Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Settembre - ore 19.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lavori stradali a Fornola, M5S: "Compatibili con Parco?"

Lavori stradali a Fornola, M5S: `Compatibili con Parco?`

Val di Magra - I consiglieri comunali del Movimento cinque stelle di Vezzano Ligure hanno effettuato un sopralluogo "viste le segnalazioni di cittadini pervenute a seguito dei lavori nel tratto compreso tra il ponte della ferrovia e il centro commerciale in loc. Fornola lungo la Strada Statale n°1 Aurelia di competenza Anas che ha visto deviare in questi giorni il traffico nel by-pass di nuova realizzazione e collocato all’interno dell’area protetta di Montemarcello-Magra", spiegano i pentastellati Colli, Passerini e Pucci.

"Dal sopralluogo - dichiarano i tre esponenti del Movimento - evidenziavamo non meglio specificati lavori in corso in quanto non siamo riusciti a trovare il cartello di cantiere. Tali lavori consistono nel rialzamento della sede stradale della S.S. n°1 di circa un metro. Per consentire questa nuova realizzazione e non interrompere il traffico veicolare ordinario è stata costruita una deviazione realizzando una by-pass asfaltato all’interno del perimetro del Parco di Montemarcello-Magra il sito risulta ricadere nella vegetazione ripariale definita riserva generale della fascia di pertinenza fluviale. Abbiamo approfondito quanto contenuto nelle Norme dove abbiamo trovato che sono vietate le seguenti azioni: alterare il naturale andamento del terreno e spostare masse terrose; asportare o danneggiare specie vegetali; costruire o ampliare strade veicolari destinate al traffico commerciale o turistico; discariche di materiali, gli accumuli di rifiuti solidi. L'Ente Parco persegue una politica di concertazione per la riduzione e compensazione dei carichi ambientali delle strade, la limitazione e la compensazione dell'inquinamento acustico, la tutela dall'Inquinamento luminoso. Nel Parco è possibile aprire strade di servizio, finalizzate: all’impiego da parte di mezzi di soccorso e antincendio e percorribili esclusivamente con veicoli di servizio o di soccorso; il transito è riservato ai proprietari dei fondi o agli aventi causa, oltreché ai mezzi dell’Ente Parco, del Corpo forestale e di altri soggetti impiegati per ragioni di servizio e di incolumità pubblici. La progettazione, costruzione e manutenzione delle strade prevede che tutte le nuove strade veicolari all’interno dell’Area protetta dovranno avere fondo sterrato o stabilizzato, di larghezza massima delle strade è fissata in 3 mt. e per consentire l’incrocio dei veicoli saranno realizzate apposite piazzole. Inoltre nella zona di nostro interesse valgono gli ulteriori seguenti divieti: Transitare con veicoli motorizzati (comprese motociclette, scooters ecc.) fatta eccezione per i mezzi utilizzati dall'Ente Parco, per i mezzi di servizio, di sorveglianza o di protezione civile; estirpare la vegetazione alveale e riparia arbustiva e arborea che non si renda indispensabile per garantire la incolumità pubblica e/o privata".

"Nell’area - proseguono i pentastellati - abbiamo fotografato cumuli di materiale derivante dalla demolizione edile e asfalto. La zona purtroppo da tempo è marginalizzata sono noti gli articoli di stampa di abbandoni di rifiuti di persone che frequentano il parco nel periodo estivo. L’amministrazione nel tempo è dovuta intervenire più volte per sopperire alla maleducazione dei frequentatori. Siamo molto preoccupati per la tutela del Parco di Montemarcello-Magra, del cui programma siamo difensori!".

Stante questa situazione, i consiglieri hanno presentato un'interrogazione a sindaco e assessori ad ambiente e urbanistica per conoscere "se tale stato è compatibile con il Parco di Montemarcello-Magra, per l'incolumità e la salute dei cittadini; di conoscere, se il cartello di cantiere (previsto dall’art. 27, comma 4 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380), è stato affisso e dove; di conoscere, se è stato autorizzato il cantiere dagli enti preposti Ente Parco di Montemarcello-Magra e Amministrazione Comunale; di conoscere, visto N.T.A. del Parco di Montemarcello-Magra all’Art. 17 “Divieti” comma 1. lettera l) “costruire o ampliare strade veicolari destinate al traffico commerciale o turistico, omissis…“ , con quale provvedimento sia stata autorizzata la costruzione del by-pass; di conoscere, visto N.T.A. del Parco di Montemarcello-Magra all’Art. 19 “Rifiuti e scarichi” comma 1. “In tutto il Parco sono vietate le discariche di materiali, gli accumuli di rifiuti solidi, omissis…“, se l'ufficio Ambiente sia a conoscenza della situazione e quali azioni abbia attivato"; quali azioni verranno intraprese per riportare i luoghi allo stato originario; entro quanto tempo si ottempererà al ripristino dei luoghi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure