Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 22.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fotostimoline

Il NON-MANIFESTO della fotografia

...appunti per un non-manifesto della fotografia

Una lunga pausa, più che estiva, non mi ha sciolto i dubbi sulle mie attività fotografiche.
Così, come in un blog che si rispetti non può mancare una seria "carta dei principi", ricomincio da zero e non voglio essere da meno, lancio anche io la mia "lista"!
Ma siccome un po' "da meno" mi sento, mi limiterò ad un "non manifesto".
Non sapendo davvero dare una definizione della fotografia, posso avventurarmi solo nel dire cosa "non sia".

La fotografia NON E' ( a ruota libera):

tecnica applicata
attività esente da pensiero
consolazione per artisti mancati
rimedio per disoccupati
strumento di abbordaggio di modelle/i compiacenti
sfogo per egocentrismi autoriali
strumento per cambiare il mondo
materia di insegnamento per fotografi falliti
attività post aperitivo per quaranta-cinquantenni in crisi di identità
arte


Ma (aiuto!) questo "é" un vero Manifesto…io, in fondo, mi ritrovo in quasi tutte le categorie!
Allora, cos'è la fotografia?
Cos'è che sfugge così bene alle definizioni e fa scrivere tanti saggi?
Perché nessuno scrive su cosa sia la pittura o la scultura mentre tante persone di valore perdono il cervello su questa attività super-praticata?

Il dibattito è aperto.
La faccenda rimane aperta a tutti coloro che volessero contribuire, ogni aggiunta sarà ben accetta.




© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

I Vostri commenti

Laura Bonavita
Martedì 26 novembre 2013 alle 08:27:03
Di recente ho partecipato ad un workshop fotografico: 7 giorni dedicati a fotografare. Di ritorno ho avuto modo di scambiare con i partecipanti i prodotti dell'esperienza: eravamo tutti contemporaneamente nello stesso posto eppure ognuno di noi ha visto cose diverse! In modo automatico e del tutto naturale mi sono venute in mente le seguenti riflessioni: la fotografia è un mezzo di espressione; richiede capacità tecniche come ogni forma di espressione; è uno strumento di comunicazione; è capace di farci osservare anziché semplicemente guardare; sa trasmettere emozioni anche durante la fase dello scatto; ha un potenziale enorme che è dato dall'immediatezza con la quale può raggiungere persone vicine e lontane di qualsiasi popolo e senza barriere di linguaggio. Tu concludi il non manifesto dicendo che la fotografia non è arte, non sono d'accordo! Ha tanto in comune con la musica o con la pittura: certo è che non tutti quelli che suonano o cantano sono artisti... Nè tutte le canzoni o tutti i dipinti sono opere d'arte. La sola differenza che vedo è che tutti pensano di saper fotografare. Forse è per questo che si discute tanto... Dal mio ultimo viaggio non ho imparato a fotografare (non come vorrei) ma ho imparato che non esiste corso abbastanza lungo per spiegare alle persone come ci si esprima senza farsi vedere nè sentire, o sappia spiegare a qualcuno che non abbia nulla da dire quante corde abbia lo strumento dell'anima e dove siano nascoste. P.S. Il mio viaggio è stato bellissimo e le mie foto mi emozionano.
Davide Marcesini
Martedì 26 novembre 2013 alle 10:40:45
Il testo può trarre in inganno: parlo di un NON MANIFESTO ma alla fine...mi rimangio tutto! E' una piccola provocazione per stimolare la riflessione sull'argomento. Non mi avventuro nel decidere se la fotografia sia o non sia arte. In fondo mi interessa anche poco. Ho una grandissima considerazione di un "forma di espressione" che sento mia e mi serve per capire dove vado e dove ...stiamo andando. E' proprio vero come dice @Alessandro Rosa che per me è un mezzo e non un fine ( anche se questa terminologia mi piace molto poco).Il problema è proprio, come sempre, capire dove (e perchè) stiamo andando...
Gian Carlo Ariosto
Lunedì 25 novembre 2013 alle 13:17:52
Cito il grande HCB, che condivido al 100%: "Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere." (Henri Cartier-Bresson)
Davide Marcesini
Lunedì 25 novembre 2013 alle 15:45:31
Non si può che condividere...ma non vale cavarsela con una citazione!
Riformulo la domanda ( o parte di essa): da quello che dice HCB sembrerebbe tutto molto logico e rigoroso. Ma io sono tentato di pensare che esistano quasi più saggi di fotografia che di filosofia o politica. Allora, cos'è che rende così difficile "catalogare" la fotografia, pensare ad essa, oltre che "farla" ( o fosrse è la stessa cosa?)?E perché è così necessario farlo ( non è obbligatorio ovviamente, ma a giudicare da quanti se ne occupano...)? Possiamo anche rimanere sul piano del "fotografo e basta, senza dannarmi troppo a ragionare". Ma questo atteggiamento stesso denota che il "pensare" in fotografia è necessario, poi posso anche decidere di non affrontare il problema (per scelta, per incapacità, per pigrizia o qualunque altro motivo). Ma mi pare riduttivo. Se la fotografia è un modo di vivere, non si può "non pensare" alla vita.
Ti aspetto!
Alessandro Rosa
Lunedì 25 novembre 2013 alle 10:22:46
forse ti ritrovi in tante di queste categorie perché la fotografia non è un fine, un traguardo , un essere ma soltanto un mezzo per raggiungere degli scopi.
I mezzi dovrebbero servire PER raggiungere uno scopo,
il problema è forse stabilire quale sia il traguardo che val la pena inseguire.
Davide Marcesini
Lunedì 25 novembre 2013 alle 15:52:45
Dire che sia un "mezzo" sembra sminuire l'attività del fotografo. Ma credo tu abbia ragione. Se il fotografare diventa il fine della vita, allora si è disposti a tutto per ottenere l'obbiettivo. Come uno sportivo dopato. Per me fotografare è raccontare ad altri la bellezza che vedo intorno. Anche se questa a volte non è "catalogabile" nei requisiti di un paesaggio turistico o nei lineamenti perfetti di una modella.Anzi.
Mi interessa la vita, ovunque e comunque. E la fotografia in effetti è un gran modo per indagare.Mi costringe a "stare all'erta" nei confronti del mondo, lo sguardo attento.
Simone Renoldi
Lunedì 25 novembre 2013 alle 10:04:43
La fotografia è sicuramente passione e istinto. Senza passione non ti svegli all'alba o fai le ore piccole per scattare una foto. E senza il giusto istinto non riesci a cogliere quel particolare o quel punto di vista che gli altri non riescono a vedere.
Davide Marcesini
Lunedì 25 novembre 2013 alle 15:59:32
Giusto.E ti riconosco alla grande questi requisiti! Ma questi sono strumenti utili al buon fotografo, non il fine del fotografare. Il nocciolo è "perché fotografo?".
Davide Marcesini
Domenica 24 novembre 2013 alle 19:36:16
memoria...mi dici nulla!!!
Alberto Cicala
Sabato 23 novembre 2013 alle 23:05:17
Visto che hai detto che non si tratta di arte....guardo le foto stinte di mio nonno che è morto molto prima che io nascessi, in Africa,nell'ospedale militare perche' era stato ferito ad un piede.Guardo le mie foto di quando ero bambino.rivedo i miei genitori piu' giovani di me adesso, le foto di quando ero ragazzo e uscivamo con le fidanzate ( ci sei anche tu,piu' bello di adesso ma meno interessante), le foto dei miei figli da piccoli....Quanto meno si puo'affermare che la foto è memoria, come nessun altro mezzo era mai stato prima. Adesso posso ritoccare anche su qualche programmino una foto di me che mettero' sulla mia tomba, magari con tantissimi capelli.

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.







































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News