Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Novembre - ore 21.54

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fotostimoline

Le fotografie scartate che fanno la storia

Stamattina un articolo “di getto” su un...articolo
che racconta storie di fotografia! Illuminante per chiunque fotografi. Si parla di provini (e che provini!): l’occasione è la mostra Magnum “Contact Sheets” al Forte di Bard in Val d’Aosta: sono esposti i fogli a contatto con le sequenze dei migliori foto-reporter della storia.

Il bravissimo Smargiassi ci fa due regali: A) il suo "sguardo" sul mondo e la fotografia ( spesso sono una cosa sola), la miglior scuola possibile per chiunque si interessi all'argomento;B) un appoggio molto efficace a chi avverte durante un corso di "non fidarsi del display, pensate a fotografare e non a passare il tempo guardando dietro la fotocamera": ora sappiamo che siamo in compagnia di grandi e famosi testimonial...leggete le storie, andate a vedere la mostra o, meglio, compratevi il libro in modo che rimanga sempre sotto i vostri occhi.

Scoprirete che moltissima storia della fotografia è fatta di scatti scartati!

La cosa è rincuorante per tutti quelli che, come me, quando vedono i risultati di un lavoro, non sono mai soddisfatti: la strategia allora è quella di chiudere il computer fino al giorno dopo ( una volta si accantonavano i provini!) e riguardare tutto a mente fredda, con calma. Allora, lentamente, la nebbia da “depressione creativa” comincia a schiarirsi e si cominciano a scovare gli scatti buoni.
Alla fine ( quasi sempre!) si recupera la soddisfazione del lavoro ben svolto.

Oggi, a colpi di “cestino” si rischia di rimanere senza ottime foto, cancellate perché “non colpiscono” al primo sguardo. Arrivare dalla pellicola aiuta molto.

In fondo è l’elogio della lentezza : può farne a meno solo chi cerca la foto “folgorante” e...riesce a farla! Ma sono molto pochi ( e ancor meno le foto eclatanti, nonostante Photoshop). Quelli che mi vengono in mente sono proprio quelli che non la cercano ma imparano a “guardare”: capita che a volte arrivi uno scatto notevole. Due o tre volte nella vita come diceva Eugene Smith.

Noi comuni mortali abbiamo bisogno dello “sguardo umile” che nomina Smargiassi: la ricerca di un particolare che racconti una storia, il “dietro le quinte” del mondo, quello che sfugge al primo, superficiale sguardo.

Io sono per selezionare “prima” di scattare, poi tengo tutto, archiviato in modo diverso. Ultimamente mi è capitato di consegnare un servizio sul Marocco che conteneva al 70 per cento immagini mai utilizzate prime anziché le mie storiche preferite.

Racontateci com’è il vostro flusso di lavoro, se e con quale criterio scartate le foto che non vi soddisfano nell’immediato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.







































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News