Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 10.34

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Finale, è qui la festa!

I ragazzi di mister Caverzan conquistano la Coppa Italia d'Eccellenza ligure battendo nella ripresa un mai domo Rapallo Ruentes. Decidono Vallerga L. e il rigore di Genta. Tante occasioni per i ruentini imprecisi sotto porta

Finale, è qui la festa!

Arenzano - Sul neutro del "Gambino" di Arenzano si affrontano il FInale di mister Caverzan e il Rapallo Ruentes del duo Bistazzoni - Camicioli: il match tra giallorossi e ruentini mette in palio la Coppa Italia di Eccellenza regionale e l'accesso alla Fase Nazionale della competizione.

Le formazioni: L'ex aquilotto Andrea Caverzan conferma il suo offensivo 3 - 4 - 3 con il tridente Salzone - L. Vallerga - Genta, in difesa il neo acquisto invernale Scarrone. Out lo squalificato Vittori, non al meglio De Benedetti che parte in panchina. Ospiti con un classico 4 - 4 - 2 con la coppia offensiva formata dal neo acquisto Bertuccelli e dall'esperto Rossi, ma sugli esterni ecco due giocatori offensivi come Paparcone e Cupini. Oltre ai due giocatori della Spezia in rappresentanza della nostra provincia in campo anche il centrale difensivo Michi e il mediano Sbarra.

Primo tempo: Prima emozione al 2° da angolo con la sponda di Bertuccelli per un compagno che conclude, ma Porta fa buona guardia e para. All'11° sempre l'ex centravanti del Valdivara 5 Terre ci prova direttamente con un piazzato rasoterra dalla distanza, il portiere avversario si allunga e devia in corner. La risposta del Finale arriva al 19° sempre su punizione, ma la conclusione di Ferrara risulta centrale e facilmente bloccata da Molinelli. Al 28° si infortuna Carbone che cinque minuti più tardi sarà rilevato da un'altro giocatore spezzino come il giovane centrocampista classe '99 Barilari, anch'esso arrivato al Rapallo dal Valdivara nel corso del mercato invernale. Intanto al 31° il Finale si era fatto pericoloso con Genta il cui diagonale, dopo una bella azione corale, sfiorava pericolosamente il palo della porta ruentina. Finale che prende campo e tiene il possesso palla, mentre il Rapallo chiude gli spazi dietro la linea del pallone e prova a fare male in ripartenza. Al 41° pericolosa la discesa di Vallerga che attende però troppo per concludere con la difesa bianconera che chiude. A seguire lancio lungo di Scarrone che libera Genta, ma il cross è fuori misura. Proprio al 45° traversone dalla sinistra di Martino che trova pronto al colpo di testa Bertuccelli, ma la conclusione è parata da Porta. Dopo tre minuti di recupero squadre negli spogliatoi sul parziale invariato di 0 - 0.

Ripresa: Rientro dagli spogliatoi senza ulteriori sostituzioni e partita che si sblocca dopo appena 4' minuti: Vallerga L. si infila dalla destra in un buco della difesa ruentina e insacca il vantaggio con un perfetto diagonale. Immediata la possibilità del pareggio per i ragazzi di Camicioli con lo spezzino Sbarra che non sfrutta adeguatamente un'uscita sbagliata di Porta e manda il pallone ad un soffio dal palo. Inizio di ripresa davvero scoppiettante. Finale che si riorganizza e con Scalia prova a far male: prima il giallorosso è anticipato di un soffio sul secondo palo da Verrini, poi trova sulla sua strada una deviazione in angolo a negargli la gioia della rete. All'ora di gioco Porta si fa perdonare e compie un vero e proprio miracolo negando il pareggio a Paparcone che si presentava a tu per tu con l'estremo di Caverzan. Rapallo che si mangia le mani per avere sprecato due grandi occasioni per siglare il pari. Al 64° è invece Rossi, dopo aver superato in dribbling un paio di avversari, a trovare ancora l'opposizione di un monumentale Porta che nega ancora una volta il pareggio agli avversari. Al 73° si rivede il Finale: Scalia offre a Vallerga L. che spunta alle spalle della difesa all'altezza del secondo palo mandando sul fondo di un niente. Cinque minuti dopo cross di Ferrara per la testa di Salzone che spreca il pallone per il raddoppio mandando alle stelle. Poco male per i giallorossi che al 79° trovano comunque la rete del raddoppio con un calcio di rigore trasformato da Genta e concesso per atterramento in area dello scatenato Vallerga L. da parte del portiere Molinelli. Ora il Rapallo prova a riversarsi in avanti cercando il gol che potrebbe riaprire la partita, ma il Finale si chiude amministrando il vantaggio. All'87° fallo di Massa, ammonito, su Bertuccelli; sugli sviluppi della punizione colpo di testa di Michi che manda alto il pallone. Proprio al 90° conclusione di Barilari alta sopra la traversa. Nei quattro minuti di recupero non succede altro di rilevante e il Finale di mister Caverzan può alzare la sua terza Coppa Italia d'Eccellenza della Liguria della storia.

Tabellino

Finale - Rapallo Ruentes 2 - 0
Marcatori: 49° Vallerga L., 79° [Rig.] Genta

Note: ammoniti Martino (R), Scarrone (F), Ghigliazza (F) e Massa (F), rec. 3' e 4' minuti

Finale (3 - 4 - 3): Porta; Scalia, Scarrone, Massa; Conrieri, Ghigliazza (91° Salata), Conti, Ferrara; Salzone (86° Galli), L. Vallerga, Genta. All. Caverzan
A disp.: Stavros, Finocchio, Pollero, G. Vallerga, Godena, De Benedetti, Bozzo.

Rapallo Ruentes (4 - 4 - 2): Molinelli; Verrini, Garrasi, Michi, Martino (70° Garbarino); Paparcone, Sbarra, Carbone (34° Barilari), Cupini (75° Maffei); Rossi, Bertuccelli. All. Bistazzoni
A disp.: Di Marco,Marchesi, Chiappe, Marrale, Carvallho, Crafa.

Arbitro: Sig. Mattia Mirri della Sez. AIA di Savona

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News