Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Marzo - ore 11.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Agenda Eventi La Spezia

Teatro Civico (La Spezia)

Segnala un evento

I Miserabili di Victor Hugo
Adattamento teatrale: Luca Doninelli
Regia: Franco Però con Franco Branciaroli
e con
Alessandro Albertin, Silvia Altrui, Filippo Borghi, Romina Colbasso, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Andrea Germani, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio, Jacopo Morra, Maria Grazia Plos, Valentina Violo

Scene: Domenico Franchi
Costumi: Andrea Viotti
Luci: Cesare Agoni
Musiche: Antonio Di Pofi
Produzione:Teatro Stabile Del Friuli Venezia Giulia, CTB Centro Teatrale Bresciano, Teatro De Gli Incamminati
Durata: 3 ore con intervallo


Un’opera che parla a ogni epoca, perché tocca grandi temi universali: dignità, dolore, misericordia, giustizia, redenzione. Un romanzo immenso, 1500 pagine che appartengono non solo alla storia della letteratura, ma del genere umano.

Chi è il “miserabile” in una società? Colui che ruba per vivere anzi per sopravvivere alla miseria più profonda, e per questo ne vive ai margini, o colui che con tutto se stesso vuole assicurare alla giustizia chi ruba? Colui che, capito il suo errore, decide di darsi una nuova possibilità volta al bene o colui che non può accettare che un ex galeotto possa diventare “buono” e schiavo della misericordia?

Questi sono gli interrogativi che Victor Hugo nel 1862 mette al centro della sua opera forse più famosa I miserabili. E proprio gli stessi interrogativi sono alla base del lavoro teatrale omonimo che vede protagonista, nei panni di Jaen Valjean, Franco Branciaroli che definisce il suo personaggio «uno strano santo, una figura angelico-faustiana. Il ritratto di un’umanità che forse deve ancora venire».

«Un’importante induzione verso questa scelta viene dal momento che stiamo vivendo nelle società occidentali, dove si assiste all’inesorabile ampliarsi della forbice fra i “molto ricchi” e i “molto poveri”, fra chi è inserito nella società e chi invece ne è ai margini. Victor Hugo continua a stupirci e impressionarci per le assonanze con l’attualità» Franco Però, il regista

Ingresso (prevendita € 1)
I settore platea, barcaccia e palchi prima fila: intero € 35 – ridotto € 32 – Scuole e Istituti superiori accompagnati dagli insegnanti: € 15
II settore platea, prima galleria, palchi di seconda fila: intero € 30 – ridotto € 27 – Scuole e Istituti superiori accompagnati dagli insegnanti: € 12
II settore galleria, palchi di terza fila: intero € 16 – ridotto € 13 – Scuole e Istituti superiori accompagnati dagli insegnanti: € 8
I biglietti vanno ritirati non oltre una settimana prima dello spettacolo
Spettacolo in abbonamento




Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News