Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Agosto - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il maltempo condiziona il big match tra Fezzanese e Rivarolese

Tra la prima e la seconda della classe esce un pareggio a reti bianche dalle poche emozioni. Baudi, su punizione, Cargioli e Maggiore vicini al gol, gli "Avvoltoi" rispondono con i piazzati di Cocurullo.

Il maltempo condiziona il big match tra Fezzanese e Rivarolese

La Spezia - Era il match più atteso della 24° giornata quello che al "Franco Cimma" di Pagliari metteva di fronte la capolista Fezzanese e la sua prima inseguitrice Rivarolese. Una partita che non ha però rispettato queste grandi attese soprattutto per un campo ai limiti della praticabilità e per l'incessante pioggia che è caduta per tutti ' 90' minuti e oltre. Partita che inizia con circa mezzora di ritardo dato che la Terna Arbitrale valuta attentamente le condizioni del campo e poi, dopo un sopralluogo con i capitani, prende la decisione di far giocare la partita.

Le scelte: Sabatini deve fare i conti, oltre che con l'assenza del lungodegente Gavini, con gli infortuni di Corvi, Grasselli e Zavatto e nel suo undici base inserisce al loro posto Lorenzini, Cargioli e Bertagna. Fresia dal canto suo ha indisponibili il portiere Molinaro, sostituito tra i pali da Scala, e capitan Sighieri e vara così una formazione senza punti di riferimento offensivi facendo partire dalla panchina bomber Mura. Martino in avanti è supportato da Nocentini - Cocurrullo - Chiarabini.

Primo tempo: Prima dell'inizio della partita toccante minuto di silenzio osservato in memoria del capitano della Fiorentina Davide Astori. In una partita così condizionata dal maltempo i calci piazzati potrebbero risultare decisivi. A questi si affidano gli "Avvoltoi" già al 13° con Cocurullo, ma la sua conclusione si perde sul fondo. Risponde al 18° Baudi che, defilato a destra, prova la battuta al volo cercando il secondo palo, l'esito è lo stesso del precedente tentativo. Tre minuti dopo seconda chance per Cocurrullo su piazzato: conclusione mancina e pallone che sibila vicino alla base del palo uscendo e facendo correre un piccolo brivido a Greci. Segue una botta potente dal limite di Cargioli deviata con il corpo in angolo da un difensore che evita preoccupazioni a Scala. Al 29° grande ripartenza fezzanotta di tre contro due, ma al limite dell'area una pozza d'acqua ferma la palla e l'azione sfuma in maniera incredibile. Il campo non consente giocate a terra in velocità. Al 36° il tiro a giro di De Martino sembra ben indirizzato, ma viene deviato in angolo. Tre minuti dopo la più grande occasione della prima frazione arriva ancora una volta sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite. Baudi si sistema la palla e calcia a giro di destro dallo stesso punto in cui aveva sbloccato il parziale con la Sammargheritese, ma il pallone supera la barriera uscendo a fil di palo con Scala battuto nella circostanza. Un piazzato che dà solo l'illusione del gol con la capolista vicinissima al vantaggio. Al 42° ci riprova ancora Cocurrullo sempre su punizione, il pallone è angolato, ma Greci è bravissimo e vola a deviare in angolo. L'ultima emozione della prima frazione la regala un destro potente di Cargioli che finisce a lato del montante. Squadre al riposo.

Ripresa: Fresia all'intervallo si gioca la carta Mura con il bomber, capocannoniere del torneo, che prende posto al centro dell'attacco. La prima emozione è però di marca locale e arriva al 48°: Baudi dalla destra effettua un "tiro - cross" su cui Scala non è preciso e respinge al limite dell'area, sul pallone si avventa Cargioli che batte di potenza, ma un difensore salva i suoi dalla capitolazione poco prima della linea di porta. All'ora di gioco il tentativo del solito Cocurrullo questa volta con una botta potente dal limite che è però troppo centrale, Greci non si fida della presa e alza sopra la traversa. Poco dopo Chiarabini si gira bene in area, ma la sua conclusione dalla sinistra non inquadra lo specchio. Sul capovolgimento di fronte Lunghi viene steso sul lato corto dell'area di rigore, ma cade all'interno della stessa. Per l'arbitro è semplice punizione con Baudi che libera sul secondo palo Lorenzini che non riesce a trovare la deviazione al volo a due passi dalla porta. Sull'opposto versante offensivo Mura prova a svariare facendo a sportellate con i difensori di casa e in un paio di circostanze riesce a prepararsi la via per la conclusione che risulta però imprecisa. Si arriva all'84° quando Maggiore viene servito a sinistra, rientra sul destro e prova la battuta a girare dalla distanza, il pallone sembra insaccarsi all'incrocio del palo lontano, ma Scala con un gran colpo di reni vola a deviare in angolo. Grande intervento dell'estremo difensore di Fresia. Un minuto dopo tiro secco di Cargioli, ma lo stesso Scala si accartoccia sul pallone e trattiene la sfera. Non succede altro nonostante i cinque minuti di recupero.

Conclusioni: Partita fortemente condizionata dal meteo. Terreno di gioco e una pioggia incessante e fitta penalizzano la gara. Poco lo spettacolo e pericoli che arrivano soprattutto dai calci piazzati, anche se nella ripresa le occasioni di Cargioli e Maggiore sono le più nitide. Divisione della posta comunque giusta e pareggio che può star bene ad entrambe le formazioni. La Fezzanese mantiene undici punti di vantaggio sulla coppia di inseguitrici formata da Rivarolese e Genova Calcio in attesa dei recuperi delle altre partite.

I migliori: Su un campo allagato spicca a centrocampo la prova di Cargioli che, dopo il lungo stop per infortunio, torna titolare e gioca una partita tutta grinta senza risparmiarsi andando alla anche ricerca del gol e sfiorandolo ad inizio ripresa. Ottima anche la prova offerta da De Martino sia in mediana che al centro del reparto difensivo. Tra gli "Avvoltoi" brilla Cocurrullo che è sicuramente il più propositivo, mentre nella retroguardia prova di sostanza per Napello.

Tabellino

Fezzanese - Rivarolese 0 - 0

Note: partita iniziata in ritardo per maltempo, ammonito Bertagna (F), recuperi 1' e 5'

Fezzanese: Greci, Coppola (69° Vicini), Pennucci, Bertagna, Terminello (59° Delvigo), De Martino, Cargioli, Lunghi (83° Cantatore), Lorenzini (69° Galassi), Baudi (75° Cupini), Maggiore. All. Sabatini
A disp.: Brozzo, Grasselli.

Rivarolese: Scala, Malatesta, Ungaro, Donato, Napello, Sangiuliano, Eranio (59° Ciminelli), Chiarabini (67° Morabito), Cocurrullo, Nocentini (46° Mura), Martino. All. Fresia
A disp.: Schepis, Oliviero, Memoli.

Arbitro: Sig. Stefano Calzolari di Albenga
Assistenti: Sig. Lorenzo Accardo della Spezia e Sig.ra Maria Greta Repetto di Chiavari

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News