Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre - ore 18.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
56,13%
38,90%
2,42%
0,89%
0,52%
0,46%
0,24%
0,18%
0,17%
0,08%
Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 10:02:52 Sezioni 1795 di 1795

Figone: "Che la Federazione venga incontro alle squadre"

Parola all'allenatore dello Aurora: "Da noi hanno giocato più under di quelli previsti, ma per merito e non obbligo" "Il mio futuro sarà ancora legato all'Aurora e a questo gruppo di calciatori"

Figone: "Che la Federazione venga incontro alle squadre"

Sestri Levante - Stagioni da incorniciare prima da calciatore poi da allenatore con tanto di salto in Eccellenza con la maglia granata del Casarza Ligure, ma ora mister Cristian Figone è completamente concentrato sul suo Sporting Club Aurora, terza compagine del Comune di Sestri Levante dopo i "Corsari" rossoblu e il Rivasamba, che ormai da tre stagioni sta recitando un ruolo da protagonista nel campionato di I Categoria della Spezia. Oggi l'allenatore dell'Aurora è nostro ospite in sala stampa.

Buongiorno mister e benvenuto. Nei giorni scorsi il Presidente Regionale Ivaldi si è pronunciato in merito alle possibili decisioni che verranno prese su promozioni e retrocessioni dicendo che, pur non potendo rendere la cosa pubblica al momento, hanno le idee molto chiare. Rumors parlando di prima promossa e blocco delle retrocessioni. Secondo lei che linea verrà seguita?

"Un saluto a tutti i lettori, la voce che sta girando è quella di promuovere la prima in classifica e di non far retrocedere nessuno. Già in una precedente intervista avevo espresso il mio parere che praticamente lo stesso:promuovere le prime due e di bloccare le retrocessioni. Speriamo che diventi effettiva in breve tempo."

In Serie D sono state decise a tavolino 36 retrocessioni anche di squadre sestultime o con una partita in meno disputata. Che ne pensa?

"Come ho detto prima, non credo sia giusto penalizzare squadre che avrebbero avuto ancora modo di riscattarsi mancando nove/dieci giornate da giocare."

Le retrocesse si sono unite in una "class action" contro la decisione della Lnd. Cosa pensa di questa decisione?

"Spero che prevalga il buonsenso. È giusto che le squadre interessate facciano sentire le proprie ragioni."

Intanto il Consiglio Federale della FIGC che deve avvallare queste decisioni continua a slittare. Dal 3 al 4 giugno, poi l’8, ora forse ancora più in là...

"Capisco anche la posizione dalla Federazione: non è facile prendere una decisione cercando di non scontentare nessuno; però ora sarebbe il momento perché le squadre devono organizzarsi per la prossima stagione se e come ci sarà..."

Si e parlato, tra le altre cose, di un possibile calo dei fuoriquota da 3 a 2 nei campionati di Promozione ed Eccellenza e dell’eliminazione degli Under I Categoria. È favorevole?

"Sono sempre stato favorevole alla riduzione dei fuori quota, non è una regola produttiva né per le squadre, ma soprattutto per i giocatori stessi. Nelle ultime stagioni nell'Aurora hanno giocato più fuori quota di quelli previsti dal regolamento, questo per merito e non per obbligo."

Adesso come vede il futuro del calcio dilettantistico?

"Dietro al calcio dilettantistico c'è principalmente del gran cuore quindi il futuro non potrà che essere positivo. Sempre che la Federazione venga incontro alle squadre sulle spese di iscrizione, di tesseramento dei giocatori e che i presidenti e le rispettive società vengano tutelate con linee guida chiare e di concreta realizzazione."

Parliamo un po’ della vostra stagione, un’altra dall’ottimo profilo per lo Sporting Club Aurora...

"Siamo partiti bene, tra le prime in classifica fino a dicembre, un leggero calo dopo le feste dovuto anche ai tanti infortuni, sempre rimanendo in corsa per i Play Off: quello che era il nostro obiettivo stagionale."

Che differenze trova tra la I Categoria spezzina e quella genovese?

"Dopo anni passati da giocatore nel girone spezzin, lo trovo sempre più stimolante e agonistico d'altronde la mia indole viene dalle mie origini spezzine. Le squadre sono organizzate e cercano di giocare a calcio come hanno dimostrato in questo pezzo di stagione il Follo, la Tarros, il Marola, la Caperanese e mettiamoci anche l'Aurora."

Quest’anno ci è parso un torneo dall’alto livello, la sua impressione? Qualche giocatore o squadra che l’ha stupita positivamente?

"Come ho detto prima le squadre che mi hanno impressionato positivamente sono state Follo, Tarros, Marola e Caperanese... Per quanto riguarda i giocatori, sono concentrato sui miei ai quali vanno i miei complimenti per l'impegno e la serietà profusa"

Lei è un ex Casarza. Cosa ne pensa dei granata della forte anima spezzina e della Caperanese?

"La Caperanese ha espresso appieno la parte "spezzina del girone" seppure con "teste" del levante. Per quanto riguarda il Casarza ho passato belle stagioni in quella realtà, prima da giocatore contribuendo a portare la società in Promozione e poi da allenatore, insieme ai miei collaboratori, ai giocatori e alla società abbiamo storicamente portato i granata a disputare il campionato d'Eccellenza per due anni consecutivi, ma questa è storia, il resto è la vita."

Programmi per la prossima stagione? Resterà legato all’Aurora?

"Sicuramente il mio futuro sarà legato al l'Aurora, società di sani principi prima umani che sportivi. Riconfermerò la mia rosa che non ha avuto la possibilità di esprimersi al meglio nella stagione che si sta concludendo."

Vuole aggiungere altro prima di salutarci?

"Come sportivo, allenatore, genitore di sportivi e come Consigliere Comunale con delega allo Sport a Casarza Ligure, mi auguro che le Federazioni di tutti gli sport si adoperino per non lasciare indietro nessuno, che nessuna società debba rinunciare all'iscrizione ai propri campionati dai dilettanti ai settori giovanili perché lo sport continui ad essere aggregazione e crescita personale."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News