Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Maggio - ore 08.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Zona Franca

La donna che non ingrassava mai

Tempo fa, venne pubblicato sul giornale Londinese “The Sun” la storia di Julie Gillard, madre anglosassone con il difetto di non ingrassare qualunque cosa mangi. In pratica, l’impunita possiede la divina concessione di potersi ingozzare di qualunque tipo di junk-food (cibo spazzatura) senza che il suo corpo le restituisca moneta a suon di smagliature o chili di troppo, come invece fa con noi comuni mortali over 25 costretti a dare battaglia a Newton ed alla sua Legge di Gravità (e quanto l’argomento sia grave le donne lo sanno benissimo)o contro l’altra legge, questa volta meno scientifica ma provatissima, del “qualunque cosa annusi, ti si piazza sui fianchi”. La cosa inquietante però, è che l’amabile donna per potersi mantenere a normopeso si vede costretta ad ingerire un quantitativo enorme di schifezze rischiando di trasformare le sue arterie in un campo minato.

Eh si, perché prima o poi, questo pozzo senza fondo deve trovare una sua risoluzione. Non è possibile fare passare milioni e milioni di calorie sotto banco, ingerirle e farne perdere ogni traccia. O meglio, lo si puole pur fare, ma arriverà il giorno in cui si sveglierà il metabolismo ed il corpo tutto urlerà “adesso basta!!” magari a partire dalla stessa bocca, o dagli arti stessi che si rifiuteranno di fare andare avanti la faccenda negando la presa su altro cibo ed esigeranno vendetta per diciotto anni e passa di attacco alle coronarie, diciotto anni di eccessi senza che nessuno dicesse nulla, sotto un "assordante silenzio dei soggetti deputati a vigilare sull'uso di risorse pubbliche" (GIP Stefano Aprile);

me li figuro già in rivolta ,alla tipica briciola che fa traboccare il pacco di biscotti: improvvisamente non ci sarà più spazio per nulla e tutto verrà passato a setaccio e verranno raccolti documenti e deposizioni e testimonianze su da quanto andasse avanti la vicenda, avverranno interrogazioni da parte del Pubblico Ministero, ed iscrizioni all’albo degli indagati, l’intervento del Tribunale della Repubblica e nuove perquisizioni della GDF, tutti assieme a cercare di stabilire l’entità del materiale complessivo ingerito e fatto miracolosamente sparire dal conto spese di qualche organo; un Lazio per esempio, tanto per citare un Fiorito a caso, oppure una Lombardia di rappresentanza (fino poco tempo fa)del portatore sano di camice hawaiane Formigoni.

Arriverà il giorno in cui tutto l’organismo (Italiano) accetterà solo prodotti sani, genuini e non corrotti per nutrirsi , finalmente, come si conviene ad un Paese meraviglioso ed ancora in età di sviluppo. Questo il mio buon augurio per l’apertura dell’anno 2013.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
<< Elenco Post

I Vostri commenti

Mattia Curlante
Giovedì 7 febbraio 2013 alle 14:33:04
Bel pezzo...davvero divertente!!!Brava!!!
Francesca Benelli
Giovedì 7 febbraio 2013 alle 18:09:40
Grazie, Mattia ;)

Scrivi un commento



Per inviare un commento devi essere loggato.








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News