Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre - ore 22.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

A tu per tu con l'avvocato Francesco Rondini

A tu per tu con l'avvocato Francesco Rondini

La Spezia - L'avvocato Francesco Rondini, membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana Avvocati dello Sport, ha parlato dell'emergenza Coronavirus e delle conseguenze che sicuramente colpiranno calcio dilettantistico che rischia di vedere sparire il 20-30% delle società.


Innanzitutto facciamo chiarezza. Con il Comunicato Ufficiale n. 187/A la F.I.G.C. ha sospeso definitivamente diversi campionati del S.G.S. e della Divisione Femminile. E per quanto riguarda i campionati sotto l'egidia della Lega Nazionale Dilettanti?
“Si in effetti è giusto fare un pò di chiarezza. La sospensione definitiva delle competizioni di cui al Comunicato Ufficiale L.N.D.187/A pubblicato giovedì scorso dalla FIGC non riguarda ke attività giovanili di Lega e Settori Giovanile organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti, dai Comitati Regionali e dalle Delegazione Provinciali e Distrettuali. Il sentore comunque è che a breve anche i singoli Comitati Regionali provvedano anche loro a sospendere definitivamente tutti i campionati regionali e provinciali per ogni categoria”

Quale futuro si prospetta per il Calcio Dilettantistico a seguito della tragica emergenza Covid-19?
“L'Inghilterra ha annullato i campionati dilettanti già alla fine del mese di marzo la Francia ha deciso di farlo ieri. La Lega Nazionale Dilettanti nei prossimi giorni sarà costretta a prendere una decisione definitiva sul punto che porterà molto probabilmente anche qui alla sospensione definitiva di tutti i campionati nazionali e ciò al fine di tutelare la salute di tutti i tesserati. Al contrario di quanto avverrà in Serie A e B dove gli interessi economici prevarranno sul diritto alla salute”

In proposito quali sono gli aiuti da parte del Ministero dello Sport sia per le Società che per i propri tesserati?
“Il Ministero dello Sport Vincenzo Spadafora fin dall'inizio dell'emergenza ha dichiarato che nessuna Società e/o tesserato verrà lasciato solo. Per il mese di Marzo sono stati stanziati 600 Euro per i collaboratori della gestione sportiva e altri per il mese ne verranno per il mese di Aprile oltre ai finanziamenti a tasso zero per i soggetti sportivi che non possono accedere al Fondo centrale di Garanzia per le PMI. Successivamente la Camera ha approvato un ordine del giorno che impegna il Governo a fare in modo che il risparmio sui costi dell'Olimpiade Milano-Cortina 2026 venga destinato allo sport dilettantistico. Un’iniziativa che consentirebbe così alla alla base di poter ripartire vista l'importanza del tessuto sociale che riveste. Di fatto ad oggi il 20-30% delle prossime Società dilettantistiche rischia purtroppo di non potersi iscrivere per la prossima stagione. Pertanto sul punto è auspicabile che anche la Lega di Serie A intervenga per un principio di solidarietà in soccorso della LND e dei Comitati Regionali così come già successo del resto in Inghilterra e Portogallo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News