Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre - ore 22.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ciuffardi torna in sella per cercare la terza salvezza a campionato in corso

L'allenatore ha accettato la corte dell'Intercomunale Beverino e nelle prime due uscite ha ottenuto due pareggi. "Mi hanno convinto velocemente, il calcio è la mia passione. Eravamo e rimaniamo in difficoltà, ma voglia la salvezza"

Ciuffardi torna in sella per cercare la terza salvezza a campionato in corso

Dopo una mezza stagione di inattività conseguente alla separazione avvenuta con il Borgo Foce Magra A.F. mister Simone Ciuffardi si è rituffato in quella che per lui è la sua grande passione ossia la panchina e il calcio dilettantistico. L'allenatore artefice del "miracolo Termo Riomajor" e poi passato con ottimi risultati anche attraverso le esperienze con Vezzano e Follo San Martino ha infatti dato risposta positiva al corteggiamento della neo promossa Intercomunale Beverino che guida nel campionato di I Categoria da quasi un mese, un mese nel quale ha però disputato solo due gare. Oggi è nostro ospite per una piacevole chiacchierata.

Benvenuto sulle nostre pagine virtuali mister. Ha accettato la corte del Beverino tornando in panchina dopo qualche mese d'assenza. Che ambiente ha trovato al "Rino Colombo"?

"Buongiorno Guido, ho accettato con entusiasmo perché questa è la mia passione, il mio hobby. La società, che già conoscevo, mi ha convinto velocemente; mi hanno fatto sentire importante e alla fine ho pensato "perché no!?"

Dopo quasi un mese di lavoro sul campo come le sembra la squadra?

"La squadra era e rimane in difficoltà. Il numero di infortunati e indisponibili rimane molto elevato; stiamo comunque cercando di recuperare più giocatori possibile. I dirigenti, che non posso non ringraziare, stanno provando anche a trovare qualche giocatore di categoria che possa mettersi a disposizione e aiutarci in queste ultime otto partite di campionato."

Il vostro obbiettivo principale è quindi quello del mantenimento della categoria?

"Esattamente, l'obbiettivo è quello di mantenere la categoria. E posso anche dirti che non sarà un obbiettivo facile da centrare in quanto il campionato è difficile e, soprattutto, molto equilibrato."

In caso di salvezza pensa che ci saranno i presupposti per crescere ulteriormente nelle prossime stagioni?

"Credo che questa possibilità ci sia. Il Beverino è fatto da dirigenti esperti e competenti ai quali si aggiungono ragazzi del paese volenterosi e affezionati alla loro squadra. Io sinceramente mi sono solo posto l’obbiettivo di fare il meglio possibile in queste dieci partite.
Subentrare a campionato in corso non è mai semplice e per me è già la terza volta, e ogni volta è stata diversa."

Nelle sue due prime uscite ufficiali ha ottenuto due pareggi andando sempre in vantaggio, ma facendosi raggiungere. Si può ritenere soddisfatto?

"Sì, sono soddisfatto. Era fondamentale per noi muovere la classifica e non era così scontato in considerazione del numero di giocatori disponibili che avevamo. Lentamente stiamo recuperando qualche giocatore. La trasferta contro il San Lazzaro è sempre complicata e il pareggio ottenuto su quel campo dal Follo capolista pochi giorni fa è lì a dimostrarlo. a mia seconda partita invece è stato il derby contro il Riccó che a mio avviso rimane un'ottima squadra con alcuni giocatori che possono determinare il risultato con una singola giocata."

Aveva salutato la I Categoria dopo il termine della sua esperienza ad Ameglia con il Borgo. Che campionato ha ritrovato con l'Intercomunale Beverino?

"Ho visto solo una partita prima di ricominciare a Beverino. Il campionato è complicato come sempre è stata la I Categoria; ci sono alcune società che hanno speso molto per cercare di vincere e un bel gruppo di altre squadre che cercheranno di ottenere la salvezza. Si lotterà su entrambi i fronti fino alla fine."

Il Beverino dispone di strutture importanti. Questo può influire positivamente sulla crescita della società?

"Certamente le strutture sono importanti, ma perosonalmente non ti posso dire molto sulle ambizioni o meno della società. Io sono a Beverino da tre settimane e abbiamo disputato solamente due partite; mi sono concentrato sulla squadra cercando di fare il massimo per ottenere punti fin da subito. Visto che è il momento dei saluti colgo l’occasione per ringraziare te e Juri per lo sforzo che fate, il vostro lavoro valorizza il nostro calcio locale."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News