo raccontato all'inizio ossia il rosso diretto comminato a Stefanelli per una presunta gomitata a Morielli. I due giocatori entravano in contrasto nel contendersi il pallone: per gli spezzini con la spalla, mentre per l'arbitro il giocatore biancorosso si aiutava con il gomito ed ecco scattare l'espulsione. Rosso che pare eccessivo ed episodio che fa salire ulteriormente la tensione con altre ammonizioni sventolate dal direttore di gara nel convulso finale di primo tempo. Al rientro dall'intervallo, nonostante l'inferiorità numerica, la prima palla gol è ancora una volta per la squadra di mister Consoli, ma al 49° Campagni sciupa concludendo debole e centrale con il pallone di facile lettura per Capello. E' partita meglio la squadra di Consoli con Bariti che al 52° si libera bene al tiro, ma è ancora impreciso. Prova a cambiare qualcosa Tobia che inserisce in rapida successione Semperboni in vece di Pili ed Anselmo per Salis evidentemente non contento della prestazione dei suoi ed un minuto dopo la seconda sostituzione, quasi inaspettatamente, ecco il vantaggio savonese con Romeo che con una potente conclusione piega le mani a Stradini ed insacca il 2 - 1. In questo frangente difesa spezzina non irreprensibile che si fa sorprendere dall'imbucata centrale per l'attaccante avversario. Il vantaggio avversario e l'inferiorità numerica piegano la resistenza della Forza e Coraggio che fino a questo momento aveva in pratica dominato la scena. Per due volte, al 65° ed al 69°, Rapa fallisce il tris prima concludendo a lato dopo un'azione di ripartenza e poi concludendo altissimo da buona posizione. Il Legino si chiude infatti a protezione del vantaggio ed in ripartenza fa male. La terza rete infatti è solo rimandata al 70° quando ancora Romeo salta anche Stradini proteso in vana e disperata uscita ed insacca a porta vuota il tris. Consoli si gioca la carta Laudicina, ma è ancora Bariti ad arrivare alla conclusione non inquadrando lo specchio al 74°. Due minuti dopo bravissimo invece Stradini a sventare il poker verde blu quando Prinzi gli si parava solitario davanti. La squadra di Consoli concede il fianco nelle ripartenze, anche perchè stanca per l'inferiorità numerica e costretta ad attaccare per provare a riaprire la partita. A tre minuti dalla fine ci prova Esposito, ma la sua conclusione non risulta pericolosa, mentre al 90° ecco il poker verde blu con la rete di Prinzi. Al terzo di recupero arriva invece la segnatura di Amorfini dopo un bello scambio con Esposito, poi il triplice fischio dell'arbitro decreta la festa per il Legino campione di Coppa. Buona gara comunque della Forza e Coraggio che fino a quando le due squadre sono state in parità numerica in campo ha giocato meglio degli avversari andando più volte vicina al vantaggio. L'inferiorità numerica e l'errore difensivo sulla rete del provisorio 2 - 1 per il Legino ha di fatto pendere il piatto della bilancia in favore dell'undici di mister Tobia. Se per il Legino il migliore in campo è il freddo Romeo, tra gli spezzini grande la prova dei due veloci attaccanti Alvisi e Bariti. Soprattutto il secondo offre una grande prova diventando immarcabile per gli avversari che devono ricorrere alle maniere forti per fermarlo.

Tabellino

Legino - Forza e Coraggio 4 - 2
Marcatori: 2° Salis (L), 14° [Rig.] Bariti (F), 59° e 70° Romeo (L), 90° Prizi (L), 93° Amorfini (F)

Note: espulso al 44° Stefanelli (F) per gioco pericoloso, ammoniti Biagioni (F), Pili (L), Titi (L), Rinaldi (L), Esposito (F) per comportamento non regolamentare, Salis (L) per proteste, recupero 4' e 3'.

Legino: Capello, Balbi, Titi, Rinaldi, Cesari, Pili (53° Semperboni), Rapa, Salis (58° Anselmo), Romeo (85° Girgenti), Morielli, Prinzi. All. Tobia
A disp.: Stavros, Schirru, Siccardi, Ba.

Forza e Coraggio: Stradini, Amorfini, Paparcone, Palagi, Biagioni, Selimi, Alvisi (56° Laudicina9, Stefanelli, Esposito, Bariti (70° Diamanti), Campagni (75° Cardetti). All. Consoli
A disp.: Saluzzo, Gatti, Episcopo, Nunez Gomez.

Arbitro: Sig. Jacopo Pedemonte Gastaldo di Genova
Assistente N°1: Sig. Roberto Alabiso di Genova
Assistente N°2: Sig. Vito Buscaino di Genova

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure