Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Settembre - ore 17.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

A tu per tu con Alessandro Luciani, responsabile della Scuola Calcio della Tarros Sarzanese

A tu per tu con Alessandro Luciani, responsabile della Scuola Calcio della Tarros Sarzanese

Sarzana ( SP ) - I progetti vincenti si costruiscono pianificando nel tempo, costruendo basi solide sul quale poi poggiare le ambizioni future. È quello che sta facendo la Tarros Sarzanese, che attraverso la valorizzazione della propria Scuola Calcio è una di quelle realtà che a piccoli (ma decisi) passi sta compiendo un percorso di crescita. La società rossonera svolge la propria attività all’interno dello splendido Centro Sportivo Berghini, uno dei migliori centri nello spezzino e non solo. Per scoprire questa realtà abbiamo ascoltato Alessandro Luciani, Responsabile della Scuola Calcio

La Tarros Sarzanese è una società che punta molto sulla Scuola Calcio e su tutto il Settore Giovanile e questa scelta, che personalmente condivido, sta portando ad ottenere grandi risultati. Che ne dici?
“ Sorrido alla tua domanda perché come ben sai parlare di risultati sportivi sulla scuola calcio non è la mia specialità, ma raccolgo la tua provocazione e ti rispondo dicendo che è vero. Abbiamo ottenuto risultati rilevanti; primo tra tutti la formazione di gruppi importanti su tutte le annate, gruppi di giovani atleti che saranno poi la colonna portante della Tarros Sarzanese. Siamo riusciti a crescere in modo esponenziale non solo numericamente ma anche qualitativamente. Il fatto che puntualmente ad ogni nostra uscita ci arrivino i complimenti sia per il gioco espresso che per l’educazione dei nostri gruppi ne è la dimostrazione. Abbiamo molte società professionistiche che seguono da vicino i nostri atleti e ricordo che l’anno scorso abbiamo avuto la gioia di veder ben 5 nostri giovani atleti passare allo Spezia calcio e alla Carrarese calcio, e si tratta di atleti 2007 e 2008. Ciò vuol sicuramente dire che abbiamo raccolto il frutto di un’ottima programmazione tecnica”.

Il merito di questa costante crescita è sicuramente dovuto ad un lavoro di equipe che comprende molto persone e molti fattori...
“Primo fra tutti sicuramente è la bravura dei nostri mister. Ogni annata ha almeno 2 allenatori, tutti molto preparati e seri con tanta voglia di mettersi in gioco e apprendere sempre di più. Da quest’anno abbiamo inserito nell’organico anche un professore di scienze motorie, figura che reputo fondamentale all’interno di una scuola calcio. Inoltre disponiamo anche del preparatore dei portieri, del maestro di tecnica e siamo seguiti da posturologa e nutrizionista. Insomma, pur essendo una società dilettantistica cerchiamo di mettere ogni atleta nella condizione di esprimersi al meglio. Di tutto ciò va dato merito alla proprietà che ci assiste ogni giorno e cerca di metterci in condizione di lavorare nella maniera migliore possibile nonostante le difficoltà economiche che devono affrontare ormai da anni le società sportive”.

Come mai hai parlato di difficoltà economiche?
“ Ho parlato di difficoltà economiche perché è la dura realtà che le società spezzine stanno vivendo. Noi abbiamo la fortuna di avere alle spalle una società come la Tarros che ci aiuta davvero tanto ma le cose devono cambiare a livello nazionale o ci troveremo a breve ad avere ancora meno centri sportivi aperti e attrezzati con la conseguenza di non crescere più i campioni del domani”.

Prima di salutarci vuoi aggiungere altro?
“ Concludo dicendo che gli ottimi risultati conseguiti non ci devono far credere di essere arrivati Anzi, dobbiamo impegnarci per fare ancora molto di più e per farlo stiamo lavorando con corsi di più giorni con tutti i mister per formare una metodologia di allenamento Tarros Sarzanese comune a tutti gli allenatori. Inoltre stiamo cercando di rendere le strutture ancora più idonee e confortevoli per le famiglie e gli atleti, strutture che sono state perfette per assorbire la mole di pubblico accorso in occasione del torneo Tatain dove tra l’altro permettimi di ringraziare pubblicamente gli oltre 100 volontari che ci hanno aiutato per ottenere una riuscita ottima sotto tutti i punti di vista. Vorrei anche ringraziare il mio stretto collaboratore e responsabile del C.A.S. Alessio Bertoli, il direttore generale Stefano Lucchi, il direttore tecnico Riccardo Bonamino, il responsabile del settore giovanile Oreste Petrucci e il maestro Luigi Albino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News