Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Amirante: "Ci saranno contenti e scontenti comunque"

L'allenatore della grande sorpresa Vallescrivia risponde alle nostre domande. "Avrei voluto giocare ancora, ma allenare mi affascina." "Maggiore e Marte due grandi giocatori"

Amirante: "Ci saranno contenti e scontenti comunque"

Genova - Classe '84 ex grande centravanti Salvatore Amirante è il più giovane allenatore del Girone B di Promozione della Liguria e con il suo Vallescrivia ha stupito un po' tutti positivamente chiudendo anticipatamente la stagione con un lusinghiero quinto posto in classifica. Una squadra difficile da affrontare per tutti quella del Vallescrivia che in avanti sapeva farsi valere con un trio di estrema qualità come quello formato dal trequartista Cardini e da Fassone e Tosonotti. Una squadra dal gioco offensivo come il suo allenatore è sempre stato, un attaccante "globetrotter" che si è fatto valere nella Serie B svizzera con lo Schaffausen, nella Serie C tedesca con il Carl Zeiss Jena e nella nostra Serie C con Savona e Padova, oltre a tante stagioni e tanti gol realizzati in Serie D. Un infortunio grave gli ha impedito di continuare a gonfiare le reti avversarie, ma il suo cammino da allenatore è iniziato nel migliore dei modi. Oggi è nostro ospite e risponderà ad alcune domande.

Buongiorno mister. Nei giorni scorsi il Presidente Regionale Ivaldi si è pronunciato in merito alle possibili decisioni che verranno prese su promozioni e retrocessioni dicendo che, pur non potendo rendere la cosa pubblica al momento, hanno le idee molto chiare. In attesa di decisioni ufficiali i rumors dicono prima classificata promossa e blocco delle retrocessioni. E' d’accordo? Avrebbe seguito la solita linea o avrebbe fatto altrimenti?

"Buongiorno a tutti i lettori. Sinceramente non ne ho proprio idea, di sicuro non sarà una decisione facile e non vorrei essere nei panni del presidente Ivaldi. Qualunque cosa venga decisa, ci saranno contenti e scontenti."

Si e parlato, tra le altre cose, di un possibile calo dei fuoriquota da 3 a 2 nei campionati di Promozione ed Eccellenza e dell’eliminazione del fuoriquota in I Categoria. E' favorevole? Perché?

"Si, sono favorevole perché ho sempre pensato che debba giocare chi merita a prescindere dall'età."

Il Vallescrivia ha stupito tutti positivamente chiudendo con un quinto posto dopo 22 giornate. Come giudica la vostra stagione?

"Siamo abbastanza soddisfatti della stagione e sono sicuro che avremmo potuto dire la nostra fino alla fine se il campionato si fosse concluso."

A suo giudizio come ha trovato il livello del Girone B di Promozione?

"È il primo anno che partecipiamo a questo girone e abbiamo incontrato molte squadre competitive. È sicuramente un campionato impegnativo con tante buone squadre organizzate e con buoni giocatori."

Tra le formazioni spezzine, che sono esattamente la metà delle componenti del girone, c’è qualche squadra o giocatore che l’ha stupita maggiormente?

"Le tre squadre spezzine di testa come Cadimare, Forza e Coraggio e Canaletto Sepor mi hanno stupito in maniera positiva. Tra i giocatori due mi sono piaciuti molto: l'ex Don Bosco Spezia Giacomo Maggiore e il giovane Rosario Marte del Canaletto."

Ci può svelare i segreti del suo Vallescrivia?

"Una società seria e un ambiente sereno in primis e poi il grande impegno dei ragazzi negli allenamenti."

Un trio di qualità come Cardini - Fassone - Tosonotti aiuta?

"Sono veramente tre giocatori di grandi qualità, ma hanno un grandissimo pregio: si mettono sempre al servizio della squadra."

Come si è calato nel ruolo di allenatore dopo una carriera da giocatore importante come la sua? Cosa cambia dall'indossare i tacchetti a gestire una squadra?

"È stato un cambio difficile perché avrei voluto continuare a giocare. Allenare mi affascina molto ma ho ancora molto da imparare e migliorare, quando giochi pensi a te stesso, prepararti fisicamente e mentalmente per arrivare alla partita al top. ora mi tocca cercar di preparare mentalmente e fisicamente ecc. 25 giocatori, cosa molto più complicata."

La prossima stagione resterà al Vallescrivia e, nel caso, che progetti bollono in pentola per la vostra società?

"Sì, molto probabilmente rimarrò al Vallescrivia. Ho l'opportunità di crescere in un ambiente sano che mi da molta serenità. La società è ambiziosa, quindi l'obbiettivo sarà sicuramente migliorare la posizione di quest'anno."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News