Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre - ore 22.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

A tu per tu con Nunzia Imperato: " Da mio padre Ciro ho preso la passione per il calcio"

A tu per tu con Nunzia Imperato: " Da mio padre Ciro ho preso la passione per il calcio"

La Spezia - Donne e motori, gioie e dolori dice il proverbio. Nel calcio come è la storia ? Succede, infatti, che donne appassionate danno una mano alle società per quanto riguarda il settore della prima squadra, quindi dei calciatori più grandi, sia per il settore giovanile e scuola calcio. E’ il caso di Nunzia Imperato, ex team manager del Canaletto Sepor ma con un passato, neppure troppo lontano, nelle file di società importanti come Sarzanese, Magra Azzurri, Valdivara 5 Terre e Colli di Luni, oggi meglio nota come Colli Ortonovo. La passione di Nunzia parte da lontano. Parte dalla sua Portici, comune italiano di 53801 abitati della città metropolitana di Napoli in Campania, dove il padre Ciro gli ha trasmesso la grande passione per il gioco del calcio. Il padre Ciro, infatti, è stato presidente della squadra di calcio del Portici, società che oggi partecipa nel campionato nazionale di Serie D. Una passione nata a tavola e tra i campi della provincia napoletana, dove spezzo il padre portava la piccola Nunzia. Quella passione che Nunzia ha tatuato addosso, come una seconda pelle. Persona dal carattere a volte spigoloso ma allo stesso tempo una persona solare e soprattutto preparata. Quando l'ho contattata per l’intervista, si è resa subito disponibile a sottoporsi alle mie domande.

Ciao, Nunzia e benvenuta nuovamente sulla pagina online di calciospezzino
“Ciao Juri, grazie a te è sempre un piacere per me scambiare quattro chiacchiere”
Parliamo di allenatori: cosa ne pensi di Gabriele Sabatini con il quale hai avuto il piacere di lavorare ai tempi della Sarzanese e del Magra Azzurri
“ Gabriele è un grande esempio di un professionismo regalato al mondo dei dilettanti. Ho sempre pensato meriti categorie superiori. Per me collaborare con lui è stata solo una fortuna ed una grande scuola. Tanti gli anni che ci hanno visti insieme nella stessa equipe. Sono certa supererà questo momento di difficoltà calcistica, confermando ancora la D alla Fezzanese. Lo merita tanto”.
Cosa ne pensi di Marco Corrado, con il quale hai collaborato ai tempi del Valdivara 5 terre
“ Con Corrado è stato un anno intenso. Iniziavo la mia avventura al Valdivara 5 Terre lasciandomi alle spalle un team con il quale eravamo abituati a camminare insieme....li iniziavo a farlo da sola. Superato lo scetticismo iniziale reciproco, ci siamo studiati e credo abbiamo dato vita ad una grande ed importante collaborazione sul tappeto verde. Professionista indiscusso, motivatore fantastico. Da lui ho imparato tanto ma credo che anche io gli abbia lasciato un po' di cose”.
E di Mirko Fanan, l'artefice del miracolo Valdivara 5 terre che vinse la Coppa Italia di Eccellenza, che mi dici?
“Indimenticabile Fanan e l'anno calcistico ancora di più. Un'anno di successi e di vicissitudini che ci hanno reso davvero forti e lui è stato di quel Valdivara 5 Terre un gran condottiero. Un maestro in tutto. Con lui ho messo in pratica alla lettera ciò che dovrebbe essere un team manager: colui, nel mio caso "colei, che porta la scrivania dentro al campo e l'aria di rigore dentro gli uffici"
Per ultimo, ma non perchè meno importante, Clodio Bastianelli con il quale hai collaborato, seppur per pochi mesi, nella tua esperienza nel Canaletto Sepor
“ Clodio...mitico Clodio. Una persona che mette al servizio dei ragazzi la sua passione e la sua competenza....un amico, un papà, un fratello. Unico rammarico, non aver potuto condividere con lui e lo staff quest'anno calcistico a causa dei miei impegni familiari. E visto il miracolo sportivo che sta compiendo insieme ai ragazzi, sono sicura che ci saremmo divertiti proprio tanto. Forza Bastianellino”.
Sei nel calcio da molti anni, quindi hai avuto modo di lavorare con molte persone. Chi porti nel cuore?
“ Da come ho risposto alle domande precedenti è chiaro che ho un po' di cassetti nel mio cuore pieni. Spero davvero aver lasciato anche io qualcosa. Ma un posto importante l'ho riservato a chi mi ha insegnato tutto: al mio direttore Giuseppe Ponzanelli”.
Cosa pensi del calcio dilettantistico ligure?
“Il calcio dilettantistico ligure è un " Vorrei ma non posso". È sempre più faticoso!”
Chiuse le ultime due esperienze con Valdivara 5 terre e Canaletto Sepor, ti rivedremo presto con una nuova società?
“Per ora faccio la mamma e la figlia full time. La vita mi ha indicato questo per ora. Domani chissà”
Prima di salutarci la solita domanda: hai qualcosa da aggiungere a questa piacevole intervista?
“Ringrazio ancora te amico mio e tutte le persone con cui finora ho percorso un pezzetto di strada e ringrazio ancora di più, chi non porto con piacere nei miei ricordi, mi ha insegnato comunque qualcosa. Grazie a tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News