Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Settembre - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Prostituzione legale, se ne parla (ancora) in consiglio a Santo Stefano

Ordine del giorno del Pd Stelitano: "Il proibizionismo ha fallito. Necessario combattere illegalità".

Prostituzione legale, se ne parla (ancora) in consiglio a Santo Stefano

Val di Magra - Un ordine del giorno volto a pungolare le Regioni, attraverso il verdetto del consiglio comunale di Santo Stefano, affinché indicano un referendum abrogativo relativo alla 'Legge Merlin', arcinota norma che nel 1958 ha dato il benservito alle case di tolleranza. A presentarlo, il consigliere capogruppo di maggioranza Salvatore Stelitano, esponente del Partito democratico. Sarà discusso la mattina del 25 maggio. "Un paese laico e moderno ha il dovere di discutere di questi temi. E' evidente che il proibizionismo ha fallito, occorre rivedere la legge", spiega il promotore dell'Odg. Per un referendum abrogativo nazionale serve che tale consultazione sia varata da almeno cinque Regioni. E a tutte le Regioni, in caso di approvazione, gli uffici santostefanesi invieranno il documento proposto da Stelitano.

"La regolarizzazione della prostituzione è un tema che tocca la coscienza di ognuno, andando al di là delle appartenenze partitiche e politiche. Lo stesso Pd, il mio partito, al momento non ha una posizione univoca", afferma ancora Stelitano. "Oltre al tema dell'illegalità, c'è anche quello dell'aspetto igienico sanitario, cioè del tutelare maggiormente sia chi lavora col proprio corpo, sia chi cerca determinate prestazioni - prosegue -. E c'è anche una questione di entrate tributarie per lo Stato, anche se questa è una cosa secondaria".

Non è la prima volta che il tema della prostituzione legale trova spazio nel consiglio comunale di Santo Stefano. Nell'ottobre 2015, ultimi mesi di amministrazione Mazzanti, infatti, il consigliere della Lega Nord Giacomo Fioravanti aveva presentato un Odg volto a impegnare a affrontare il fenomeno della prostituzione e a riaprire le 'case chiuse'. L'ordine del giorno, allora, era stato bocciato dalla maggioranza. "Ritengo positivo che, nella prossima seduta del Consiglio Comunale di Santo Stefano Magra, venga riproposto un documento su questa importante e delicata tematica e spero vivamente che, questa volta, si giunga ad un esito positivo", ha commentato il giovane esponente leghista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure