Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 09 Dicembre - ore 21.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Violenza sulle donne, mozione della Lazzoni a Santo Stefano

Violenza sulle donne, mozione della Lazzoni a Santo Stefano
Val di Magra - Riaffermare la centralità dei diritti delle donne, condannandone ogni forma di violazione. Continuare nella pratica di azioni significative di contrasto e di prevenzione della violenza, attraverso la diffusione di una cultura di parità fra i generi, coinvolgendo, in particolare, le scuole del territorio, e supportando l’ascolto e l’ausilio alle donne del territorio in difficoltà. Aderire simbolicamente alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in programma il 25 novembre, e organizzare iniziative sul territorio con il coinvolgimento di altri enti, associazioni e chiunque intenda aderire.

Questo chiede la mozione protocollata a Santo Stefano dal consigliere di maggioranza Paola Lazzoni. "I dati sulla violenza contro le donne - si legge nel testo - sono ancora oggi impressionanti. In Europa si stima che la violenza sulle donne uccida o lascia lesioni più del cancro e degli incidenti stradali, una donna su quattro ha subito una violenza nella vita tra i 15 ed i 60 anni, il 90% delle violenze si consumano in ambiente domestico o familiare, circa il 70% delle vittime di omicidi compiuti fra le mura domestiche sono donne; in Italia secondo l’Istituto di Statistica italiano, l’Istat, le stime sono terribili. Si stima che siano '6 milioni 743 mila le donne da 16 a 70 anni, vittime di violenza fisica o sessuale nel corso della vita (il 31,9% della classe di età considerata). 5 milioni di donne hanno subito violenze sessuali (23,7%), 3 milioni 961 mila violenze fisiche (18,8%). Circa 1 milione di donne ha subito stupri o tentati stupri (4,8%)'. Il che significa una donna italiana su 3, ma probabilmente una percentuale anche maggiore, visto che questi dati non comprendono 'le molestie verbali, il pedinamento, gli atti di esibizionismo e le telefonate oscene' ".


"Nonostante le misure di contrasto legislativo molto forti che il Governo ha adottato, quali, ad esempio, l’introduzione del reato di femminicidio - si legge ancora nel testo -, ed una maggiore attenzione specifica sulle problematiche legate alla violenza psichica e fisica contro le donne nelle sedi giudiziarie (penso ad es al Tribunale territorialmente competente della Spezia, il quale ha un’attenzione specifica molto elevata sul tema), il fenomeno non accenna a diminuire. Per prevenire e contrastare la violenza di genere, diventa sempre più necessaria un'attenzione particolare e rinnovata da parte delle Istituzioni, con iniziative capaci di incidere sul retroterra culturale e valoriale che la genera, con il coinvolgimento soprattutto dei giovani, attraverso la promozione di una cultura di parità fra i generi, coinvolgendo, in primis, i luoghi di cultura in assoluto: le scuole".
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia





























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure