Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Dicembre - ore 22.26

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La dura Legge del Goal

Il nuovo regolamento F.I.F.A. sugli intermediari

Il 21 marzo 2014 il Comitato Esecutivo della FIFA ha approvato il nuovo Regolamento sulle collaborazioni con intermediari. L’approvazione da parte della commissione conclude un vasto e continuo processo di consultazioni che ha coinvolto federazioni , confederazioni, club, FIFPro e le leghe professionistiche di calcio, originariamente iniziato nel 2009, quando il 59 ° Congresso FIFA ha deciso che una riforma in profondità del sistema di agenti dei giocatori era necessario al fine di affrontare diverse carenze che erano stati individuati all’interno del sistema di licenze.
Il regolamento entrerà in vigore dal 1 Aprile 2015, dopo l’approvazione delle norme rilevanti dello Statuto FIFA da parte del Congresso FIFA nel mese di giugno 2014.
A partire dal 2015, in virtù delle nuove disposizioni, non esisterà più la figura dell’agente FIFA:l’attuale sistema di concessione di licenze sarà abbandonato e le licenze esistenti perderanno validità con effetto immediato.
L’obiettivo della FIFA non è mai stato "liberalizzare” la professione, ma, al contrario cercare il controllo più ampio sugli individui che rappresentano giocatori e/o club nelle negoziazioni dei contratti di lavoro e negli accordi di trasferimento, e migliorare il quadro generale in vista di una maggiore trasparenza. I nuovi regolamenti non dovranno più tentare di regolamentare l’accesso all’attività, ma invece serviranno per controllare l’attività stessa: i giocatori e i club dovranno essere posti nelle condizioni di poter scegliere qualsiasi parte come intermediario, nel rispetto di alcuni requisiti minimi.
Il nuovo regolamento ha per oggetto i servizi degli intermediari di cui si avvalgono giocatori e club per la conclusione di contratti di lavoro o il trasferimento di calciatori da un club all’altro, definendo i requisiti minimi che le federazioni dovranno attuare e far rispettare:

- I giocatori e club devono agire con la dovuta diligenza nella scelta di un intermediario;
- Per motivi di trasparenza , le federazioni dovranno porre in essere un sistema di registrazione per gli intermediari, in base al quale gli intermediari dovranno essere registrati per ogni transazione in cui saranno coinvolti;
- Dichiarazione dell’ Intermediario obbligatoria per le persone fisiche e giuridiche;
- Disposizioni in materia di requisiti per la registrazione;
- Miglioramento delle disposizioni sulla trasparenza (requisiti per la divulgazione e la pubblicazione degli aspetti finanziari delle operazioni che coinvolgono intermediari );
- Indicazioni per i pagamenti agli intermediari ( parametri di riferimento per il calcolo del compenso (3% reddito) , nessun pagamento se il giocatore è un minore, ecc );
- Conflitti di interesse

E’ fatto salvo però il diritto delle Federazioni di andare al di là dei requisiti e degli standard minimi fissati dalla FIFA.
Ricapitolando, l’intermediario potrà essere una persona fisica o giuridica, dovrà iscriversi a un sistema di registrazione comunicando attività svolta e anche i compensi percepiti e, in caso di violazione di norme o regole, non sarà punito dalla Fifa, che invece sanzionerà il calciatore o il club che lo ha nominato. Il compenso totale dovuto a un intermediario per rappresentare un calciatore inoltre non potrà eccedere il 3% del reddito lordo base del giocatore per l’intera durata del contratto.

Fonte: Studio Legale Bentani - http://www.studiolegalebentani.com/
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.






VIDEOGALLERY



Quanto spenderete per i regali di Natale?



































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News