Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Gennaio - ore 22.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La Fezzanese c'è! | Video

Battuto con merito il Castellazzo Bormida offrendo una prestazione di carattere. Concentrati e cattivi i ragazzi di Ruvo creano occasioni e dominano la ripresa. Le reti di Baudi e Frateschi sigillano tre punti e prima storica vittoria in Serie D.

La Fezzanese c'è!

Sarzana - Vince e convince la Fezzanese nell'esordio casalingo del "Miro Luperi". I verdi spezzini, oggi in tenuta bianca, rimandano battuto con classico risultato all'inglese il Castellazzo Bormida, altra compagine neo promossa ai Play - Off nella scorsa stagione di Eccellenza. Una vittoria che, oltre ad essere ampiamente meritata, non è mai stata messa in discussione sul campo. Davanti ad una buona cornice di pubblico, circa 150 presenti, mister Ruvo cambia assetto tattico affidandosi ad un 4 - 1 - 4 - 1 con Baudi unica punta supportato dagli inserimenti di Frateschi, Grasselli, Cilloni o Maccabruni che a turno si sganciavano a dare manforte all'attaccante di casa, mentre davanti alla difesa giostrava Delvigo. Gli ospiti proponevano un 4 - 2 - 3 - 1 con l'esperto Molina in regia, Piana mancino naturale schierato a destra pronto a rientrare sul piede preferito e l'ottimo Basso a difesa dei pali. La Fezzanese scende in campo convinta e lo si intravede subito dalle prime azioni, al 2° Frateschi crossa da destra per l'inserimento di Maccabruni che colpisce di testa, ma Basso para con facilità. Due minuti dopo contropiede dei locali che si trovano in azione di tre contro tre, Frateschi porta palla ed apre a destra per Grasselli che centra, ma un difensore ospite riesce a spazzare la difesa. Poco dopo Baudi triangola con De Martino, cross per l'inserimento di Maccabruni anticipato sul più bello. Al 10° occasione colossale per il vantaggio spezzino: Delvigo apre a destra per Graselli che centra al limite per Baudi il quale esplode un destro potentissimo che si stampa sulla base del palo destro, la palla danza sulla linea andando ad incocciare la base del palo opposto ed esce, sul pallone arriva Cilloni che calcia dal cuore dell'area, ma Basso riesce a salvarsi con i piedi con una grande parata. Molto sfortunata la formazione del presidente Arnaldo Stradini nella circostanza. La squadra spezzina comunque non demorde e continua nel suo forcing. Al 21° angolo di Baudi e colpo di testa di Maccabruni troppo centrale per impensierire Basso. Alla mezz'ora Baudi ci prova su calcio da fermo, ma il suo tiro potente dai venti metri è centrale e quindi di facile lettura per il portiere di mister Lovisolo. Dopo tanta Fezzanese, nel finale di prima frazione prova a farsi vede anche il Castellazzo che al 35° si conquista un calcio di punizione da limite dell'area decentrato sulla destra. Sul pallone si porta Piana che prova il mancino a girare, palla che sorvola la traversa non di molto. Lo stesso Piana prova a dare la scossa ai suoi: prima tenta la via della rete con un sinistro che si perde sul fondo, poi offre a Rosset un bel pallone ribattuto dall'attenta difesa di casa. Non succede praticamente altro e le due squadre vanno a riposo sullo 0 - 0. Fezzanese che ha giocato bene rendendosi pericolosa e solo la sfortuna non le ha permesso di chiudere in vantaggio i primi 45' minuti, mentre il Castellazzo ha provato ad uscire dal suo guscio giusto negli ultimi 10' minuti di gara. La ripresa sarà un vero e proprio monologo dei padroni di casa. Al 47° Grasselli se ne va in percussione sulla corsia di destra e dal fondo crossa al centro smarcando Baudi il quale impatta al volo con un tiro a botta sicura su cui Basso compie un miracolo respingendo, palla a Cilloni che calcia nella porta sguarnita, ma un difensore riesce a metterci il corpo e deviare in angolo. Dalla bandierina Baudi trova perfettamente Del Nero che colpisce dal cuore dell'area di potenza, ma ancora Basso si erge a protagonista salvando con il secondo miracolo consecutivo la propria porta e deviando in angolo. Dalla bandierina questa volta Baudi prova direttamente la conclusione a rete e per poco non riesce nella magia di trovare l'incrocio sul palo lontano, ma ancora Basso vola a deviare sopra la traversa. Veramente tre grandi parate in serie per il portiere degli ospiti che tiene il punteggio inchiodato sullo 0 - 0. La Fezzanese non si scompone e continua a macinare gioco. Al 54° Maccabruni arriva sul fondo dalla destra e centra per Frateschi che calcia alto. Poco dopo ammonito Atomei per un fallo su Delvigo. Al 58° grande chiusura difensiva di Del Nero che esce a testa alta palla al piede cede a Baudi e continua la sua corsa, il N°10 di casa gli ritorna il pallone ed ecco il perfetto assist per Grasselli che nel cuore dell'area si coordina concludendo in mezza rovesciata, ma un difensore riesce nella deviazione in angolo del pallone salvando ancora una volta la porta ospite. Lovisolo capisce che così non va e richiama uno spento Acrocetti per Lombardi. E' sempre la squadra di casa a rendersi pericolosa: al 62° perfetto assist su punizione di Baudi per Del Nero che impatta di testa con forza sfiorando la traversa a portiere battuto. Altra grossa occasione per i locali. Al 70° doppio cambio in vista, Atomei lascia il posto a Clementini, mentre si rivede finalmente in campo dopo l'infortunio Andreani che prende il posto di Cilloni e si sistema sulla sinistra. E' proprio il neo entrato fezzanotto che due minuti dopo prende palla sul lato corto dell'area di rigore sinistra, rientra e tenta la conclusione, il pallone è sporco ed arriva a Baudi che stoppa e freddamente infila Basso per il vantaggio locale. Chirurgico e letale il N°10 di casa che corre sotto la tribuna a festeggiare sommerso dall'abbraccio di tutti i compagni. Ospiti che reclamano un presunto fuorigioco sull'azione del vantaggio. Lovisolo si gioca l'ultimo cambio, ma non c'è niente da fare; nella ripresa in campo c'è una squadra sola ed è la Fezzanese. All'83° splendida azione corale che porta al raddoppio: dopo uno scambio a centrocampo palla servita sulla destra ad Andreani che sprinta e lascia sul posto il diretto avversario, arrivato sul fondo ecco il cross in mezzo all'area per Baudi che conclude al volo da due passi dalla porta, ma ancora un immenso Basso riesce con l'ennesimo miracolo di giornata a salvarsi, questa volta sulla ribattuta il più lesto di tutti è Frateschi che da due passi infila il pallone in rete per il raddoppio dei "verdi" di Fezzano. Altra corsa sfrenata sotto il pubblico di casa festante che tributa il meritato applauso all'ex centrocampista dello Spezia Calcio. La squadra di Ruvo ne ha ancora ed all'87° Maccabruni premia la sovrapposizione di De Martino che da destra centra per Baudi la cui sponda area smarca l'inserimento di Grasselli che va alla conclusione con un tiro potente, ma centrale che Basso riesce a neutralizzare. Poco dopo il bravo centrocampista di casa lascia il campo esausto dopo una grande prova, al suo posto ecco Ponte che ritorna in campo dopo il proprio infortunio nel finale di gara. Non succede altro ed al triplice fischio la Fezzanese può festeggiare con pieno merito la propria prima storica vittoria nel torneo di Serie D. Grande partita dei ragazzi oggi in maglia bianca, concentrati e sicuri dal primo all'ultimo minuto. Gli spezzini giocano bene nella prima frazione e dominano nella ripresa trovando sulla loro strada un grande Basso che tiene a galla il Castellazzo fino a 20' minuti dal termine. Tre punti ed una prova che dà morale in cui è veramente difficile scegliere il migliore in campo in una squadra in cui tutti gli interpreti giocano alla perfezione. Sicuramente su tutti ecco le prove del solito Baudi, di un ottimo Del Nero sicurissimo in difesa e pericoloso quando si propone in avanti e di Andreani scheggia impazzita che con il suo ingresso in campo spariglia le carte dando quel tocco di impredivibilità in più. Nel Castellazzo immensa la prova del portiere Basso che quasi da solo tiene i suoi a galla con interventi importantissimi.

Tabellino

Fezzanese - Castellazzo Bormida 2 - 0
Marcatori: 72° Baudi, 83° Frateschi

Fezzanese (4 - 1 - 4 - 1): Bertagna E., De Martino, Bertagna A., Delvigo, Tonelli, Del Nero, Maccabruni, Grasselli (88° Ponte), Frateschi, Baudi, Cilloni (70° Andreani). All. Alberto Ruvo
A disp.: Barsanti, Lorieri, Fiocchi, Tarchini, Mecherini, Ginesi, Maffiotti.

Castellazzo Bormida: (4 - 2 - 3 - 1): Basso, Bottino, Cilia, Molina, Robotti, Zamburlin, Acrocetti (60° Lombardi), Limone (77° Mandraccio), Atomei (70° Clementini), Rosset, Piana. All. Stefano Lovisolo
A disp.: Rovera, Della Bianchina, Cozza, Cartasegna, Cascio, Cimino.

Arbitro: Sig. Camilli
Assistenti: Sig. Di Sante e Sig. Cravotta

Note: spettatori 150 circa, ammonito Atomei del Castellazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Video

04/09/2017 - Fezzanese - Castellazzo Bormida 2 - 0, intervista post partita ad Alberto Ruvo


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News