Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Gennaio - ore 22.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pane e coperto compreso

La Lucciola con il suo “tender” per una sosta di gusto a Portovenere

L’estate si avvicina a grandi falcate e il profumo del mare giunge sempre più vicino. L’arrivo della bella stagione mi consegna, da sempre un profumo di salmastro inatteso e intenso e consapevolmente tutto ciò mi richiama un pesce che adoro letteralmente: l’acciuga. L’amico Salvatore Marchese con il libro “Acciuga Regina” mi fece un grande regalo scrivendone storie e aneddoti e tante ricette. C’è un luogo dove l’acciuga (assieme ai muscoli e non solo) è una delle protagoniste della cucina: la Lucciola di Portovenere. Una trattoria anche pizzeria (la gestione dei due soci Stefano Ballestracci e Roberto Sturlese parte nel 1986), da qualche anno (precisamente dal 2005 dopo i lavori di ampliamento e ristrutturazione) pure locanda, ubicata davanti alla passeggiata a mare, dove, dall’ampia vetrata, si gode la visuale del porticciolo e di fronte, a dominare la scena (e che scena) l’isola Palmaria.
Dicevamo dell’acciuga: eccola declinata in diverse irrinunciabili leccornie, alla griglia, ripiene, salate, marinate, con la focaccia, con le linguine e, per finire, fritte. Per fortuna non esiste ancora un tiramisù alle acciughe.
In carta non mancano l’insalata di mare, tonno, salmone e spada affumicati, il polpo tiepido con le patate, i muscoli ripieni, i tagliolini allo scoglio, gli spaghetti alla marinara, le trofie al ragù di pesce. Da intenditori, le gustose ostriche del golfo. Originale, e frequentato nella bella stagione, un piccolo dehors, un'appendice proprio vicino al mare (chiamato “Il tender della Lucciola”): la proposta è quella di un menù leggero e veloce fatto di insalate, acciughe salate, focacce.
Due menu degustazione proposti, a 29 e 39 euro e lo sfizio di sei ostriche del Golfo della Spezia e un calice di spumante Franciacorta (a 18 euro).
Due note di merito: nella carta dei vini diverse etichette del territorio, poi bollicine di qualità e qualche etichetta interessante da fuori regione (in particolare rossi di Toscana) e, a chiudere, anche qualche distillato di prestigio; il conto sintetizza al meglio il buon rapporto qualità prezzo.
All’uscita, dopo pochi passi c’è il borgo di Portovenere. Soprattutto fuori stagione, racchiude qualcosa di magico e impenetrabile, come una scenografia costruita dal premio oscar Dante Ferretti per un film di Federico Fellini.


La Lucciola
Via Olivo 101
Portovenere
Tel 0187790145
box@locandalalucciola.com
www.locandalalucciola.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News