Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre - ore 23.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ragonesi: "A Fezzano ogni punizione di Marrai era un rigore, lì mi sono innamorato!"

Il regista del Sarzana si racconta ai nostri microfoni. "Del Nero e Gassani i miei mister top" "Il Sarzana è un'isola felice. In campionato grandi Tarros, Follo e Casarza, ma complimenti al Marola! Barattini super"

Ragonesi: "A Fezzano ogni punizione di Marrai era un rigore, lì mi sono innamorato!"

Ottima visione di gioco, lancio millimetrico e assist nelle sue corde, una grandissima confidenza con i calci piazzati che lo porta a realizzare molte reti in questo modo, ma anche un gran tiro dalla distanza....ah e indossa una maglia rossonera. Chi è? Non non è Andrea Pirlo, bensì Yari Ragonesi centrocampista classe '87 ormai veterano dei nostri campionati dilettantistici. Per lui questa è la seconda stagione al Sarzana 1906 dove, a otto giornate dalla fine, ha già messo a segno 7 reti che si sommano alle 2 dello scorso mezzo campionato quando arrivò dalla Torrelaghese a Dicembre, squadra con cui aveva già realizzato 3 gol. In carriera ha vestito anche maglie quali quelle di Ortonovo, Ceparana, Don Bosco Spezia, Monzone, Real Fiumaretta e Lerici Castle militando anche in campionati come quelli di Promozione ed Eccellenza. Oggi è nostro ospite in sala stampa per un'interessante chiacchierata.

Buongiorno Yari. Come state vivendo al Sarzana 1906 questo stop forzato e cosa potrebbe comportare?

"Ciao Guido e buongiorno ai lettori di Calcio Spezzino, purtroppo questa emergenza riguarda il mondo intero quindi direi che il calcio passa in secondo piano. Dispiace per la società, come tutte le altre, che hanno fatto importanti sforzi economici, mentre noi ragazzi ci teniamo in contatto sul gruppo ridendo e scherzando cercando di sdrammatizzare questa drammatica situazione."

Alcuni sostengono l’ipotesi che la stagione finisca così, altri di riprendere a costo di terminare il campionato a giugno e altri propongono soluzione play-out/playoff. Lei che ne pensa?

"Il mio pensiero è che in questo momento bisogna sperare che quest'emergenza si risolva nel miglior modo possibile e sopratutto il prima possibile, dopo quando si tornerà alla normalità si potrà pensare ai campionati e a come portarli a termine sempre che vi sia questa possibilità."

In Inghilterra hanno sospeso tutto dal campionato che vale la nostra Eccellenza in giù. Che ne pensa e se dovesse succedere in Italia come ripartirebbe nella stagione successiva?

"Credo che sia stata la scelta migliore, la salute viene prima di tutto. Come ho detto prima se qualora ci fosse la possibilità di ripartire la mia idea è quella di provare a portare a termine la stagione o almeno giocare Play-Off e Play-Out."

Parliamo di questo campionato. Per il Sarzana una partenza in sordina e poi la risalita...

"È vero siamo partiti male complici infortuni e brutte prestazioni, il gruppo però è rimasto compatto e secondo me fino alla fine potevamo dire la nostra nella corsa ai Play - Off."

Dopo la grande stagione scorsa vi aspettavate un rendimento diverso?

"Dopo il finale dell'anno scorso in tanti, forse anche noi, ci aspettavamo di essere messi meglio in classifica a questo punto, però sapevamo anche che il campionato si era livellato verso l'alto con squadre molto forti."

Quanto hanno influito i vostri problemi estivi riguardanti la possibile chiusura?

"Sicuramente n po' ha influito, ma pur con pochissimo tempo la società ha fatto un ottimo lavoro sul mercato. Purtroppo abbiamo perso giocatori importanti e per i nuovi all'inizio ci voleva il tempo giusto per immagazzinare gli schemi del mister."

Campionato da due stagioni ridotto a 14 squadre, II Categoria con sempre meno formazioni al via. Quali sono i mali del calcio dilettante spezzino?

"Non lo so Guido e non so darmi una risposta, forse la Federazione potrebbe dare una mano, l'unica cosa che so è che fa tristezza non vedere più squadre storiche del calcio dilettantismo spezzino."

Che campionato è stato finora quello di I Categoria?

"Come ho detto prima un bel campionato livellato verso l'alto, le prime sette/otto formazioni a giocarsi campionato e Play-Off, e nei Play-Out sarebbe stata una lotta fino alla fine con squadre quest'anno veramente ben attrezzate."

Qualche squadra o qualche giocatore l’ha stupita positivamente?

"Follo San Martino, Tarros Sarzanese e Casarza Ligure me le aspettavo con giocatori fuori categoria, ottima la Caperanese e uno straordinario Marolacquasanta. Come giocatore devo fare i complimenti a Barattini, già 21 gol messi a segno con ancora 8 partite da giocare."

Il miglior allenatore mai avuto in carriera e perché?

"Ne ho avuti tanti e fortunatamente molto bravi, dico Del Nero e Gassani che mi hanno fatto crescere come uomo prima che come giocatore, però la mia miglior stagione l'ho fatta con mister Mariano e per il 50% il merito è suo."

Yari Ragonesi e le punizioni, come nasce questo grande amore?

"Da piccolo andavo a vedere Mamo Marrai a Fezzano e ogni punizione era come un rigore,da lì è partita la voglia di allenarsi su quel fondamentale. I miei 3/4 gol su punizione li ho sempre fatti, poi è arrivato l'anno di Monzone che è stato incredibile con 12 gol su 15 su calcio piazzato."

Sarzana 1906 isola felice?

"Sì perché Castagna è una persona stupenda che copre gli sforzi economici che fa con una passione incredibile per la squadra della sua città, perché Polidori e Zeni prima di essere dirigenti e direttori sportivi sono amici, perché nessuno della società ti fa mai mancare niente, un gruppo di ragazzi eccezionali che fanno del Sarzana un'isola felice."

Siamo al termine di questa piacevole chiacchierata, vuole aggiungere qualcosa in chiusura?

"Guido ti ringrazio della possibilità e ti rinnovo i complimenti per quello che fate, speriamo che questa emergenza passi il prima possibile per tornare a divertirci sui campi perché il calcio è gioia."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News