Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Novembre - ore 21.54

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La dura Legge del Goal

"Liberi di giocare".

Negli scorsi giorni è stata presentata a Milano la campagna mediatica promossa dall’Associazione Italiana Calciatoriintitolata “LIBERI DI GIOCARE”.
L’art. 32 bis delle Norme Organizzative interne federali prevede infatti lo svincolo per decadenza dei calciatori dilettanti che hanno compiuto il 25° anno di età. Come sappiamo tale norma prevede il vincolo dei giocatori non professionisti fino all'età di 25 anni, senza possibilità di liberarsi dai contratti firmati all’età di 16 anni. La norma risale al Maggio 2002 quando le F.I.G.C. lo approvò nel Consiglio Federale.
In realtà l'Italia e la Grecia sono gli unici paesi europei in cui è ancora previsto tale vincolo, che crea di fatto notevoli disagi nel mondo del calcio dilettantistico, che in un momento così difficile, diventa alla fine motivo di abbandono dell'attività agonistica.
Molteplici poi sono i motivi di illegittimità costituzionale del vincolo sportivo. Infatti lo stesso risulta contrario ai seguenti articoli della nostra costituzione: art. 2 (diritti inviolabili dell’uomo), art. 3 (principio di eguaglianza formale) e art. 18 (diritto di associazione).
Altresì il vincolo è contrario alle seguenti normative: art. 48 del Trattato dell’Unione Europea (principio di libera circolazione degli sportivi), art. 1 della Legge 91/1981, art. 24, secondo comma, del nostro codice civile, e infine al punto 8 della carta olimpica del C.I.O.
Pertanto abolire il vincolo sportivo significherebbe restituire a migliaia di calciatori e calciatrici dilettanti il diritto di scegliere autonomamente dove giocare.
"La nostra intenzione è quella di portare l'età del vincolo dagli attuali 25 ai 18 anni" - ha detto il Presidente dell’associazione italiana calciatori Damiano Tommasi. "Crediamo che in ottica europea questa iniziativa abbia un grande valore, soprattutto quando si parla di formazione dei giovani. Sembra un paradosso che oggi un calciatore professionista sia vincolato per la durata del suo contratto, mentre un dilettante debba aspettare i 25 anni per poter decidere la propria carriera agonistica".
Per questo motivo l’Associazione Italiana Calciatori ha promosso diverse iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblico su questa delicata tematica, tra cui anche spot televisivi sulle reti televisive nazionali e sui principali quotidiani nazionali, nonché una apposita pagina Facebook.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.







































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News