Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 09 Dicembre - ore 21.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

tantoneghevenoandae

Auguri Spezia, c'era un tempo in cui mi gasava Orocini

Chiedo scusa se questa volta scrivo così in ritardo ma dopo la sconfitta di sabato mi sentivo triste come una partita a porte chiuse.
Dopo un sabato pomeriggio trascorso con mia moglie, a fingere compassionevole interesse e gioiosa partecipazione nella delicata scelta del nuovo frigorifero, chiudo il mio week end di merda con la sconfitta con il Carpi.
Immeritata, per carità.
Del resto, questi si sono ritrovati in serie A senza manco volerlo, figuriamoci se non possono venire al Picco a farsi prendere a pallonate per poi segnare con l'unico tiro in porta.
Probabilmente potrei spendere qualche parolina in più sull'analisi tecnico tattica della partita.
Il problema è che quando perdo tendo a reagire in maniera un po' infantile, quindi mi volto di spalle e mi posiziono nell'angolo più buio della stanza in attesa che questo sentimento di vuota frustrazione passi in fretta.
Pensandoci bene, è la stessa cosa che facevo quando veniva il parroco a fare catechismo.
Ma non siamo certo qui per parlare del mio travagliato rapporto con la Santa Sede.
Siamo qui per fare gli auguri allo Spezia, che festeggia 110 anni di una storia gloriosa, forgiata in gran parte nei campi infangati di provincia, tra epiche battaglie e feroci delusioni.
L' attaccamento di ognuno di noi risente fisiologicamente del periodo storico in cui la fiamma della passione ha cominciato ad ardere, magari girando lo stivale nelle più improbabili trasferte oppure esaltandoci per quegli idoli romanticamente inadeguati per palcoscenici più alti.
Ognuno di noi ha la sua storia, i suoi ricordi e le sue immagini ben impresse nella mente che conserva gelosamente nei cassetti della propria memoria calcistica come un poster di Nadia Cassini.
E allora ripenso a chi mi ha fatto innamorare di questa maglia, alle magie di Fausto Salsano, passando per le imprevedibili serpentine di Chiappara, con i suoi calzettoni abbassati ed i parastinchi inesistenti quali inconfondibili tratti distintivi di un artista che usava il rettangolo verde come tavolozza per i suoi dipinti.
Ripenso a quanto ho amato Caverzan, a quanto correva Ponzo, ai cross di Coti, alla grinta di Bordin e alla nobiltà calcistica di Vannucchi.
Ripenso a quanto mi ha fatto godere Francolino Fiori all'Ardenza, a Lucca ed a Carrara.
Ripenso a Guidetti e a quanto ho sofferto quella volta a Reggio Emilia, a vederlo con la maglia granata addosso.
È stato un po' come quando rivedi la tua ex per la prima volta insieme ad un altro; non sai mai se salutarla o mandarla affanculo.
Ripenso a quanto era forte Veronese, anche se lo insultavano tutti perché non segnava mai.
Ripenso a quando mi gasava Orocini.
Mi emoziono pensando a Giovanni Pisano e a soldatino Herzan, rimasto a fare la Serie D.
Ripenso allo sgambetto di Walter Nicoletti ad un avversario e alla corsa di Bjelica in mezzo alla curva dopo l' espulsione.
Ripenso a quando ho pianto di delusione a Trieste nel 2002 e di gioia a Padova il primo maggio 2006.
E sono piuttosto sicuro che non esista niente di più poetico di una promozione con D'Adderio in panchina.
E allora asciughiamoci le lacrime e facciamo tanti auguri a chi ci ha fatto innamorare di questa maglia, a chi l'ha indossata con onore, a chi lo farà in futuro e soprattutto a chi la sosterrà sempre, nella buona e nella cattiva sorte, in ogni stadio ed in ogni città.
Tanti auguri Spezia.
Tanti auguri a noi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.







































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure