Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Maggio - ore 08.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Zona Franca

Il sorriso della Cambogia



Quando arrivi in Cambogia è tutto diverso. Ma per forza te mi dirai, un meridiano e tre paralleli più in là per un viaggio di 17 ore circa ad andare e 17 a tornare ,il minimo è che sia diverso. Che l'aria sia diversa, che abbia l'odore del caldo e dell'umido, che ci sia il sole e la gente sorrida nell'accoglierti...come dire, credo faccia tutto parte del contrario che ti aspetti di trovare nell' altro emisfero del globo, ed ancora grazie che non camminino a testa in giù.
Il quanto però sia diverso, a questo gli occhi non si abitueranno mai, ma ancor più fatica farà il cuore. Il sorriso sincero, gli occhi curiosi, la generosità infinita della loro parte che si scontrano con un "ma chi sei, ma cosa vuoi, abbiamo mai mangiato assieme?" dell'occidentale medio in viaggio in quelle terre. Se poi l'occidentale medio è uno Spezzino, beh, fermi tutti e trovatemi la Pia per favore c'a a me il riso a ne me ciasa. Ma quella è una terra più forte di tutto: l'odore dei fiori può farti dimenticare per qualche ora quello della farinata e i bambini che giocano rotolando dei copertoni dalla cima di una scalinata al fondo e saltandoli ad uno ad uno o dividendosi pazientemente le caramelle che gli hai regalato o portandosi pazientemente (sono i bambini più pazienti del mondo) in braccio la piccola che li vuole seguire ad ogni costo, possono sostituire per un po' via prione al sabato pomeriggio.
Quello che vorrei fare approfittando di questo spazio, è condurre chiunque voglia seguirmi nei miei dieci giorni di terra straniera, e per farlo siccome non mi bastavano le immagini poichè non contenevano i suoni ed i profumi, ho ideato una galleria di parole che spero racchiuda il più possibile della mia esperienza. Perchè là mi hanno insegnato che se non condividi non possiedi nulla,
e quindi buon viaggio nella mia memoria ed in quella di mia sorella, mia compagna di scorribande che ha contribuito alla costruzione dei nostri ricordi.



-- LE CASETTE DEGLI SPIRITI, LE MUCCHE BIANCHE E MAGRE, IL PULLMAN CHE SOBBALZA SULLA STRADA DISSESTATA, LE BUCHE PIENE D'ACQUA E FANGO , I PRETI CHE PAGANO GLI STUDI AGLI STUDENTI POVERI MA CON BUONI VOTI, LA CONDIVISIONE, L'ALTRUISMO, LA SCHIETTEZZA DEI SORRISI, L'OSPITALITà. LE CASE COLORATE, IL PROFUMO DELLE BUGANVILLE, I PALI DELLA LUCE CON MIGLIAIA DI FILI, LA VEGETAZIONE BELLISSIMA, I GECKOS (GHEE-KO),LE ROVINE DEI TEMPLI DA ESPLORARE "CHE SE CI FOSSE IL COMUNE QUA SAREBBE TUTTO TRANSENNATO E CHIUSO", CASE BELLISSIME, BARACCHE PALAFITTATE NELLA PIANURA, I GIARDINI PIENI DI TUTTO, PALME, CANI, MAIALI, GALLI, GALLINE, ANCORA CANI, MUCCHE, COPERTONI, PANNI STESI E TANTI BAMBINI. L'ODORE DI FANGO, L'ODORE DI FIORI , L'ODORE D'ERBA BAGNATA, LE SEDIE DI PLASTICA DELLA COCA COLA, LE TOVAGLIETTE DI PLASTICA ROSA NEI CHIOSCHETTI TRA UN BANANETO E L'ALTRO, LA DIGNITà DELLE DONNE IN BICICLETTA, LE PUBBLICITà DEGLI SMARTPHONES, LE BARACCHE NATE DOVE C'è UNA VILLA, I LAMPIONI A BATTERIA D'AUTO, QUALUNQUE TIPO DI CIBO APPESO LUNGO LA STRADA, UN TANFO AD OGNI PASSO, LA PAZIENZA DEI VENDITORI DI CAMPAGNA, LE AMACHE, GLI ANACARDI, ARCHI FASTOSI IN MEZZO A STRADE CHE NON PORTANO A NIENTE, LA DIMOSTRAZIONE DEI TRATTORI NEL FANGO PER VENDERLI, I TUKTUK E LE BICICLETTE SENZA FARI, I LITCHIES, IL PROFUMO DEI FIORI, MANCA LA LUCE.
LE BOTTIGLIE DI PEPSI RIEMPITE DI BENZINA ALLUNGATA CON ACQUA, I 70 DOLLARI AL MESE, VIENI CHE TI OFFRO I BISCOTTI, BANANE AD UN DOLLARO, "ONE DOLLAR LADY BEST PRICE FOR YOU" , BAMBINI OVUNQUE TI RONZANO ATTORNO COME MOSCHE, ANCORA VACCHE MAGRE, VILLAGGI, I VENDITORI AL MERCATO SEDUTI SOPRA LA PROPRIA MERCE, L'ODORE DELLA CARNE SECCA E DEL PESCE SQUAMATO PER STRADA, MANI PIEDI GAMBE PIENE DI SQUAME, IL CALDO FA GLI ODORI FORTI, INCENSO, I FIORI DI PALAZZO REALE. I RACCONTI DELLE BOMBE AL NAPALM DEGLI ANNI '60, IL VIETNAM LI ACCANTO , I CINESI, GLI AMERICANI ED I BOMBARDAMENTI PREVENTIVI. POL POT E LE TORTURE, TERRE BRUCIATE ,LE CITTà FANTASMA, LA CONSAPEVOLEZZA CHE IN 15 ANNI TUTTO STA CAMBIANDO, CHE LA NOSTRA CULTURA INFETTERà LA LORO.
L'ARRIVO DEI PALAZZINARI, VILLE NEL DESERTO DI FORESTE ABBATTUTE NELL'ASSENZA DI ARRIVISMO, DI AGONISMO. NELLE CASE POPOLARI CON IL TERRENO PER COLTIVARE ACCANTO, CHI LE VENDE PERCHè VOLE SOLO BERE, CHI LE BRAMA PER DARE UN TETTO AI FIGLI ED UN LAVORO ALLA FAMIGLIA. IL VERDE, IL BIANCO, IL ROSA, IL ROSA CHE PROFUMA DI BUONO , IL ROSA DELLE BAMBINE, MA QUANTE BAMBINE BELLE CON OCCHI BELLI E DENTINI BELLI. ALBERGHI A 5 STELLE ,TRONCHI BRUCIATI TRA I BANANI, SUBITO DOPO UNA BARACCA ED IL MIO FINESTRINO DEL BUS CHE GUARDA INDIFFERENTE GLI UNI E GLI ALTRI NEL PROFUMO DI NIENTE DELL'ARIA CONDIZIONATA. --



Francesca Benelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

I Vostri commenti

Filippo Lubrano
Martedì 26 marzo 2013 alle 16:07:11
http://onedollar.bophana.org/ on the subject. Il progetto viene da quei posti lì, chissà che tu non abbia qualche materiale video che faccia all'uopo. Congrats, nel frattempo.
Francesca Benelli
Martedì 26 marzo 2013 alle 15:54:58
chiedo pubblicamente scusa per la licenza poetica presami riguardo le coordinate geografiche Cambogiane, volendo portare l'aspetto emotivo e non tanto quello reale, mi appresto a correggere per i più sensibili con le reali coordinate della capitale Phnom Penh, Latitudine: 11° 35' Nord Longitudine: 104° 55' Est grazie a tutti i lettori per aver pazientemente sopportato la mia licenziosità.
Davide Marcesini
Martedì 26 marzo 2013 alle 11:30:42
Che stiamo sbagliando tutto "noi ricchi"? ci sarà un possibile equilibrio tra il nostro progresso + consumismo che brucia cervello e anima e la situazione di paesi "poveri" dove tutti sembrano più allegri di noi psicofarmacizzati? Dalle nostre parti ormai il PIL sostituisce il senso della vita nelle conversazioni notturne tra vecchi amici...
Francesca Benelli
Martedì 26 marzo 2013 alle 11:58:29
L'inquinamento è una cosa sottile, che non si vede e poco si sente ma è nell'aria e noi lo sappiamo.
Lo sappiamo ogni volta che respiriamo aria buona e poi torniamo, lo sappiamo ogni volta che ci allontaniamo per restare. Io nel mio piccolo cerco di portare i sorrisi come aria pulita in mezzo alle conversazioni tra vecchi amici, ognuno nel suo piccolo può contribuire a disinquinarci e disinquinarmi, lo spero tanto!
Roberto Sturlese
Martedì 26 marzo 2013 alle 09:09:20
Allora avevo ragione: la condivisione, l'altruismo e i sorrisi gratuiti, non sono spariti dalla faccia della terra. Forse qualche bimbo credulone e sognatore, lo ha fatto davvero il buco per spuntare dall'altro capo del mondo, e i sorrisi, la condivisione, l'ospitalità e l'altruismo, ci sono finiti dentro, insieme alle amache....Le immagini che scrivi fanno sentire la necessità di prendere quel poco che basta e partire. Io non trovo quel tipo di coraggio; aspetto un pretesto, una circostanza, e so che un giorno o l'altro arriverà. Intanto grazie per aver verificato di persona dove fossero finite le amache e ancora grazie per aver sviluppato le foto nel modo più antico: con le parole, che danno un senso di tenerezza enorme.... vorrei abbracciarti senza sapere minimamente chi sei.
Francesca Benelli
Martedì 26 marzo 2013 alle 11:53:42
Io l'abbraccio me lo prendo in ogni caso, anche senza conoscersi. Ed insieme all'abbraccio fornisco anche un pretesto per prendere le poche cose e partire... i soldi del biglietto.
Sono un po' , ma una volta raggiunta la cifra necessaria al resto non serve pensare, quando sarai in viaggio verranno tutti i perché ed allora l'articolo lo scriveremo assieme, anche senza conoscersi.


Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News