Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Luglio - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Francesco Del Bello saluta il Canaletto e approda al Parma

Il centrocampista spezzino classe 2004 sulle orme di Gianluigi Buffon passa dai "canarini" alla società crociata di massima serie dove vestirà la maglia dell'Under16. Le parole del giocatore e del D.g. Vaccarini

Francesco Del Bello saluta il Canaletto e approda al Parma

La Spezia - Ancora un grosso colpo per il Canaletto Sepor che, confermando le proprie tradizioni, in tema di valorizzazioni di giovani talenti, lancia un altro canarino nel mondo professionistico nazionale. Francesco Del Bello passa al Parma sulle orme di Gianluigi Buffon. Grande soddisfazione per la società del presidente Claudio Cerrone che in questi giorni concretizza il passaggio del proprio centrocampista Francesco Del Bello, classe 2004, al Parma dove andrà a giocare nell’Under 16.
Dopo il portierone della Juventus e della Nazionale che ricordiamo ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nel Canaletto nella stagione 1986/87, vincendo a otto anni il campionato Pulcini con la leva 1976 guidata dal compianto Eraldo Costa, ecco un altro prodotto della florida “cantera” canarina che vestirà a distanza di anni la maglia dei ducali.
Il bravo Francesco, figlio d’arte, il papà Matteo è stato per decenni valido protagonista del calcio dilettantistico spezzino, si è alternato con prestazioni sempre in crescendo in questa stagione nei canarini, tra le formazioni Giovanissimi regionali 2004, dove ha sfiorato il titolo ligure e gli Allievi sperimentali 2003 dove è risultato il capocannoniere con ben 9 reti, non male per un mediano.
Le sue ottime prove gli hanno permesso di essere convocato insieme all’altro gialloblu Dario Ciccarello, nella rappresentativa regionale di categoria dove con la Liguria allenata da Gianluigi Rusca ha raggiunto il traguardo storico delle semifinali nel 58° “Torneo delle Regioni 2019” che si è svolto a Fiuggi nel Lazio nell’aprile scorso.
L’osservatore di zona del Parma, Donatello Giuntini, che ha visionato ripetutamente più volte le compagini canarine, ha segnalato Del Bello al responsabile del settore giovanile del Parma Luca Piazzi che lo ha invitato più volte al centro di Collecchio per essere visionato dai tecnici parmensi. Il centrocampista, originario di Vezzano Ligure, in mezzo ai pari età parmensi guidati da Michele Saltori che hanno raggiunto le finali nazionali di categoria, ha ben figurato, impressionando i talent scout crociati. L’accordo tra le due società, sanzionato dal responsabile dell’area tecnica del Canaletto Sepor, Fabrizio Vaccarini e dal responsabile del settore giovanile del Parma Luca Piazzi, ne hanno sancito il passaggio alla società emiliana, dove nella prossima stagione Del Bello frequenterà l’Istituto Tecnico Agrario “Bocchialini” e vivrà nel convitto con gli altri baby tesserati dei ducali.
Del Bello ha mosso i suoi primi passi calcistici nel Magra Azzurri, poi dopo una piccola parentesi nel Don Bosco, due anni nel Canaletto, quattro con lo Spezia, l’anno scorso il ritorno con i canarini e ora il prestigioso approdo al Parma. Al settimo cielo naturalmente il bravo Francesco: «E’ il coronamento di un sogno - dice il centrocampista canarino - dopo un periodo difficile, mi sono impegnato molto per riprendere la migliore condizione. Desidero ringraziare, i miei genitori che mi hanno sempre incoraggiato, i miei compagni sia del 2003 che 2004 con i quali ho avuto un grande rapporto, tutti gli allenatori che mi hanno seguito, ma in particolare la Lina e la Sandra che mi hanno cresciuto, i dirigenti del Canaletto e il referente dello scouting Donatello Giuntini che in un momento particolare della mia carriera hanno creduto in me. Una menzione particolare al mio mister Giacomo Neri che mi è stato molto vicino. Ora inizia il difficile, ma ce la metterò tutta».
Nicolò Zaniolo, Luca Ranieri, Antonio Candela, Giuseppe Caso, Gregorio Moracchioli e Giulio Maggiore, sono gli ultimi fiori all’occhiello del vivaio gialloblu, un punto di riferimento da sempre nel panorama calcistico spezzino e ligure: «Siamo molto contenti - afferma Fabrizio Vaccarini - di questo ennesimo colpaccio, il merito è tutto di Francesco che con determinazione e grandi sacrifici è uscito da un periodo sfortunato. Noi e i nostri tecnici sono stati bravi nel credere nelle sue possibilità. Per una società come il Canaletto che investe da decenni, senza l’aiuto di nessuno, a differenza di altre realtà comunali della nostra provincia e regione, cifre imponenti per la realizzazione di un gioiello come il Tanca, è una grossa spinta per fare ancora meglio».

Direttore quali sono i vostri obiettivi?

«Dobbiamo continuare a crescere sotto ogni punto di vista i nostri istruttori non devono mai sentirsi arrivati, ma avere sempre fame di aggiornarsi per poi trasmettere questa passione i ragazzi. A livello sportivo in questa stagione abbia sfiorato il titolo ligure con i Giovanissimi 2004, ma in generale il lavoro svolto sui ragazzi è stato proficuo, molti sono migliorati. Il problema principale di queste categorie rimangono i genitori, mi dispiace dirlo, continuano ad avere troppe aspettative sui propri figli, a 8 o 9 anni pensano già in grande, hanno fretta, non sanno aspettare, non capendo di fare solo del male ai propri ragazzi. Manca in generale cultura e etica sportiva, lo sport è palestra di vita, i ragazzi devono lottare per conquistarsi qualcosa come nella vita, per forgiarsi il carattere non avere la pappa pronta. Se alla prima panchina arrivano i genitori a protestare è evidente che fanno solo del danno ai propri figli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News