Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 22.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

A tu per tu con...Enzo Mastorci

Il Direttore Generale dell'Aullese racconta l'ultima stagione dei giovani nero verdi toscani ai microfoni di Calcio Spezzino.

A tu per tu con...Enzo Mastorci

Aulla - Enzo Mastorci è raggiante, all’indomani di quel Torneo internazionale “Aulla Next Generation” per l’annata 2003 dei Giovanissimi che è stato un successo di gioco, di pubblico e di organizzazione. Chiaro, non poteva vincerlo l’Aullese, purtroppo non l’hanno vinto nemmeno il vicino Spezia e l’affiliante Sampdoria. In compenso il calcio locale ha conosciuto un complesso serbo, il Rad di Belgrado, che s’è aggiudicato convincendo la competizione e se n’è andato lodando ricezione e paesaggio.
Sicchè il direttore generale neroverde ha sullo slancio proprio voglia di parlare e perché non approfittarne...

"Il torneo internazionale è stata un po’ la cosiddetta ciliegina sulla torta con cui abbiamo potuto chiudere una stagione calcistica per noi ottimale. Diciamo che abbiamo voluto lanciarci in un’avventura tutta nuova e abbiamo felicemente scoperto di essere bravi anche nel riunire a confronto, ovviamente a livello giovanile, più squadre professionistiche compresa una straniera che abbiano saputo ricevere e ospitare secondo i più rinomati crismi dell’accoglienza. I serbi del Rad se ne sono andati felicissimi e non solo perché hanno vinto."

Dalla ciliegina a ritroso. Bilancio della stagione che sta per chiudersi ?
"Se parliamo di risultati sul campo, il fiore all’occhiello è molto probabilmente costituito da quella posizione di centroclassifica dei Giovanissimi Regionali che ci garantisce la presenza nel campionato regionale di categoria pure nella prossima annata sportiva, cosa che ci consente di qualificarci come la prima società della provincia. Ciò senza per questo sminuire l’ottima parte avuta da Allievi e Giovanissimi nei rispettivi campionati provinciali ove siamo arrivati a ridosso delle primissime. Non solo, ma i Giovanissimi Provinciali si sono aggiudicati il prestigioso torneo “Città di Camaiore” e soprattutto hanno vinto il Trofeo delle Provincie"

Venendo al “fuori campo” ?
"Lì in un certo senso è dove abbiamo fatto i passi avanti più importanti, col raddoppio degli iscritti rispetto a quando l’ Aullese ha cominciato questo nuovo corso, ragazzi e bambini costoro tutti peraltro serviti da tecnici patentati a livello Uefa. Oggi abbiamo tutta una struttura in grado di lavorare su del materiale umano che deve essere preparato per competere in un calcio particolarmente di livello come quello toscano; con tutto che non abbiamo la minima intenzione di avanzare pretese in fatto di premi di preparazione. Insomma, qui c’è la possibilità di misurarsi con fior di squadre dislocate fra Prato e Pistoia, Pisa e Lucca anche per chi arriva da altre provincie."

Punto della situazione sull’affiliazione alla Samp?
"Da quando siamo entrati nel progetto “Next Generation Sampdoria” abbiamo imparato diverse cose, specie nella programmazione, loro d’altronde sono contentissimi di noi e dunque credo che le prospettive di questa collaborazione si possano facilmente immaginare. Proprio pochi giorni fa Rodolfo Perelli ci ha fatto l’ultima visita di questa stagione sportiva e, molto presto, dovremmo sapere chi sono i nostri calciatori selezionati in sede blucerchiata."

Anticipazioni possibili con visione al prossimo futuro?
"Sarà Stefano Perfigli, brillante finora nella conduzione della compagine provinciale, a rilevare la guida tecnica dei Giovanissimi Regionali da Marino Pellegrini: il quale comunque resterà di sicuro nei ranghi. Con gli Allievi, classe 2001, punteremo a vincere il campionato della provincia con allenatore quel Tommaso Porfido (con l’ “anima” Luciano Olivieri quale “vice”) che di recente s’è ritrovato a guidare addirittura due squadre Allievi e se l’è egregiamente cavata. Presto annunceremo il nuovo preparatore dei portieri e quel preparatore atletico che aggiungeremo ai già ottimi Drovandi e Chiolerio. Infine per ultimo, ma non da ultimo come suol dirsi, porteremo da due a tre i laureati in scienze motorie al servizio di bimbi e ragazzi."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure