Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Maggio - ore 22.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Arena: "Al razzismo non si deve essere estranei, ma combatterlo soprattutto in una società civile!

Parla l'allenatore della Juniores della Santerenzina. "Forte rammarico, è sconfitta a livello educativo." "Un gesto che come società rifaremo altre 1000 volte senza paure di squalifica, ma fieri di poter guardare in faccia i nostri ragazzi"

Arena: "Al razzismo non si deve essere estranei, ma combatterlo soprattutto in una società civile!

Lerici - Non si placano le polemiche in casa Santerenzina dopo il comunicato del Giudice Sportivo a seguito del ritiro da parte del presidente Dott. Francesco Pardini della formazione Juniores di mister Simone Arena dopo gli insulti razzisti rivolti da un giocatore avversario ad un calciatore di colore dei bianco verdi nella gara Calvarese - Santerenzina. Questa volta ad intervenire ai microfoni di Calcio Spezzino è proprio l'allenatore della squadra giovanile del comune di Lerici Arena.

"In relazione al comunicato arrivato da parte della Federazione, per quanto riguarda la mia società, posso solo esprimere un forte rammarico in quanto la vedo come una sconfitta, non sportiva intendiamoci, ma solo a livello educativo in un momento in cui lo sport sta vivendo a livello umano di certo non brillantissimo, e tutto questo non fa altro che sopportare le delusioni che questi ragazzi devono sopportare. Non si sta parlando di risultato positivo e o negativo per la propria squadra, ma si sta affrontando un discorso problematico per l'inserimento di ragazzi di colore che durante le partite delle Giovanili devono subire certi insulti e certe umiliazioni senza che gli organi competenti prendano decisioni "forti" per arginare questo brutto male che è il razzismo. Per quanto mi riguarda posso solo dire che essendo un educatore di calcio mi sono sentito in dovere di sollevare questo problema con il supporto di tutta la società, in primis il presidente Pardini e andando molto fiero del nostro comportamento e della nostra decisione. La squalifica? Abbiamo deciso volutamente di non fare nessun ricorso in quanto siamo sicuri che questo gesto, se fosse necessario, lo rifaremo altre mille volte senza aver paura di eventuali squalifiche, ma al contrario di poter guardare i nostri ragazzi sempre a testa alta e portandogli il massimo rispetto, ossia quello che meritano. Mi auguro che tutto questo possa essere un buon inizio e non solo un episodio. Al razzismo non si deve essere estranei, ma combatterlo soprattutto in una società civile!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News