Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Dicembre - ore 09.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

L'utente del territorio

Assicuriamoci di proteggere la casa

L'abitazione riveste per gli italiani un'importanza notevole, non soltanto come dimora, ma soprattutto come bene rifugio. Negli anni passati i negozi e gli appartamenti erano le destinazioni privilegiate dei risparmi dei nonni e dei genitori. Ancora oggi, seppur fra mille difficoltà crescenti, magari sfruttando le attuali condizioni di favore dei mutui, gli italiani mirano ad acquistare la casa dove vivere. Il capitale investito, così di grande interesse, spesso è sottoassicurato o addirittura non è coperto da alcuna polizza assicurativa. Tralasciando i rischi più ricorrenti a cui sono esposti gli immobili (incendio, esplosione, danni a terzi, ecc.) esistono dei prodotti assicurativi meno noti per tutelarsi in caso di eventi naturali tipo il terremoto. I recenti disastri dell'Aquila, dell'Emilia e del Centro Italia hanno evidenziato delle gravi problematiche a cui i proprietari purtroppo devono far fronte oltre alla ricostruzione parziale o totale dell'abitazione. Per esempio è necessario rimediare alla perdita degli arredi dell'alloggio o di altri oggetti custoditi al di fuori dell'immobile principale, vale a dire nelle sue pertinenze (deposito, garage, ecc.). Eppoi bisogna eseguire la demolizione, lo sgombero dei detriti e il loro trasporto in discarica. Fino a farsi carico di disagi inevitabili quali il pernottamento in strutture ricettive, almeno per i primi mesi. Tutti danni che possono trovare un'adeguata copertura assicurativa, che in alcuni casi può comprendere i danni causati dalle scosse registrate nelle 72 ore successive alla prima. Ovviamente l'edificio deve essere stato realizzato in conformità alla normativa tecnica in vigore al momento della sua costruzione o della sua ristrutturazione. Il premio assicurativo, cioè la somma dovuta annualmente all'assicuratore, dipende da alcune variabili quali per esempio l'importo assicurato (valore del immobile, degli arredi, ecc.), la zona di classificazione sismica, le caratteristiche costruttive del fabbricato e la percentuale di risarcimento del danno pattuita con l'assicuratore. Gli eventi naturali non si possono prevedere, ma in qualche modo è possibile tutelare il proprio patrimonio e ridurre l'esposizione al rischio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

I Vostri commenti

Alberto Sordi
Mercoledì 19 ottobre 2016 alle 11:15:45
Se uno non ha i soldi (pensionato, disoccupato) come fa a farsi carico delle spese e a pagare un'assicurazione? Con tutte le tasse che gli italiani pagano, si faccia carico lo Stato per queste cose.

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.







































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure