Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 16.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
Ultimo aggiornamento: 21/09/2020 13:25:25 Sezioni 0 di 0

Veronica: "Al Sarzana siamo in attesa, ma fiduciosi sul futuro"

Dopo Lucchi della Tarros nostro ospite il mister dell'altra metà calcistica di Sarzana. "La mancanza di un campo ulteriore handicap" "Cresciuti dopo avvio difficile anche per iniziali incertezze societarie, quest'anno era I Categoria di gran lusso"

Veronica: "Al Sarzana siamo in attesa, ma fiduciosi sul futuro"

Sarzana - Terza stagione, sicuramente la più complicata, sulla panchina dei rossoneri del Sarzana 1906, ma mister Tiziano Veronica non si è certo abbattuto e alla lunga ha mostrato una squadra in netta ripresa che stava tornando a dire la sua con tutti dopo le iniziali difficoltà. Difficoltà che poche non sono state. Dopo la prima stagione con la vittoria della II Categoria e la seconda in cui aveva stupito un po' tutto arrivando alla fase regionale dei Play-Off quest'anno il team del presidente Castagna aveva avuto problemi a livello societario che ne avevano messo in discussione l'iscrizione. Pur partendo in ritardo e avendo perso dei giocatori importanti la squadra aveva dato importanti segnali di ripresa e nella seconda parte di stagione era in crescita, poi lo stop a causa della pandemia da Covid-19. Oggi ospitiamo nella nostra virtuale sala stampa il mister rossonero.

Buongiorno mister. Nei giorni scorsi il Presidente Regionale Ivaldi si è pronunciato in merito alle possibili decisioni che verranno prese su promozioni e retrocessioni dicendo che, pur non potendo rendere la cosa pubblica al momento, hanno le idee molto chiare. Secondo lei che linea verrà seguita?

"Ciao Guido, grazie dell'invito e un saluto a tutti i lettori. Credo che la linea sia quelle che emerge dalle indiscrezioni, cioè la promozione della prima in classifica e nessuna retrocessione dall'Eccellenza in giù."

E' d'accordo con questi "rumors" o avrebbe preferito altre decisioni?

"Io credo che quello che è successo nel Paese sia stata una cosa tragica e imprevista e quindi non sia facile per i vertici della F.I.G.C. trovare soluzioni che possano accontentare tutti. Quindi se queste saranno le decisioni, le accetteremo."

In Serie D sono state decise a tavolino 36 retrocessioni anche di squadre sestultime o con una partita in meno disputata. Che ne pensa?

"Qua il discorso è diverso perché penalizza in maniera drastica troppe società. C'erano troppi punti ancora in palio. Credo sia stata una decisione fortemente impopolare."

Le retrocesse si sono unite in una class action contro la decisione della Lnd. Tra queste vi è anche la Fezzanese...

"In generale penso facciano bene a fare le loro rimostranze. Per la Fezzanese sarebbe una beffa ingiusta visto che la salvezza era tranquillamente alla portata."

Si e parlato, tra le altre cose, di un possibile calo dei fuoriquota da 3 a 2 nei campionati di Promozione ed Eccellenza e dell’eliminazione del fuoriquota in Prima Categoria. È favorevole?

"Mi trovo d'accordo sulle possibili riduzioni, non si deve giocare per legge, ma per merito. Poi In I Categoria dove molte società non hanno neanche la Juniores, la mia opinione è di abolirli del tutto."

Adesso come vede il futuro del calcio dilettantistico?

"In grossa difficoltà come tutto il paese. Molti sponsor spariranno, credo che se non si vuol veder sparire il calcio dilettantistico mai come nella prossima stagione ci dovranno essere aiuti consistenti da parte della Federazione."

Al Sarzana 1906 dopo i problemi societari della scorsa stagione ecco quest’anno le problematiche del Covid19. Come ripartirete la prossima stagione?

"Siamo un po' tutti in attesa, staff e giocatori, per sapere se e come si affronterà la prossima stagione. Noi partiamo con un ulteriore handicap che è la mancanza di un impianto sportivo nostro. Siamo comunque fiduciosi."

Un inizio di campionato difficoltoso, poi un prosieguo in crescita. Un giudizio su questa stagione?

"Le incertezze societarie hanno condizionato non poco l'inizio della stagione. Abbiamo perso alcuni giocatori costringendoci a modificare la rosa più di quanto avremmo voluto e poi l'iscrizione tardiva non ci ha permesso di disputare la Coppa Liguria che nell'edizione passata dava la possibilità di giocare a tutte 5-6 partite di rodaggio che a noi sono mancate. Comunque poi la squadra è cresciuta ed eravamo pronti per fare un buon finale di stagione."

Come ha visto questo campionato interrotto per causa del Coronavirus?

"Era una I Categoria di gran lusso, secondo me la più combattuta degli ultimi anni. Il Follo coi rinforzi di Gennaio aveva cambiato marcia, ma c'erano anche grosse squadre come Casarza, Tarros, Caperanese e un ottimo Marola: sarebbe stato un finale di stagione scoppiettante!"

Siamo in chiusura, vuole aggiungere altro prima di salutarci?

"Concludo ringraziando te Guido e tutta la redazione di Calcio Spezzino dicendo che tutti amiamo il calcio dei Professionist,i ma è altrettanto importante tutto il movimento dilettantistico che pur nelle mille difficoltà quotidiane deve sopravvivere perché è un serbatoio inesauribile di emozioni!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News