Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Settembre - ore 07.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'utente del territorio

Costruire sul costruito

Più importanza al recupero edilizio. Più interesse per il risparmio energetico. Più rilevanza alla produzione di energia da fonti rinnovabili. I recenti provvedimenti legislativi del Governo vanno tutti nella direzione d'incentivare azioni virtuose per l'ambiente e per il nostro patrimonio edilizio esistente. A giudizio degli addetti ai lavori sarebbe necessaria qualche novità dal punto di vista urbanistico, cioè nella definizione degli obiettivi da raggiungere e delle regole da rispettare nella trasformazione e conservazione del territorio, case e terreni compresi. A colmare in parte questa carenza è stata la Regione Liguria, che ha deciso di rinnovare il piano urbanistico di sua competenza, quello più importante che coinvolge anche gli strumenti urbanistici dei comuni.
Quindi, cari lettori, addrizzate le antenne e prestate attenzione a quello che succederà intorno a voi nei prossimi mesi. In pratica: ogni tanto controllate cosa sta elaborando il vostro comune.
Infatti, la Regione Liguria è al lavoro per riscrivere le regole per l'utilizzo del suolo, ossia sta per nascere il nuovo Piano urbanistico territoriale regionale. La grande novità è costituita dalla rilevante attenzione prestata all'ambiente ed in particolare all'agricoltura. In futuro si costruirà sul costruito, ossia si eviterà di vedere scomparire dei terreni ed in men che non si dica apparire degli edifici. I fabbricati saranno realizzati all'interno di aree in precedenza urbanizzate, cioè dove l'uomo era già intervenuto in passato cambiando la naturale destinazione del terreno, mutando così in modo permanente il paesaggio originario.
I più informati sanno che negli ultimi anni sono state emanate diverse leggi che avrebbero dovuto semplificare l'attività edilizia e consentire la stesura di piani urbanistici di facile gestione, per renderli utili al loro scopo per il quale sono stati pensati, ossia governare il territorio ad uso e consumo del cittadino. Così fino ad oggi non è avvenuto. Pochi giorni addietro un conoscente, ben abituato a studiare e applicare le norme anche quelle più ermetiche, leggendo un certificato di destinazione urbanistica di un terreno mi ha confidato di avere difficoltà a capire se questo era edificabile oppure agricolo. Il motivo di tanta perplessità era causato da quello che c'era scritto nel documento rilasciato dal comune, in effetti proprio non si capiva e non nascondo di aver fatto fatica a fornire un parere senza timore di prendere un abbaglio. Le attuali norme urbanistiche sono enigmatiche, vanno decifrate non lette. Comunque ben vengano queste buone notizie dalla Regione Liguria, però attendiamo i fatti concreti, al momento sembrano soltanto buone intenzioni.
Per concludere, una curiosità: se cercate nei dizionari la parola urbanizzare a volte le troverete attribuito il significato di civilizzare, ingentilire. Per cui attenzione, se ci troviamo davanti ad una collina ricolma di palazzi e casette di tutti i tipi e forme, siamo davanti ad un'azione civilizzatrice, volta a rendere meno volgare l'aspetto di quei terreni prima resi imbarbariti dalla presenza di piante, alberi e macchia mediterranea. Chi l'avrebbe mai detto? Io no davvero e voi?
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News