Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Novembre - ore 22.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una sciarpa delle Aquile per rendere meno amaro il ritorno di Guidetti alla Spezia

L'ex bomber aquilotto è tornato con il suo Gozzano a calcare l'erba del "Miro Luperi" di Sarzana dove si allenava con la maglia aquilotta. Un bambino a fine partita gli regala una sciarpa tra ricordi del passato e la sconfitta appena subita.

Una sciarpa delle Aquile per rendere meno amaro il ritorno di Guidetti alla Spezia

Sarzana - La partita è finita, un bambino si avvicina e gli mette al collo una sciarpa dello Spezia Calcio, lui si gira e lo accarezza sulla testa prima di lasciare gli spogliatoi del “Miro Luperi” zoppicante. E’ questa la fotografia finale del ritorno a La Spezia di Massimiliano Guidetti. Una giornata non fortunata per l’ex bomber bianco che deve uscire per un guaio muscolare al 45’ con la sua squadra in vantaggio. La sua assenza dal campo si farà sentire ed i piemontesi verranno rimontati nella ripresa perdendo per 3 – 2 contro la Fezzanese. Nonostante passino gli anni il tocco del mancino novarese è sempre il solito, sempre quello che aveva fatto impazzire la “Curva Ferrovia” facendola esplodere di gioia in 59 occasioni. Non indossa più il suo numero undici, ma la nove da centravanti puro. La sua partita si accende al 21° con un tiro di potenza su cui Otranto Godano dice no. Si prosegue con una delle classiche azioni di Max che aveva regalato tante gioie al popolo bianco con quel sinistro incrociato a cercare la base del palo lontano che sembra una sentenza ed invece termina di un soffio sul fondo. Infine, quando tutto sembra apparecchiato per la sua rete con uno splendido cucchiaio a tu per tu con il portiere, ecco la miracolosa deviazione in angolo dell’estremo fezzanotto. Un problema alla coscia non gli permetterà di tornare sul terreno e di incrociare in campo il suo ex compagno Biso entrato nel corso della ripresa. “Un grande ragazzo ed un grande amico. In quei sei mesi allo Spezia fu uno dei punti fermi de nostro spogliatoio anche dal punto di vista umano, non solo da quello tecnico.” Il pubblico non era di certo numeroso come quello a cui era abituato, ma tanti appassionati spezzini non hanno voluto fargli mancare un affettuoso saluto dalle tribune dell’impianto sarzanese. In molti hanno poi atteso la sua uscita dagli spogliatoi per poterlo abbracciare e ricordare con lui i bei momenti con la maglia N°11 della Aquile, lui non ha fatto mancare un sorriso per ognuno di essi. “Spezia mi è rimasta nel cuore, mi basta tornare al Luperi per emozionarmi come allora. Ci allenavamo su questo campo.” E’ tornato recentemente al “Picco” per la partita di Coppa Italia con l’Alessandria invitato dall’ex presidente Grazzini. “Lo Spezia? E’ in netta ripresa e reduce da buoni risultati se si esclude l’episodio in Coppa Italia con l’Alessandria. Ha agganciato il gruppo di testa ed è lì, perciò deve giocarsi i Play – Off fino a fine stagione. Le qualità alla rosa non mancano” Oggi una domenica non fortunata per il bomber che, come detto, non ha potuto “dare una mano” ai suoi compagni nella ripresa. “Speravo che la Fezzanese riuscisse ad ottenere la vittoria dalla prossima partita, ma ahimè è andata così. Faccio un grosso in bocca al lupo alla squadra spezzina di riuscire ad ottenere la salvezza in questo campionato, un torneo molto competitivo ed equilibrato.” Poi si gira, si sistema al collo quella sciarpa bianca e nera e si incammina verso il pullman che lo riporterà a Gozzano. Sembra la scena in dissolvenza di un film già visto tante volte quando al termine di una partita imboccava il sottopassaggio per uscire dal “Picco” tra gli inni della sua tifoseria, quella bianca che impazziva per quel sinistro unico e letale...

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News