Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Novembre - ore 19.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Galasso: "Se il calcio italiano è in crisi la colpa è anche degli allenatori del Settore Giovanile"

Al Coni di Viale Italia sala gremita per l'interessante aggiornamento tecnico a cura dell'AIAC della Spezia. Relatore l'ex Spezia Antonio Galasso oggi docente di tecnica per i corsi UEFA C

Galasso: "Se il calcio italiano è in crisi la colpa è anche degli allenatori del Settore Giovanile"

La Spezia - Sala gremita di allenatori in ogni ordine di posto al Coni in viale Italia, dove si è svolta, a cura dell’Aiac provinciale, un’interessante aggiornamento tecnico con l’ex aquilotto Antonio Galasso docente di tecnica calcistica per i corsi Uefa C (settore giovanile) del settore tecnico di Coverciano. Tema della serata: “Problematiche settore giovanile e competenze dell’allenatore”. A fare gli onori di casa, come sempre, sono stati il presidente Alteo Bolognini e il segretario Maurizio Figoli con l’intervento del presidente regionale Ugo Maggi.

Lo stesso Galasso non ha nascosto le colpe degli allenatori dei Settori Giovanili sulla crisi del calcio italiano:

«Se il calcio italiano in generale è in crisi la colpa è in parte nostra, noi allenatori di settore giovanile possiamo e dobbiamo lavorare in modo più proficuo. Ogni allenatore deve avere le giuste competenze tecniche e culturali, non pensare a stesso e alla vittoria a tutti i costi, ponendo il ragazzo al centro del progetto. Lavoriamo prima di tutto sui fondamentali tecnici come si faceva una volta, se un bimbo non sa calciare, stoppare, effettuare un passaggio, un dribbling, un colpo di testa, non gli forniamo le conoscenza giuste per crescere. L’errata costruzione del percorso tecnico ed educativo - conclude Galasso - del giovane atleta è spesso la causa degli insuccessi dei nostri calciatori».

A fine dibattito momento amarcord con l’abbraccio tra lo stesso Galasso, ai tempi proveniente dalla Primavera della Juventus, e Gianni Di Staso che furono compagni di squadra nello Spezia nella stagione 1980/81 in C1.

La bella serata di aggiornamento e confronto si è conclusa al ristorante La Marina di Antonio Canese a Portovenere.

Gli sponsor che hanno reso possibile la serata di aggiornamento sono stati Gelateria “Tutto gelato” a Fossitermi, Vinicola Zangani e Banca Credem.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News